Mute Triathlon

Rapporto doping:Italia paese con più dopati al mondo

                                               Italia paese di dopati

I risultati del rapporto della Wada, l’agenzia antidoping mondiale, sono impietosio per lo sport italiano: record di dopati per il bel paese.

su 1459 positività accertate nel 2018 , ben 171 sono relative ad atleti italiani. Sul podio di questa poco invidiabile classifica troviamo al 2° posto la Francia con 128 casi e gli Usa con 103. Seguono poi Brsaile (84) e Russia (82).

Rispetto al 2017 i numeri sono in forte crescita,  ma non raggiungono i numeri record della stagione 2015.

A guidare la classifica degli sport meno “puliti” a livello mondiale, il body building con  266 casi di positività , seguito dall’atletica leggera (242) e ciclismo (218).

Numerose di queste positività riguardano atleti “master”, oltre che alcuni minorenni.  Sul sito della Nado ( www.nadoitalia.it ) il bollettino degli atleti trovati positivi in Italia è oramai giornaliero, l’ultima in ordine di tempo la campionessa italiana di maratona, Giomi.  Proprio il fatto che si effettuino controlli anche su “amatori” , unitamente alla capillarità degli stessi, hanno regalato alla nostra nazione questo triste primato.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Comments are closed.

Altre Notizie

Rapporto doping:Italia paese con più dopati al mondo

21st dicembre, 2019

                                               Italia paese di dopati

I risultati del rapporto della Wada, l’agenzia antidoping mondiale, sono impietosio per lo sport italiano: record di dopati per il bel paese.

su 1459 positività accertate nel 2018 , ben 171 sono relative ad atleti italiani. Sul podio di questa poco invidiabile classifica troviamo al 2° posto la Francia con 128 casi e gli Usa con 103. Seguono poi Brsaile (84) e Russia (82).

Rispetto al 2017 i numeri sono in forte crescita,  ma non raggiungono i numeri record della stagione 2015.

A guidare la classifica degli sport meno “puliti” a livello mondiale, il body building con  266 casi di positività , seguito dall’atletica leggera (242) e ciclismo (218).

Numerose di queste positività riguardano atleti “master”, oltre che alcuni minorenni.  Sul sito della Nado ( www.nadoitalia.it ) il bollettino degli atleti trovati positivi in Italia è oramai giornaliero, l’ultima in ordine di tempo la campionessa italiana di maratona, Giomi.  Proprio il fatto che si effettuino controlli anche su “amatori” , unitamente alla capillarità degli stessi, hanno regalato alla nostra nazione questo triste primato.

By
@novellimarco
backtotop