Mute Triathlon

Tra i deferiti dal Coni per Doping c’è un triathleta.

Sul sito www.coni.it è apparsa lo scorso 15 Novembre la notizia di alcuni deferimenti disposti dalla procura antidoping su alcuni atleti, tra i quali figura un triathleta.
Ecco la parte dedicata all’atleta tesserato Fitri (l’articolo completo http://www.coni.it/attività-istituzionali/antidoping/18557-antidoping-deferiti-polivoda-ciclismo-e-de-paolis-triathlon.html )

L’Ufficio di Procura Antidoping ha disposto i seguenti provvedimenti:

 

  • deferimento dell’atleta Luca De Paolis (tesserato FITRI) al competente Organismo giudicante federale della Federazione Italiana Triathlon per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla violazione dell’art. 2.1. del Codice WADA in relazione alla positività per presenza di Betametasone in occasione del controllo antidoping disposto dalla Commissione Ministeriale ex lege 376/2000 al termine della gara “Campionato Regionale Individuale” svoltasi ad Ischitella in data 23 settembre 2012 con richiesta di squalifica per 4 mesi.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Tra i deferiti dal Coni per Doping c’è un triathleta.

27th novembre, 2012

Sul sito www.coni.it è apparsa lo scorso 15 Novembre la notizia di alcuni deferimenti disposti dalla procura antidoping su alcuni atleti, tra i quali figura un triathleta.
Ecco la parte dedicata all’atleta tesserato Fitri (l’articolo completo http://www.coni.it/attività-istituzionali/antidoping/18557-antidoping-deferiti-polivoda-ciclismo-e-de-paolis-triathlon.html )

L’Ufficio di Procura Antidoping ha disposto i seguenti provvedimenti:

 

  • deferimento dell’atleta Luca De Paolis (tesserato FITRI) al competente Organismo giudicante federale della Federazione Italiana Triathlon per il riconoscimento della responsabilità in ordine alla violazione dell’art. 2.1. del Codice WADA in relazione alla positività per presenza di Betametasone in occasione del controllo antidoping disposto dalla Commissione Ministeriale ex lege 376/2000 al termine della gara “Campionato Regionale Individuale” svoltasi ad Ischitella in data 23 settembre 2012 con richiesta di squalifica per 4 mesi.
By
@novellimarco
backtotop