Mute Triathlon

Romano di Lombardia da record. Ecco cosa ci aspetta

Si correranno domani a Romano di Lombardia i Campionati Italiani di duathlon sprint, gara valida anche come seconda tappa del circuito di duathlon 2013.
Numeri da record per questa edizione con circa 950 iscritti e ben 137 donne al via. Anche questi numeri dimostrano come l’annullamento della seconda tappa del circuito di duathlon e dei campionati italiani a squadre sia stata una follia da parte della Phisio Sport Lab.
Pronta quindi la macchina organizzativa del Peperoncino Team che già lo scorso anno aveva ospitato ottimamente una tappa del circuito di duathlon e i campionati italiani a squadre 2012.
A livello tecnico inutile dire che non manca praticamente nessuno tra i big, con vari atleti che hanno già vinto il titolo nazionale di specialità al via , sarà sicuramente una sfida stellare , con i vari Matthias Steinwandter (Alta Pusteria), Daniel Hofer  (Carabinieri), Alex Ascenzi e Davide Uccellari (Fiamme Azzurre),, Andrea e Massimo De Ponti( rispettivamente Friesian e Carabinieri) , Andrea Secchiero ,Danilo Brustolon  e Manuel Canuto(Fiamme Oro), Alessio Picco (Td Rimini), Delian Stateff (Minerva Roma), Michele Insalata (Nadir), Manuel Biagiotti e Davide Bargellini(Friesian), e Alessandro Terranova (Firenze Triathlon), che dovranno vedersela con una nutrita schiera di ottimi atleti che daranno filo da torcere ai favoriti della manifestazione.
In campo femminile gradito ritorno alle competizioni di Maria Alfonsa Sella (Td Rimini), che torna sui campi gara dopo la maternità, dovrà vedersela con la campionessa italiana di duathlon classico in carica Sara Dossena (Tri Cremona Stradivari), oltre che a Giorgia Priarone (Td Rimini), Elena Maria Petrini (Minerva Roma), Alice Capone (Tri Team Sassari), Marta Gaiardelli (Fiamme Azzurre), Gaia Peron (Fiamme Oro), Veronica Signorini (Tri Cremona Stradivari) ma soprattutto da Alice Betto  , all’esordio con il Raschiani Pavese triathlon, Charlotte Bonin (Fiamme Azzurre) e Daniela Chmet (Fiamme Oro). Attenzione anche alle scatenate giovani capitanare da Angelica Olmo , classe 1996 del Pianeta Acqua recentemente vice campionessa italiana di cross di categoria, Federica Parodi (1996 Virtus Acqui Terme), Sara Papais e Luisa Iogna-Prat (Td Rimini), possibile ottimo piazzamento anche per Elisa Battistoni e Irma Ventura (707 Tri), Chiara Ingletto (Firenze Tri) e Teodolinda Camera (Virtus Acqui Terme).

Una novità di quest’anno, concessa con una deroga al regolamento degli ultimi giorni sarà la partecipazione di atleti stranieri , in quanto la gara rientra anche nel circuito di duathlon 2013. Al via ci saranno atleti del calibro di Andrè Thomas, campione del mondo in carica di duathlon U23, così come Aurelien Raphael, vincitore di Bardolino 2012 e già Campione del Mondo di triathlon Junior a Amburgo 2008 davanti ad un certo Alistar Brownlee, oltre che Csaba Kuttor, ungherese olimpionico , Karl Shaw e l’ungherese Rusas, mentre in campo femminile Renata Fuchs è sicuramente la straniera più importante al via.
Purtroppo nella deroga non è specificata la batteria di partenza degli stessi, per cui da starting list partiranno in 2° batteria uomini. Il regolamento come è studiato non prevede la partecipazione degli stranieri ai Campionati italiani, la deroga non ha però  fatto chiarezza riguardo all’ordine di partenza per cui gli stranieri essendo senza rank dovranno partire come N.C. Sempre regolamento alla mano non si può nemmeno pensare a Wild Card, in quanto il loro numero è stabilito in 10 per gara (per uomini) e in prima batteria già appaiono atleti che non hanno il punteggio per poterci partire e quindi si presume che abbiano già usufruito di questa agevolazione, inoltre il regolamento stabilisce in 7 giorni prima della manifestazione il termine ultimo per la richiesta della Wild Card e gli atleti stranieri al via (per lo meno la maggioranza) sono stati inseriti solo Martedì 19 nella starting list, quindi fuori dai termini per la richiesta della Wild Card. Questo sarà un aspetto da gestire con attenzione , speriamo che la Federazione non faccia un clamoroso autogoal “ragolamentare” come in occasione delle squalifiche annullate ai campionati italiani di winter triathlon.
Sempre parlando di regolamento, a Romano di Lombardia entrerà in vigore la nuova regola sul posizionamento della bici.

