Mute Triathlon

RISPETTO per il triathlon italiano

Alla luce degli ultimi avvenimenti , numerose sono le polemiche che si sono innescate, quello che sembrerebbe mancare è il RISPETTO per tutte le figure del triathlon italiano
RISPETTO per gli atleti che programmano le loro gare e non possono vedersele cancellare 10- 7 giorni prima con motivazioni “fantasiose”…
RISPETTO per gli atleti che programmano le loro ferie per le gare e poi si ritrovano ” a piedi” con cancellazioni di date, spostamenti  ecc…
RISPETTO per le società che organizzano con tempo le trasferte giovanili e poi si trovano le sedi spostate di 1000 km…
RISPETTO per gli A.g. che non vengono premiati nemmeno nelle categorie perchè qualcuno crede che chi corra Olimpiadi e Mondiali lo sia come loro…
RISPETTO per gli organizzatori che non si candidano per gare di circuito, campionati italiani , gare rank perchè non hanno requisiti e poi ti ritrovi assegnazioni di gare senza nemmeno i requisiti minimi obbligatori…
RISPETTO per gli organizzatori che fanno richieste gare solo con i permessi in mano…
RISPETTO per chi paga profumatamente l’iscrizione e poi si trova nel pacco gara 1 borraccia e una barretta…
RISPETTO per chi aspetta risposte dalla Fitri che , come sempre, tace su tutto…
RISPETTO per gli Age Group che  ancora aspettano di sapere come è andato l’ultimo “raduno” a Baratti, scomparso nel nulla…
RISPETTO per gli atleti Elite che vogliono investire su se stessi eppure gli vengono negate anche iscrizioni a gare  europee anche a spese proprie…
RISPETTO per chi rispetta il regolamento e poi va alle gare e i giudici non controllano nulla se non le “cazzate”…
RISPETTO per chi paga 30 euro di iscrizione a uno sprint e al ristoro riceve acqua del rubinetto “clorata” oppure deve pure pagarsela…
RISPETTO per chi riesce a raggiungere un risultato , per pur piccolo che sia, e viene premiato con 3-4 mele…
RISPETTO per il triathlon italiano, che a fronte di numerose promesse in campagna elettorale sta sprofondando sempre più…
RISPETTO per tutti quei tecnici che in Italia e all’estero vincono con i loro atleti eppure per loro c’è spazio solo all’estero…
RISPETTO per Emilio di Toro, IL PRESIDENTE, che se fosse ancora qui con noi si starebbe mangiando il fegato vedendo come è stato rovinato tutto quello che ha creato …

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

RISPETTO per il triathlon italiano

22nd aprile, 2014

Alla luce degli ultimi avvenimenti , numerose sono le polemiche che si sono innescate, quello che sembrerebbe mancare è il RISPETTO per tutte le figure del triathlon italiano
RISPETTO per gli atleti che programmano le loro gare e non possono vedersele cancellare 10- 7 giorni prima con motivazioni “fantasiose”…
RISPETTO per gli atleti che programmano le loro ferie per le gare e poi si ritrovano ” a piedi” con cancellazioni di date, spostamenti  ecc…
RISPETTO per le società che organizzano con tempo le trasferte giovanili e poi si trovano le sedi spostate di 1000 km…
RISPETTO per gli A.g. che non vengono premiati nemmeno nelle categorie perchè qualcuno crede che chi corra Olimpiadi e Mondiali lo sia come loro…
RISPETTO per gli organizzatori che non si candidano per gare di circuito, campionati italiani , gare rank perchè non hanno requisiti e poi ti ritrovi assegnazioni di gare senza nemmeno i requisiti minimi obbligatori…
RISPETTO per gli organizzatori che fanno richieste gare solo con i permessi in mano…
RISPETTO per chi paga profumatamente l’iscrizione e poi si trova nel pacco gara 1 borraccia e una barretta…
RISPETTO per chi aspetta risposte dalla Fitri che , come sempre, tace su tutto…
RISPETTO per gli Age Group che  ancora aspettano di sapere come è andato l’ultimo “raduno” a Baratti, scomparso nel nulla…
RISPETTO per gli atleti Elite che vogliono investire su se stessi eppure gli vengono negate anche iscrizioni a gare  europee anche a spese proprie…
RISPETTO per chi rispetta il regolamento e poi va alle gare e i giudici non controllano nulla se non le “cazzate”…
RISPETTO per chi paga 30 euro di iscrizione a uno sprint e al ristoro riceve acqua del rubinetto “clorata” oppure deve pure pagarsela…
RISPETTO per chi riesce a raggiungere un risultato , per pur piccolo che sia, e viene premiato con 3-4 mele…
RISPETTO per il triathlon italiano, che a fronte di numerose promesse in campagna elettorale sta sprofondando sempre più…
RISPETTO per tutti quei tecnici che in Italia e all’estero vincono con i loro atleti eppure per loro c’è spazio solo all’estero…
RISPETTO per Emilio di Toro, IL PRESIDENTE, che se fosse ancora qui con noi si starebbe mangiando il fegato vedendo come è stato rovinato tutto quello che ha creato …

By
@novellimarco
backtotop