Mute Triathlon

Triathlon: Alistair Brownlee svela il suo 2020

                     Alistair Brownlee punta a Tokyo 2020

Il campione britannico Alistair Brownlee ha finalmente gettato la maschera e ha raccontato quali saranno i suoi programmi per il 2020. A lungo indeciso se puntare alle Olimpiadi di Tokyo o a Kona, il due volte campione olimpico ha deciso di provare  di portare a casa il terzo successo nella gara a “cinque cerchi”.

Alistair ha raccontato in una recente intervista ( https://www.bbc.com/sport/olympics/51021574 ) che vorrebbe essere al via a Tokyo per giocarsi la vittoria, il suo avvicinamento alla gara olimpica procederà ovviamente per steps, in primis dovrà centrare la qualificazione, per cui tornerà a competere nel circuito WTS.

A differenza degli ultimi due quadrienni olimpici, dove in questo periodo il fuoriclasse britannico doveva fare i conti con degli infortuni, Alistair ha manetenuto una buona integrità fisica in questi anni, uno dei motivi che lo hanno portato a scegliere come obbiettivo Tokyo 2020.

Vincere una Olimpiade o Kona? Alistair non ha dubbi: Olimpiadi !

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Comments are closed.

Altre Notizie

Triathlon: Alistair Brownlee svela il suo 2020

13th gennaio, 2020

                     Alistair Brownlee punta a Tokyo 2020

Il campione britannico Alistair Brownlee ha finalmente gettato la maschera e ha raccontato quali saranno i suoi programmi per il 2020. A lungo indeciso se puntare alle Olimpiadi di Tokyo o a Kona, il due volte campione olimpico ha deciso di provare  di portare a casa il terzo successo nella gara a “cinque cerchi”.

Alistair ha raccontato in una recente intervista ( https://www.bbc.com/sport/olympics/51021574 ) che vorrebbe essere al via a Tokyo per giocarsi la vittoria, il suo avvicinamento alla gara olimpica procederà ovviamente per steps, in primis dovrà centrare la qualificazione, per cui tornerà a competere nel circuito WTS.

A differenza degli ultimi due quadrienni olimpici, dove in questo periodo il fuoriclasse britannico doveva fare i conti con degli infortuni, Alistair ha manetenuto una buona integrità fisica in questi anni, uno dei motivi che lo hanno portato a scegliere come obbiettivo Tokyo 2020.

Vincere una Olimpiade o Kona? Alistair non ha dubbi: Olimpiadi !

By
@novellimarco
backtotop