Mute Triathlon

Varano Lake triathlon Sprint e tri 113K

E’ andata in scena nello splendido scenario pugliese di Ischitella la due giorni targata Varano Lake.
Sabato atleti impegnati nel triathlon sprint con la gara maschile decisa dalla decisione del giudice arbitro con la squalifica per il vincitore della gara Michele Insalata (Nadir on the road) e per il suo inseguitore Luca Borsacchi (Canottieri Napoli) rei di aver tagliato il percorso ciclistico. La vittoria è quindi andata al giovane youth B  Daniele Toro (Nuoto Ceppagatti ) che nell’ultima frazione stacca Nicola Di Fatta (Roma Tri) e Marcello Roncone (Otrè Wellness Club) , mentre chiude ai piedi del podio Marco Selicato (Los Tigres). In campo femminile l’atleta locale ma tesserata per Minerva Roma Francesca Galluzzo riesce a recuperare il gap accumulato a nuoto  dapprima in bici , poi scatenandosi a piedi e facendo segnare un parziale strepitoso, superiore di poco a quello fatto realizzare dal secondo uomo. Al secondo posto la giovane minervina Valeria De Quarto e l’altra romana Silvia Tonti.
Domenica gli atleti si sono sfidati sulla distanza “half ironman” su un percorso molto impegnativo. In campo maschile vittoria per una delle sorprese di questa stagione, Luca Bertaccini (Zona Cambio) che precede uno dei nomi storici delle lunghe distanze Massimo Guadagni (Venezia Triathlon, già medaglia di bronzo ai mondiali di lungo di Sater del 1999 e campione italiano di specialità nel 1997  e 1998. Al terzo posto Pierluigi Senor del Cus Torino.
Tra le donne passeggiata per Martina Dogana (Forhans) che stravince senza patemi distanziando di oltre  1 ora e 40′ la seconda classificata Benvenuta Busà (MP Life tri catania) e Annalisa Bacco (Triathlon Bergamo). Per la cronaca la seconda a tagliare il traguardo a oltre 40′ dalla vincitrice è stata Patrizia Tropiano , ma la stessa è stata squalificata per INGIURIE AL GIUDICE, fatto molto grave che andrebbe sanzionato più pesantemente che con una semplice squalifica in gara.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Varano Lake triathlon Sprint e tri 113K

4th luglio, 2014

E’ andata in scena nello splendido scenario pugliese di Ischitella la due giorni targata Varano Lake.
Sabato atleti impegnati nel triathlon sprint con la gara maschile decisa dalla decisione del giudice arbitro con la squalifica per il vincitore della gara Michele Insalata (Nadir on the road) e per il suo inseguitore Luca Borsacchi (Canottieri Napoli) rei di aver tagliato il percorso ciclistico. La vittoria è quindi andata al giovane youth B  Daniele Toro (Nuoto Ceppagatti ) che nell’ultima frazione stacca Nicola Di Fatta (Roma Tri) e Marcello Roncone (Otrè Wellness Club) , mentre chiude ai piedi del podio Marco Selicato (Los Tigres). In campo femminile l’atleta locale ma tesserata per Minerva Roma Francesca Galluzzo riesce a recuperare il gap accumulato a nuoto  dapprima in bici , poi scatenandosi a piedi e facendo segnare un parziale strepitoso, superiore di poco a quello fatto realizzare dal secondo uomo. Al secondo posto la giovane minervina Valeria De Quarto e l’altra romana Silvia Tonti.
Domenica gli atleti si sono sfidati sulla distanza “half ironman” su un percorso molto impegnativo. In campo maschile vittoria per una delle sorprese di questa stagione, Luca Bertaccini (Zona Cambio) che precede uno dei nomi storici delle lunghe distanze Massimo Guadagni (Venezia Triathlon, già medaglia di bronzo ai mondiali di lungo di Sater del 1999 e campione italiano di specialità nel 1997  e 1998. Al terzo posto Pierluigi Senor del Cus Torino.
Tra le donne passeggiata per Martina Dogana (Forhans) che stravince senza patemi distanziando di oltre  1 ora e 40′ la seconda classificata Benvenuta Busà (MP Life tri catania) e Annalisa Bacco (Triathlon Bergamo). Per la cronaca la seconda a tagliare il traguardo a oltre 40′ dalla vincitrice è stata Patrizia Tropiano , ma la stessa è stata squalificata per INGIURIE AL GIUDICE, fatto molto grave che andrebbe sanzionato più pesantemente che con una semplice squalifica in gara.

By
@novellimarco
backtotop