Mute Triathlon

Ride For Life 2014: il maltempo non rovina la festa….

Ride For Life 2014

Il maltempo ha rovinato in parte la festa della Ride For Life 2014 di Sabato, quando in programma c’era un duathlon sprint mtb. Le avverse condizioni meteorologiche hanno costretto gli organizzaotri in un primo momento a cancellare la prova, ma  dopo un confronto con gli atleti si è trovata una soluzione per poter “salvare” la gara rank e permettere comunque ai superstiti di gareggiare.
La gara si è quindi svolta totalmente su asfalto all’interno della pista con ben 10 giri in bici . Per la cronaca la gara maschile ha visto la vittoria di Leonardo Ballerini (Raschiani tri pavese) davanti a  Mattachini  Christian e a Simone Roasio (Los Tigres), mentre in campo femminile Ilaria Zavanone (Torino Tri) precede Roberta Frigeri (Pro Patria Arc Busto Arsizio) e Elena Fustella.
Ecco i commenti di alcuni atleti a fine gara

Purtroppo il maltempo ci ha costretto, per questioni di sicurezza, di cambiare il percorso MTB. Un tratto era franato ed era impraticabile per eventuali ambulanze, ci voleva un mezzo anfibio!
La gara alle ore 9.20 era sospesa e rinviata. Io, sostenuto da altri atleti pazzi come me, abbiamo optato per, inizialmente alla solo corsa, poi di fare anche la fraz MTB in pista. Di sicuro non sarei andato via senza far niente, a costo di fare un duathlon Corsa/kart/corsa ahah. Al che, dimezzato il numero dei partecipanti, abbiamo optato per fare tutte e due le frazioni in pista. Si non è stato il massimo fare la MTB in pista, ma viste le condizioni atmosferiche, pioggia battente, freddo e vento, ci siamo accontentati di ciò, considerando il fatto che la gara, in questa modalità, sarebbe passata come rank, altrimenti il numero si sarebbe ulteriormente dimezzato.
Nonostante il clima, è stata una manifestazione in beneficenza ben riuscita, con la presenza di grandi campioni.
Personalmente sono contento che la mia  stagione si sia conclusa con una gara del genere.

 

Appena arrivati diluviava…mi fanno pagare 20 € per fare entrare mio padre, avendo sfruttato il pass per Nadia. Eh ma era per beneficenza mi rispondono e poi avrei potuto guardare le gare di oggi. Dopo aver detto che terminato il duathlon sarei andato via e che dopo i 35 € di iscrizione per correre sotto il diluvio la mia beneficenza l’avevo già fatta, pago e entro. Poco dopo comunicano che la gara era annullata. 10 minuti e, visto anche il malumore di alcuni atleti, si decide di correre e pedalare solo su asfalto su distanze che avrebbero permesso di mantenere il rank. Prima del via l’in bocca al lupo da parte di Fabian a tutti gli atleti. Si parte. … Bellissima la premiazione coi vari campioni. Peccato per il meteo avverso: Sarebbe stata una manifestazione ancora più bella e partecipata senza ombra di dubbio.

 

Pioggia, tanta..
Vento , che sommato a pioggia, era davvero faticoso.
Gara inizialmente sospesa, però poi trovato accordo per fare qualcosa(visto che alcuni arrivavano da 500 km).
Io e Leo, parlandoci, decidiamo di fare la corsa all’esterno del percorso asfaltato (l’organizzatore voleva farci correre sull’erba a fianco,scivolosa), anche se pozzanghere, la si poteva fare..bici all’interno(è vero che la mtb e l’asfalto non vanno molto d’accordo).
Però, calcolando che un giro è 1400m circa(e la si voleva far diventare RANK)x 10 giri..eccoti la distanza ufficiale FiTri..
Leo tiene botta già dalla prima frazione in seconda posizione, poi in bici…non ce n’è per nessuno), e per la terza ha mantenuto il distacco (i tempi li troverai tu..)
Tutto sommato, per le “celebrità” del sabato e per la beneficenza (a parte il meteo, e la parte sterrato impraticabile) tutto bene.
Il giudice ha detto che una ragazza ed un ragazzo hanno fatto 1 giro in più (penso che il ragazzo sia io..non sono ancora certo…vabbè).
Bravi i vincitori, quelli di categoria, i vinti, gli organizzatori..
Il prossimo anno, sarà ancora meglio..
La giornata di oggi (domenica), oltre al tempo bello e caldo, tanti campioni di ogni sport…
 X quanto riguarda la gara di Ottobiano secondo m’è è stata organizzata male, non una spiegazione su un sito. Sono arrivato al karttodromo e mi hanno fatto tornare al campo sportivo, sono tornato al kartodromo e mi dicono che serviva il pass anche x mio padre, mi sono incazzato come una bestia, e fortunatamente mi hanno fatto passare comunque, sarei dovuto tornare al campo sportivo x prendere un altro pass e poi tornare indietro col diluvio.
E fortunatamente che si è fatta la gara. Contento della soluzione piuttosto di tornare a casa con l’amaro in bocca di aver fatto tanta strada x niente.
Soddisfatto di aver chiaccherato con i campioni del triathlon e delle altre discipline, spero che la manifestazione migliori x il prossimo anno. Anche se dovessi trovarmi a scegliere tra sabato Ottobiano e Domenica Borgo Ticino andrei ad occhi chiusi a Borgoticino.
Mi dispiace x quello che ha pagato 20€ ma se uno non lo sapeva ed andava con tutta la famiglia cosa pagava? Senza sapere niente! Già le gare di duathlon costano non poco , ok la beneficenza ma, i soldi io personalmente non li trovo x strada e se sono al corrente delle cose posso decidere di spenderli xche ne vale la pena o meno.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Ride For Life 2014: il maltempo non rovina la festa….

