Mute Triathlon

Tellechea su tutti ad Omegna

E’ stata una giornata di puro spettacolo e di festa quella di ieri ad Omegna in occasione del Fast Triathlon 2013. Gli ingredienti per  una grande gara c’erano tutti, dal notevole livello nella gara Elite alla gradita partecipazione di Agostino Ramella nella gara Age Group. Ad aprire le danze sono stati gli Elite con un parterre  di atleti di ottimo livello, tutti intenzionati a portare a casa il ricco montepremi in palio , i favori del pronostico erano tutti per il tigrotto argentino Gonzalo Tellechea, vincitore delle due ultime edizioni, che  nonostante la dura concorrenza ha  centrato  la vittoria in tute e tre le manches, relegando al secondo posto il Carabiniere trentino Daniel Hofer e sul terzo gradino del podio il versiliese in forza alle Fiamme Oro Alberto Alessandroni, mentre chiude 4° il Carabinier novarese Giulio Molinari precedendo Danilo Brustolon (Fiamme Oro) e Bruno Baldini (Los Tigres). La giornata è continuata con la gara riservata agli age Group e alle donne, con la vittoria in campo maschile del giovane tigrotto classe 1996 Alberto Varesi , che ha preceduto il compagno di squadra Niccolò Cardana (vincitore della prima manche) e Andrea Zavaglia (Friesian). In campo femminile dominio di Sofia Zampicinini, la giovane  classe 1998 della Valle d’Aosta triathlon ha vinto tutte e tre le manches e ha chiuso davanti alla sua coscritta Giorgia Palieri (Virtus) e alla tigrotta Lara Oldani.Ha chiuso la giornata la gara Elite a squadre, 9 team di 2 atleti composti dagli Elite che hanno corso la gara individuale su formula a staffetta. La gara è stata entusiasmante e tirata sino all’ultimo mentro con arrivo in volata tra i Carabinieri (Hofer/Molinari) e i Los Tigres (Tellechea/Baldini). La vittoria è andata al photofinish ai Carabinieri, secondo posto per i Los Tigres e podio completato dalle Fiamme Oro con Alessandroni/Brustolon. Ricca premiazione con la consegnie del 7° Memorial Diego Macias  all’argentino Tellechea, mentre Varesi e Zampicinini hanno portato a casa il Memorial Emilio di Toro. Premiato anche Agostino Ramella come esempio di sportivo per i giovani .

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


  1. giubilato41 on 6 agosto 2013 at 20:08 said:

    Una gara di Triathlon è sempre uno spettacolo;ma ad Omegna è stato uno Spettacolo di grandissima serenità. Il lago era una meraviglia,l’organizzazione di una semplicità perfetta .La formula Fast meriterebbe maggior attenzione. Semplicità organizzativa .Impegnati praticamente 1500 m. di lungo lago. Pochi volontari, forze dell’ordine praticamente non necessarie. Grandissima visibilità. Il pubblico non si doveva spostare e vedeva tutta la frazione di nuoto ,vedeva passare tre volte i ciclisti e aveva sott’occhio quasi tutta la corsa. Questo è far conoscere il triathlon a quelli che credono che il tria sia solo Iron.
    Nella fattispecie poi sontuoso rinfresco finale e premi praticamente per tutti. Le distanze sono facilmente percorribili dai giovani, ma anche il Nonno con gli…opportuni sconti è arrivato alla fine. Complimenti a tutta l’organizzazione , a Marco soprattutto per aver voluto ricordare un grande Presidente.

Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Tellechea su tutti ad Omegna

5th agosto, 2013

E’ stata una giornata di puro spettacolo e di festa quella di ieri ad Omegna in occasione del Fast Triathlon 2013. Gli ingredienti per  una grande gara c’erano tutti, dal notevole livello nella gara Elite alla gradita partecipazione di Agostino Ramella nella gara Age Group. Ad aprire le danze sono stati gli Elite con un parterre  di atleti di ottimo livello, tutti intenzionati a portare a casa il ricco montepremi in palio , i favori del pronostico erano tutti per il tigrotto argentino Gonzalo Tellechea, vincitore delle due ultime edizioni, che  nonostante la dura concorrenza ha  centrato  la vittoria in tute e tre le manches, relegando al secondo posto il Carabiniere trentino Daniel Hofer e sul terzo gradino del podio il versiliese in forza alle Fiamme Oro Alberto Alessandroni, mentre chiude 4° il Carabinier novarese Giulio Molinari precedendo Danilo Brustolon (Fiamme Oro) e Bruno Baldini (Los Tigres). La giornata è continuata con la gara riservata agli age Group e alle donne, con la vittoria in campo maschile del giovane tigrotto classe 1996 Alberto Varesi , che ha preceduto il compagno di squadra Niccolò Cardana (vincitore della prima manche) e Andrea Zavaglia (Friesian). In campo femminile dominio di Sofia Zampicinini, la giovane  classe 1998 della Valle d’Aosta triathlon ha vinto tutte e tre le manches e ha chiuso davanti alla sua coscritta Giorgia Palieri (Virtus) e alla tigrotta Lara Oldani.Ha chiuso la giornata la gara Elite a squadre, 9 team di 2 atleti composti dagli Elite che hanno corso la gara individuale su formula a staffetta. La gara è stata entusiasmante e tirata sino all’ultimo mentro con arrivo in volata tra i Carabinieri (Hofer/Molinari) e i Los Tigres (Tellechea/Baldini). La vittoria è andata al photofinish ai Carabinieri, secondo posto per i Los Tigres e podio completato dalle Fiamme Oro con Alessandroni/Brustolon. Ricca premiazione con la consegnie del 7° Memorial Diego Macias  all’argentino Tellechea, mentre Varesi e Zampicinini hanno portato a casa il Memorial Emilio di Toro. Premiato anche Agostino Ramella come esempio di sportivo per i giovani .

By
@novellimarco
backtotop