Mute Triathlon

Week end internazionale positivo per i colori azzurri.

E’ stato un week end intenso per  i nostri azzurri impegnati su diversi fronti in campo internazionale.
Sicuramete l’appuntamento clou è stato quello di Amburgo dove si sono assegnati i titoli mondiali di Triathlon Sprint e a squadre.
In campo maschile scontata doppietta per gli inglesi Brownlee giunti sul traguardo in uno sprint fratricida che ha premiato il più giovane dei due, Jonathan che ha relegato il più titolato Alistar al secondo posto. “Solito” terzo posto per lo spagnolo Gomez. Per i colori azzurri il migliore è risultato Alessandro Fabian, il Carabiniere padovano ha condotto una gara sempre nelle posizioni di testa per concludere poi 8° assoluto. L’altro azzurro in gara , il giovane emiliano delle Fiamme Azzurre Davide Uccellari ha chiuso 31° , peccato per  quei 30″ di ritardo a nuoto che gli hanno di fatto impedito di combattere per le posizioni di vertice. Da segnalare il 9° parziale assoluto nella frazione podistica dell’argentino che corre in Italia con i colori dei Los Tigres Gonzalo Tellechea.
In campo femminile top 10 per la Betto che perde 4 posizioni nel finale e chiude 10° nella gara vinta dalla padrona di casa Huagh, positivo 13° posto per la Mazzetti, 33° Charlotte Bonin e 53° Maria elena Petrini.
Domenica si sono assegnati i titoli mondiali a squadre dove la favorita squadra inglese, che si trovava in testa con la seconda frazionista donna, ha dovuto ritirarsi per una caduta, lasciando via libera ai padroni di casa tedeschi che conquistano uno storico oro. Ottimo 6° posto finale per l’Italia con Betto-Fabian-Mazzetti-Uccellari che realizzano la migliorp restazione di sempre per gli azzurri in un mondiale a squadre con l’attuale formula.

Sempre in campo internazionale si è corsa la finale della Coppa Europa sprint   a Tartu dove il poliziotto milanese Andrea Secchiero ha conquistato un ottimo 3° posto assoluto, così come ottima la prova del suo compagno di squadra Danilo Brustolon che chiude 5°, mentre tra le donne eccellente 5° posto finale per la giovane della DDS Alessia Orla.

A Ginevra nella ITU European Cup su distanza olimpica il migliore degli azzurri è l’ottimo carabiniere Massimo De Ponti che conclude 7° con il 3° tempo assoluto nella frazione podistica, dietro di lui Luca facchinetti (TD Rimini) 11°, Riccardo De Palma (MInerva Roma ) 12°,  Mattia Ceccarelli (TD Rimini ) 16°,  Alberto Casadei (Fiamme Oro ) 18°, Alberto Alessandroni (Fiamme Oro ) 19°,  Giulio Molinari (Carabinieri) 20°, Manuel Biagiotti (Friesian) 20°, Daniel Hofer ((Carabinieri) 24°, Tommaso Crivellaro (Cus Torino) 29°, Dario Chitti (Cus Parma ) 30°, mentre non hanno concluso la prova Pozzati, Pavan e Della Pasqua. In campo femminile la migliore azzurra è stata  Margie santimaria (Fiamme Oro) 8° seguita da Giorgia Priarone (TD Rimini) 9°, poi Gaia Peron (Fiamme Oro) 15°, Lisa Schanung  16°, Ilaria Zane  17°, Veronica Signorini 18°.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Week end internazionale positivo per i colori azzurri.

25th luglio, 2013

E’ stato un week end intenso per  i nostri azzurri impegnati su diversi fronti in campo internazionale.
Sicuramete l’appuntamento clou è stato quello di Amburgo dove si sono assegnati i titoli mondiali di Triathlon Sprint e a squadre.
In campo maschile scontata doppietta per gli inglesi Brownlee giunti sul traguardo in uno sprint fratricida che ha premiato il più giovane dei due, Jonathan che ha relegato il più titolato Alistar al secondo posto. “Solito” terzo posto per lo spagnolo Gomez. Per i colori azzurri il migliore è risultato Alessandro Fabian, il Carabiniere padovano ha condotto una gara sempre nelle posizioni di testa per concludere poi 8° assoluto. L’altro azzurro in gara , il giovane emiliano delle Fiamme Azzurre Davide Uccellari ha chiuso 31° , peccato per  quei 30″ di ritardo a nuoto che gli hanno di fatto impedito di combattere per le posizioni di vertice. Da segnalare il 9° parziale assoluto nella frazione podistica dell’argentino che corre in Italia con i colori dei Los Tigres Gonzalo Tellechea.
In campo femminile top 10 per la Betto che perde 4 posizioni nel finale e chiude 10° nella gara vinta dalla padrona di casa Huagh, positivo 13° posto per la Mazzetti, 33° Charlotte Bonin e 53° Maria elena Petrini.
Domenica si sono assegnati i titoli mondiali a squadre dove la favorita squadra inglese, che si trovava in testa con la seconda frazionista donna, ha dovuto ritirarsi per una caduta, lasciando via libera ai padroni di casa tedeschi che conquistano uno storico oro. Ottimo 6° posto finale per l’Italia con Betto-Fabian-Mazzetti-Uccellari che realizzano la migliorp restazione di sempre per gli azzurri in un mondiale a squadre con l’attuale formula.

Sempre in campo internazionale si è corsa la finale della Coppa Europa sprint   a Tartu dove il poliziotto milanese Andrea Secchiero ha conquistato un ottimo 3° posto assoluto, così come ottima la prova del suo compagno di squadra Danilo Brustolon che chiude 5°, mentre tra le donne eccellente 5° posto finale per la giovane della DDS Alessia Orla.

A Ginevra nella ITU European Cup su distanza olimpica il migliore degli azzurri è l’ottimo carabiniere Massimo De Ponti che conclude 7° con il 3° tempo assoluto nella frazione podistica, dietro di lui Luca facchinetti (TD Rimini) 11°, Riccardo De Palma (MInerva Roma ) 12°,  Mattia Ceccarelli (TD Rimini ) 16°,  Alberto Casadei (Fiamme Oro ) 18°, Alberto Alessandroni (Fiamme Oro ) 19°,  Giulio Molinari (Carabinieri) 20°, Manuel Biagiotti (Friesian) 20°, Daniel Hofer ((Carabinieri) 24°, Tommaso Crivellaro (Cus Torino) 29°, Dario Chitti (Cus Parma ) 30°, mentre non hanno concluso la prova Pozzati, Pavan e Della Pasqua. In campo femminile la migliore azzurra è stata  Margie santimaria (Fiamme Oro) 8° seguita da Giorgia Priarone (TD Rimini) 9°, poi Gaia Peron (Fiamme Oro) 15°, Lisa Schanung  16°, Ilaria Zane  17°, Veronica Signorini 18°.

By
@novellimarco
backtotop