17th novembre, 2014

Ride For Life 2014

Il maltempo ha rovinato in parte la festa della Ride For Life 2014 di Sabato, quando in programma c’era un duathlon sprint mtb. Le avverse condizioni meteorologiche hanno costretto gli organizzaotri in un primo momento a cancellare la prova, ma  dopo un confronto con gli atleti si è trovata una soluzione per poter “salvare” la gara rank e permettere comunque ai superstiti di gareggiare.
La gara si è quindi svolta totalmente su asfalto all’interno della pista con ben 10 giri in bici . Per la cronaca la gara maschile ha visto la vittoria di Leonardo Ballerini (Raschiani tri pavese) davanti a  Mattachini  Christian e a Simone Roasio (Los Tigres), mentre in campo femminile Ilaria Zavanone (Torino Tri) precede Roberta Frigeri (Pro Patria Arc Busto Arsizio) e Elena Fustella.
Ecco i commenti di alcuni atleti a fine gara

Purtroppo il maltempo ci ha costretto, per questioni di sicurezza, di cambiare il percorso MTB. Un tratto era franato ed era impraticabile per eventuali ambulanze, ci voleva un mezzo anfibio!
La gara alle ore 9.20 era sospesa e rinviata. Io, sostenuto da altri atleti pazzi come me, abbiamo optato per, inizialmente alla solo corsa, poi di fare anche la fraz MTB in pista. Di sicuro non sarei andato via senza far niente, a costo di fare un duathlon Corsa/kart/corsa ahah. Al che, dimezzato il numero dei partecipanti, abbiamo optato per fare tutte e due le frazioni in pista. Si non è stato il massimo fare la MTB in pista, ma viste le condizioni atmosferiche, pioggia battente, freddo e vento, ci siamo accontentati di ciò, considerando il fatto che la gara, in questa modalità, sarebbe passata come rank, altrimenti il numero si sarebbe ulteriormente dimezzato.
Nonostante il clima, è stata una manifestazione in beneficenza ben riuscita, con la presenza di grandi campioni.
Personalmente sono contento che la mia  stagione si sia conclusa con una gara del genere.

 

Appena arrivati diluviava…mi fanno pagare 20 € per fare entrare mio padre, avendo sfruttato il pass per Nadia. Eh ma era per beneficenza mi rispondono e poi avrei potuto guardare le gare di oggi. Dopo aver detto che terminato il duathlon sarei andato via e che dopo i 35 € di iscrizione per correre sotto il diluvio la mia beneficenza l’avevo già fatta, pago e entro. Poco dopo comunicano che la gara era annullata. 10 minuti e, visto anche il malumore di alcuni atleti, si decide di correre e pedalare solo su asfalto su distanze che avrebbero permesso di mantenere il rank. Prima del via l’in bocca al lupo da parte di Fabian a tutti gli atleti. Si parte. … Bellissima la premiazione coi vari campioni. Peccato per il meteo avverso: Sarebbe stata una manifestazione ancora più bella e partecipata senza ombra di dubbio.

 

Pioggia, tanta..
Vento , che sommato a pioggia, era davvero faticoso.
Gara inizialmente sospesa, però poi trovato accordo per fare qualcosa(visto che alcuni arrivavano da 500 km).
Io e Leo, parlandoci, decidiamo di fare la corsa all’esterno del percorso asfaltato (l’organizzatore voleva farci correre sull’erba a fianco,scivolosa), anche se pozzanghere, la si poteva fare..bici all’interno(è vero che la mtb e l’asfalto non vanno molto d’accordo).
Però, calcolando che un giro è 1400m circa(e la si voleva far diventare RANK)x 10 giri..eccoti la distanza ufficiale FiTri..
Leo tiene botta già dalla prima frazione in seconda posizione, poi in bici…non ce n’è per nessuno), e per la terza ha mantenuto il distacco (i tempi li troverai tu..)
Tutto sommato, per le “celebrità” del sabato e per la beneficenza (a parte il meteo, e la parte sterrato impraticabile) tutto bene.
Il giudice ha detto che una ragazza ed un ragazzo hanno fatto 1 giro in più (penso che il ragazzo sia io..non sono ancora certo…vabbè).
Bravi i vincitori, quelli di categoria, i vinti, gli organizzatori..
Il prossimo anno, sarà ancora meglio..
La giornata di oggi (domenica), oltre al tempo bello e caldo, tanti campioni di ogni sport…
 X quanto riguarda la gara di Ottobiano secondo m’è è stata organizzata male, non una spiegazione su un sito. Sono arrivato al karttodromo e mi hanno fatto tornare al campo sportivo, sono tornato al kartodromo e mi dicono che serviva il pass anche x mio padre, mi sono incazzato come una bestia, e fortunatamente mi hanno fatto passare comunque, sarei dovuto tornare al campo sportivo x prendere un altro pass e poi tornare indietro col diluvio.
E fortunatamente che si è fatta la gara. Contento della soluzione piuttosto di tornare a casa con l’amaro in bocca di aver fatto tanta strada x niente.
Soddisfatto di aver chiaccherato con i campioni del triathlon e delle altre discipline, spero che la manifestazione migliori x il prossimo anno. Anche se dovessi trovarmi a scegliere tra sabato Ottobiano e Domenica Borgo Ticino andrei ad occhi chiusi a Borgoticino.
Mi dispiace x quello che ha pagato 20€ ma se uno non lo sapeva ed andava con tutta la famiglia cosa pagava? Senza sapere niente! Già le gare di duathlon costano non poco , ok la beneficenza ma, i soldi io personalmente non li trovo x strada e se sono al corrente delle cose posso decidere di spenderli xche ne vale la pena o meno.
By
@novellimarco
backtotop