Romano-Pettorale

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Romano di Lombardia da record. Ecco cosa ci aspetta

23rd marzo, 2013

Si correranno domani a Romano di Lombardia i Campionati Italiani di duathlon sprint, gara valida anche come seconda tappa del circuito di duathlon 2013.
Numeri da record per questa edizione con circa 950 iscritti e ben 137 donne al via. Anche questi numeri dimostrano come l’annullamento della seconda tappa del circuito di duathlon e dei campionati italiani a squadre sia stata una follia da parte della Phisio Sport Lab.
Pronta quindi la macchina organizzativa del Peperoncino Team che già lo scorso anno aveva ospitato ottimamente una tappa del circuito di duathlon e i campionati italiani a squadre 2012.
A livello tecnico inutile dire che non manca praticamente nessuno tra i big, con vari atleti che hanno già vinto il titolo nazionale di specialità al via , sarà sicuramente una sfida stellare , con i vari Matthias Steinwandter (Alta Pusteria), Daniel Hofer  (Carabinieri), Alex Ascenzi e Davide Uccellari (Fiamme Azzurre),, Andrea e Massimo De Ponti( rispettivamente Friesian e Carabinieri) , Andrea Secchiero ,Danilo Brustolon  e Manuel Canuto(Fiamme Oro), Alessio Picco (Td Rimini), Delian Stateff (Minerva Roma), Michele Insalata (Nadir), Manuel Biagiotti e Davide Bargellini(Friesian), e Alessandro Terranova (Firenze Triathlon), che dovranno vedersela con una nutrita schiera di ottimi atleti che daranno filo da torcere ai favoriti della manifestazione.
In campo femminile gradito ritorno alle competizioni di Maria Alfonsa Sella (Td Rimini), che torna sui campi gara dopo la maternità, dovrà vedersela con la campionessa italiana di duathlon classico in carica Sara Dossena (Tri Cremona Stradivari), oltre che a Giorgia Priarone (Td Rimini), Elena Maria Petrini (Minerva Roma), Alice Capone (Tri Team Sassari), Marta Gaiardelli (Fiamme Azzurre), Gaia Peron (Fiamme Oro), Veronica Signorini (Tri Cremona Stradivari) ma soprattutto da Alice Betto  , all’esordio con il Raschiani Pavese triathlon, Charlotte Bonin (Fiamme Azzurre) e Daniela Chmet (Fiamme Oro). Attenzione anche alle scatenate giovani capitanare da Angelica Olmo , classe 1996 del Pianeta Acqua recentemente vice campionessa italiana di cross di categoria, Federica Parodi (1996 Virtus Acqui Terme), Sara Papais e Luisa Iogna-Prat (Td Rimini), possibile ottimo piazzamento anche per Elisa Battistoni e Irma Ventura (707 Tri), Chiara Ingletto (Firenze Tri) e Teodolinda Camera (Virtus Acqui Terme).

Una novità di quest’anno, concessa con una deroga al regolamento degli ultimi giorni sarà la partecipazione di atleti stranieri , in quanto la gara rientra anche nel circuito di duathlon 2013. Al via ci saranno atleti del calibro di Andrè Thomas, campione del mondo in carica di duathlon U23, così come Aurelien Raphael, vincitore di Bardolino 2012 e già Campione del Mondo di triathlon Junior a Amburgo 2008 davanti ad un certo Alistar Brownlee, oltre che Csaba Kuttor, ungherese olimpionico , Karl Shaw e l’ungherese Rusas, mentre in campo femminile Renata Fuchs è sicuramente la straniera più importante al via.
Purtroppo nella deroga non è specificata la batteria di partenza degli stessi, per cui da starting list partiranno in 2° batteria uomini. Il regolamento come è studiato non prevede la partecipazione degli stranieri ai Campionati italiani, la deroga non ha però  fatto chiarezza riguardo all’ordine di partenza per cui gli stranieri essendo senza rank dovranno partire come N.C. Sempre regolamento alla mano non si può nemmeno pensare a Wild Card, in quanto il loro numero è stabilito in 10 per gara (per uomini) e in prima batteria già appaiono atleti che non hanno il punteggio per poterci partire e quindi si presume che abbiano già usufruito di questa agevolazione, inoltre il regolamento stabilisce in 7 giorni prima della manifestazione il termine ultimo per la richiesta della Wild Card e gli atleti stranieri al via (per lo meno la maggioranza) sono stati inseriti solo Martedì 19 nella starting list, quindi fuori dai termini per la richiesta della Wild Card. Questo sarà un aspetto da gestire con attenzione , speriamo che la Federazione non faccia un clamoroso autogoal “ragolamentare” come in occasione delle squalifiche annullate ai campionati italiani di winter triathlon.
Sempre parlando di regolamento, a Romano di Lombardia entrerà in vigore la nuova regola sul posizionamento della bici.

Romano-Pettorale

By
@novellimarco
backtotop