Mute Triathlon

Sostituzione di persona ai campionati italiani di duathlon sprint di Firenze: la FiTRi cosa fà? Sta a guardare!

 

Federeazione ignora totalmente il caso Lenci-Aubry

Federeazione ignora totalmente il caso Lenci-Aubry

In occasione dei campionati italiani di duathlon sprint tenutisi a Firenze lo scorso 19 Marzo,  due atleti del Firenze Triathlon , Massimiliano Lenci e James Aubry sono stati protagonisti di una scambio di persona/pettorale non autorizzato, comportamento assolutamente vietato e gravissimo. Su Triathlomania abbiamo prontamente evidenziato l’accaduto e dimostrato come si siano svolti i fatti, dimostrando in maniera inequivocabile come ci sia effettivamente stato lo scambio di persone (https://www.triathlonmania.it/triathlon/i-soliti-furbetti-rovinano-la-festa-di-firenze/ ).

Il giorno 21 Marzo, unitamente alla pubblicazione dell’articolo su Triathlonmania, è stato informato di quanto occorso  via mail anche il responsabile della CNG (Commissione Nazionale Giudici  ) Andrea Homberger, con il quale c’è stato poi un successivo contatto telefonico, nonchè con alcuni giudici presenti il giorno della gara.  La Federazione stessa si è mostrata sempre molto attenta ai contenuti dei nostri articoli e di quanto pubblicato sul social Facebook, ma stranamente in questa occasione si è dimostrata totalmente assente. E’ singolare come nella classifica della gara “incriminata” Lenci risulti tra gli squalificati , come motivazione per questo provvedimento appare un imbarazzante NON IMPOSTATO !

Dobbiamo infatti registrare che, alla data odierna, nessun procedimento disciplinare/sanzionatorio è stato aperto sia a carico di Massimiliano Lenci che di James Aubry. Il primo, presidente del Firenze  Triathlon, ha gareggiato fino questo fine settimana, dove ha preso parte all’ Xterra di Scanno, mentre l’atleta inglese ha corso sino a Giugno senza alcun problema. Considerando la totale latitanza di giustizia sportiva e della federazione , si è provveduto a inoltrare formale denuncia di quanto accaduto alla procura federale, mettendo in copia il segretario generale Lucarini , che ha garantito l’inoltro della segnalazione a chi di competenza, di fatto certificando che sino ad oggi non era stato fatto nulla a fronte di un fatto gravissimo. Sul sito fitri infatti ad oggi non appare alcuna sentenza in merito  ( VEDI SENTENZE ) . Ricordiamo che tutte le persone informate su quanto accaduto, hanno palesemente violato quanto scritto nel regolamento di giustizia, in particolare :

5.03 I dirigenti, i soci e/o i tesserati che siano venuti a conoscenza, in qualsiasi modo, che società o persone abbiano posto o stiano per porre in essere taluno di detti atti, hanno il dovere di informare immediatamente con ogni mezzo idoneo il Presidente della Federazione o in subordine la procura federale.

In merito a quest’ultima violazione, manderemo una nuova mail alla procura federale chiedendo che i responsabili vengano sanzionati.

Probabilmente la Federazione e i suoi dirigenti, sono più attenti alle gravissime violazioni riguardo il  comportamento etico,  dimostrando una morbosa attenzione per   quanto appare su Facebook o su questa pagina quando si tratta di critiche al suo operato, ma magicamente si dimostra totalmente assente quando si tratta di sanzionare condotte gravi come questa o palesi violazioni.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Sostituzione di persona ai campionati italiani di duathlon sprint di Firenze: la FiTRi cosa fà? Sta a guardare!

2nd agosto, 2016

 

Federeazione ignora totalmente il caso Lenci-Aubry

Federeazione ignora totalmente il caso Lenci-Aubry

In occasione dei campionati italiani di duathlon sprint tenutisi a Firenze lo scorso 19 Marzo,  due atleti del Firenze Triathlon , Massimiliano Lenci e James Aubry sono stati protagonisti di una scambio di persona/pettorale non autorizzato, comportamento assolutamente vietato e gravissimo. Su Triathlomania abbiamo prontamente evidenziato l’accaduto e dimostrato come si siano svolti i fatti, dimostrando in maniera inequivocabile come ci sia effettivamente stato lo scambio di persone (https://www.triathlonmania.it/triathlon/i-soliti-furbetti-rovinano-la-festa-di-firenze/ ).

Il giorno 21 Marzo, unitamente alla pubblicazione dell’articolo su Triathlonmania, è stato informato di quanto occorso  via mail anche il responsabile della CNG (Commissione Nazionale Giudici  ) Andrea Homberger, con il quale c’è stato poi un successivo contatto telefonico, nonchè con alcuni giudici presenti il giorno della gara.  La Federazione stessa si è mostrata sempre molto attenta ai contenuti dei nostri articoli e di quanto pubblicato sul social Facebook, ma stranamente in questa occasione si è dimostrata totalmente assente. E’ singolare come nella classifica della gara “incriminata” Lenci risulti tra gli squalificati , come motivazione per questo provvedimento appare un imbarazzante NON IMPOSTATO !

Dobbiamo infatti registrare che, alla data odierna, nessun procedimento disciplinare/sanzionatorio è stato aperto sia a carico di Massimiliano Lenci che di James Aubry. Il primo, presidente del Firenze  Triathlon, ha gareggiato fino questo fine settimana, dove ha preso parte all’ Xterra di Scanno, mentre l’atleta inglese ha corso sino a Giugno senza alcun problema. Considerando la totale latitanza di giustizia sportiva e della federazione , si è provveduto a inoltrare formale denuncia di quanto accaduto alla procura federale, mettendo in copia il segretario generale Lucarini , che ha garantito l’inoltro della segnalazione a chi di competenza, di fatto certificando che sino ad oggi non era stato fatto nulla a fronte di un fatto gravissimo. Sul sito fitri infatti ad oggi non appare alcuna sentenza in merito  ( VEDI SENTENZE ) . Ricordiamo che tutte le persone informate su quanto accaduto, hanno palesemente violato quanto scritto nel regolamento di giustizia, in particolare :

5.03 I dirigenti, i soci e/o i tesserati che siano venuti a conoscenza, in qualsiasi modo, che società o persone abbiano posto o stiano per porre in essere taluno di detti atti, hanno il dovere di informare immediatamente con ogni mezzo idoneo il Presidente della Federazione o in subordine la procura federale.

In merito a quest’ultima violazione, manderemo una nuova mail alla procura federale chiedendo che i responsabili vengano sanzionati.

Probabilmente la Federazione e i suoi dirigenti, sono più attenti alle gravissime violazioni riguardo il  comportamento etico,  dimostrando una morbosa attenzione per   quanto appare su Facebook o su questa pagina quando si tratta di critiche al suo operato, ma magicamente si dimostra totalmente assente quando si tratta di sanzionare condotte gravi come questa o palesi violazioni.

By
@novellimarco
backtotop