Mute Triathlon

SPECIALE ELEZIONI:Alcune considerazioni sul bilancio Fitri appena inoltrato alle società

E’ stato inoltrato pochi giorni fa a tutte le società il bilancio consuntivo Fitri e le relazioni illustrative , come previsto .
Ecco alcune considerazioni su quanto inviato dalla Fitri:

 

 

Analizzando il Bilancio Fitri 2011 (consuntivo) mi sono sorte alcune domande, in quanto ritengo che ci si trovi di fronte a qualche cosa di altamente incompleto e approssimativo, nello specifico:

–         Il bilancio è incompleto in quanto manca dello stato patrimoniale e della nota integrativa, elementi essenziali del bilancio stesso assieme al conto economico; pertanto mancando la stato patrimoniale non si possono analizzare le attività (quali immobilizzazioni materiali ed immateriali, crediti, disponibilità liquide, ecc) e le passività (quali debiti, fondi ammortamenti, debiti per Tfr, ecc, oltre l’area del capital netto o di dotazione);

–         La relazione del Presidente (relazione sulla gestione doveva evidenziare in maniera più esaustiva e chiara le strategie e le scelte politiche della Federazione, anziché soffermarsi sulle singole voci, in quanto tale analisi è di competenza della nota integrativa;

–         Ancorché non obbligatorio, sarebbe stato opportuno redigere un bilancio preventivo 2011 (da approvare entro il 31.12.2010), al fine di poter comparare e giudicare le effettive politiche della Federazione stessa, in quanto in sede di approvazione di consuntivo 2011, si potevano vedere gli scostamenti più significativi rispetto al preventivo 2011, e così da poter giudicare serenamente le strategie e le politiche federative, rendendosi conto così se gli obiettivi sono stati raggiunti o meno.

–         Assenza di commento delle imposte applicate al bilancio consuntivo 2011, con particolar riferimento alle cd. “riprese fiscali”, così da rendere comparabile il risultato ante-imposte con quello post-imposte.

–         Assenza di commento di eventuali contratti di locazione finanziaria.

–         Nella relazione dei revisori si cita che il bilancio è composto da conto economico, stato patrimoniale e nota integrativa, come mai queste due ultime non sono state rese accessibili?

Questi sono alcuni punti che sarebbero da approfondire.
Una piccola riflessione al termine di questa analisi: il bilancio deve essere approvato entro i 120 gg di legge dalla fine dell’esercizio, e quindi entro il 29.04.2012 (in quanto anno bisestile); il Coni ha tardato oltre 6 mesi per l’approvazione , tra l’altro a ridosso delle elezioni. MI chiedo poi come mai in nome della trasparenza richiamata nella scorsa e in questa campagna elettorale di Bertrandi, dove siano i bilanci degli anni precedenti!

Per far capire meglio , ecco il bilancio Coni–>Coni_Servizi_S p A __Bilancio_esercizio_2011

Marco Novelli

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

SPECIALE ELEZIONI:Alcune considerazioni sul bilancio Fitri appena inoltrato alle società

8th novembre, 2012

E’ stato inoltrato pochi giorni fa a tutte le società il bilancio consuntivo Fitri e le relazioni illustrative , come previsto .
Ecco alcune considerazioni su quanto inviato dalla Fitri:

 

 

Analizzando il Bilancio Fitri 2011 (consuntivo) mi sono sorte alcune domande, in quanto ritengo che ci si trovi di fronte a qualche cosa di altamente incompleto e approssimativo, nello specifico:

–         Il bilancio è incompleto in quanto manca dello stato patrimoniale e della nota integrativa, elementi essenziali del bilancio stesso assieme al conto economico; pertanto mancando la stato patrimoniale non si possono analizzare le attività (quali immobilizzazioni materiali ed immateriali, crediti, disponibilità liquide, ecc) e le passività (quali debiti, fondi ammortamenti, debiti per Tfr, ecc, oltre l’area del capital netto o di dotazione);

–         La relazione del Presidente (relazione sulla gestione doveva evidenziare in maniera più esaustiva e chiara le strategie e le scelte politiche della Federazione, anziché soffermarsi sulle singole voci, in quanto tale analisi è di competenza della nota integrativa;

–         Ancorché non obbligatorio, sarebbe stato opportuno redigere un bilancio preventivo 2011 (da approvare entro il 31.12.2010), al fine di poter comparare e giudicare le effettive politiche della Federazione stessa, in quanto in sede di approvazione di consuntivo 2011, si potevano vedere gli scostamenti più significativi rispetto al preventivo 2011, e così da poter giudicare serenamente le strategie e le politiche federative, rendendosi conto così se gli obiettivi sono stati raggiunti o meno.

–         Assenza di commento delle imposte applicate al bilancio consuntivo 2011, con particolar riferimento alle cd. “riprese fiscali”, così da rendere comparabile il risultato ante-imposte con quello post-imposte.

–         Assenza di commento di eventuali contratti di locazione finanziaria.

–         Nella relazione dei revisori si cita che il bilancio è composto da conto economico, stato patrimoniale e nota integrativa, come mai queste due ultime non sono state rese accessibili?

Questi sono alcuni punti che sarebbero da approfondire.
Una piccola riflessione al termine di questa analisi: il bilancio deve essere approvato entro i 120 gg di legge dalla fine dell’esercizio, e quindi entro il 29.04.2012 (in quanto anno bisestile); il Coni ha tardato oltre 6 mesi per l’approvazione , tra l’altro a ridosso delle elezioni. MI chiedo poi come mai in nome della trasparenza richiamata nella scorsa e in questa campagna elettorale di Bertrandi, dove siano i bilanci degli anni precedenti!

Per far capire meglio , ecco il bilancio Coni–>Coni_Servizi_S p A __Bilancio_esercizio_2011

Marco Novelli

By
@novellimarco
backtotop