Mute Triathlon

Podio di Degasperi ai campionati europei 70.3

Ottimo 3° posto finale per il trentino Alessandro Degasperi oggi a Wiesbaden nella gara vinta dall’inglese Nicholls in 3.56’55” davanti all’ex campione olimpico il tedesco Frodeno. Proprio quest’ultimo è stato autore del miglior tempo nella frazione podistica con uno strepitoso 1.08’52” nella mezza maratona finale, ma sì è dovuto accontentare della piazza d’onore a 40″ dal vincitore, che ha comunque corso solo 1″ più lento del tedesco. Solo 6° uno dei favoriti il tedesco Kienle. Da segnalare l’altissimo livello dei partecipanti al via con moltissimi uomini Itu o ex itu (come l’ex bi campione mondiale Robertson) in una gara dove la bici non ha fatto la differenza e tutto si è deciso a piedi, proprio come in una gara con scia.
In campo femminile la vittoria è andata alla svizzera Ryf che ha preso il comando della gara solo nelle battute finali della mezza maratona (corsa in 1.21’26”), relegando al 2° posto l’australiana Luxford e al 3° l’inglese Morrison

CLASSIFICHE

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Podio di Degasperi ai campionati europei 70.3

11th agosto, 2013

Ottimo 3° posto finale per il trentino Alessandro Degasperi oggi a Wiesbaden nella gara vinta dall’inglese Nicholls in 3.56’55” davanti all’ex campione olimpico il tedesco Frodeno. Proprio quest’ultimo è stato autore del miglior tempo nella frazione podistica con uno strepitoso 1.08’52” nella mezza maratona finale, ma sì è dovuto accontentare della piazza d’onore a 40″ dal vincitore, che ha comunque corso solo 1″ più lento del tedesco. Solo 6° uno dei favoriti il tedesco Kienle. Da segnalare l’altissimo livello dei partecipanti al via con moltissimi uomini Itu o ex itu (come l’ex bi campione mondiale Robertson) in una gara dove la bici non ha fatto la differenza e tutto si è deciso a piedi, proprio come in una gara con scia.
In campo femminile la vittoria è andata alla svizzera Ryf che ha preso il comando della gara solo nelle battute finali della mezza maratona (corsa in 1.21’26”), relegando al 2° posto l’australiana Luxford e al 3° l’inglese Morrison

CLASSIFICHE

By
@novellimarco
backtotop