Mute Triathlon

Spettacolo a Campogalliano per la finale di Coppa Italia

Spettacolo a Campogalliano per la finale di Coppa Italia giovani.
Ad aprire la giornata di gare gli Junior e U23 maschili con show in acqua di  Rigoni del Padovanuoto, ma tutti i bigs escono in gruppo poco dietro. La bici non fa selezione e si arriva agli ultimi 5 km con un gruppone a giocarsi la vittoria. Dario Chitti mette subito la quinta e allunga prepotentemente sin dai primi metri, dietro è testa a testa tra Mosso e Ciuti, mentre per gli U23 Nicolai controlla facilmente la testa della sua gara. L’atleta del Cus Parma (Dario Chitti) chiude  in poco più di 53′ vincendo tra gli Junior , precendendo Mosso (as Virtus) che brucia in una volata lunga l’alfiere della Minerva Roma Lorenzo Ciuti , che si porta a casa la vittoria finale nella Coppa Italia Junior. In campo femminile, orfana della forte atleta dell’Alta Pusteria Lilli Gelmini, la gara ha visto la Piccinelli condurre le danze in acqua, ma le migliori sono subito dietro. Come tra gli uomini è la corsa a decidere la gara , con la U23 delle Famme Oro Margie Santimaria che prende la testa e non la molla sino all’arrivo, mentre tra le Junior è Verena Steinhauser del Bressanone davanti a Elisa Marcon del Marostica e Chiara Piccinelli dell’Acquatica che vince la Coppa Italia.
Nella gara riservata agli Youth B, partenza a razzo per Riccardo Salvino del Minerva Roma, che fa il vuoto in acqua e scappa da solo in bici, dietro Foti Randazzese, Corrà, ma Salvemini (Los Tigres)  e Lanziger (Alta Pusteria) si scatenano sui pedali e si riportano sotto ai due inseguitori del romano, portandosi dietro altri atleti. Nella frazione podistica Foti Randazzese parte fortissimo e alla fine del primo giro ha praticamente raggiunto Salvino , dietro la lotta è fra Corrà (Fumane) , Alcaras (DDS) e Carlino (Triathlon CremonaStradivari). Randazzese (Sport extreme Catania)  vince in solitaria, Riccaldo Salvino (Minerva Roma) chiude secondo e viene portato in ospedale per alcuni problemi respiratori, per fortuna niente di grave per lui, Corrà  riesce a conquistare la terza piazza e quindi la Coppa Italia.
Copione scontato tra le Youth B donne, con Angelica Olmo (Pianeta Acqua) che vince senza problemi, precedendo ottima Giulia Sforza (Atl. Bellinzago) e la Iogna – Prat (Td Rimini).
Sorpresa tra gli Youth A maschili, con la vittoria dell’atleta del Marostica Mirko Lazzaretto che precede Azzano del Cus Udine  e Gala del Minerva Roma. Cattabriga del Minerva vince la Coppa Italia.
In campo femminile pronostico rispettato con Marika Romano (SBR3 Grosseto) che vince gara e Coppa Italia, precedendo Contu Manuela (Valle d’Aosta) autrice di una strepitosa rimonta a piedi. Terzo posto per Moretti del Td Rimini.

CLASSIFICHE

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Spettacolo a Campogalliano per la finale di Coppa Italia

29th settembre, 2012

Spettacolo a Campogalliano per la finale di Coppa Italia giovani.
Ad aprire la giornata di gare gli Junior e U23 maschili con show in acqua di  Rigoni del Padovanuoto, ma tutti i bigs escono in gruppo poco dietro. La bici non fa selezione e si arriva agli ultimi 5 km con un gruppone a giocarsi la vittoria. Dario Chitti mette subito la quinta e allunga prepotentemente sin dai primi metri, dietro è testa a testa tra Mosso e Ciuti, mentre per gli U23 Nicolai controlla facilmente la testa della sua gara. L’atleta del Cus Parma (Dario Chitti) chiude  in poco più di 53′ vincendo tra gli Junior , precendendo Mosso (as Virtus) che brucia in una volata lunga l’alfiere della Minerva Roma Lorenzo Ciuti , che si porta a casa la vittoria finale nella Coppa Italia Junior. In campo femminile, orfana della forte atleta dell’Alta Pusteria Lilli Gelmini, la gara ha visto la Piccinelli condurre le danze in acqua, ma le migliori sono subito dietro. Come tra gli uomini è la corsa a decidere la gara , con la U23 delle Famme Oro Margie Santimaria che prende la testa e non la molla sino all’arrivo, mentre tra le Junior è Verena Steinhauser del Bressanone davanti a Elisa Marcon del Marostica e Chiara Piccinelli dell’Acquatica che vince la Coppa Italia.
Nella gara riservata agli Youth B, partenza a razzo per Riccardo Salvino del Minerva Roma, che fa il vuoto in acqua e scappa da solo in bici, dietro Foti Randazzese, Corrà, ma Salvemini (Los Tigres)  e Lanziger (Alta Pusteria) si scatenano sui pedali e si riportano sotto ai due inseguitori del romano, portandosi dietro altri atleti. Nella frazione podistica Foti Randazzese parte fortissimo e alla fine del primo giro ha praticamente raggiunto Salvino , dietro la lotta è fra Corrà (Fumane) , Alcaras (DDS) e Carlino (Triathlon CremonaStradivari). Randazzese (Sport extreme Catania)  vince in solitaria, Riccaldo Salvino (Minerva Roma) chiude secondo e viene portato in ospedale per alcuni problemi respiratori, per fortuna niente di grave per lui, Corrà  riesce a conquistare la terza piazza e quindi la Coppa Italia.
Copione scontato tra le Youth B donne, con Angelica Olmo (Pianeta Acqua) che vince senza problemi, precedendo ottima Giulia Sforza (Atl. Bellinzago) e la Iogna – Prat (Td Rimini).
Sorpresa tra gli Youth A maschili, con la vittoria dell’atleta del Marostica Mirko Lazzaretto che precede Azzano del Cus Udine  e Gala del Minerva Roma. Cattabriga del Minerva vince la Coppa Italia.
In campo femminile pronostico rispettato con Marika Romano (SBR3 Grosseto) che vince gara e Coppa Italia, precedendo Contu Manuela (Valle d’Aosta) autrice di una strepitosa rimonta a piedi. Terzo posto per Moretti del Td Rimini.

CLASSIFICHE

By
@novellimarco
backtotop