Mute Triathlon

OLIMPIADI UOMINI: Spettacolo a Londra per 90000 persone!

E’ stata una gara con 90000 persone sul percorso che ha regalato ai fratelli Brownlee la giornata più bella della  loro carriera. I due hanno dominato la gara , rimanendo in scia di Varga e Gomez nell frazione di nuoto (passaggio ai 700m di Varga 7’08”, ha chiuso in 16’55” i 1500m ) e tentando un mini fuga già nei primi km in bici, insieme allo spagnolo, lo slovacco e il nostr Ale Fabian. Il gruppone però rientra dopo 2 giri sui leaders, ma gli inglesi controllano con facilità, con il solo russo Vasilev che prova qualche accelerazione. Dietro i gruppi si uniscono, il nostro uccellari  dopo essere uscito a 1’40” circa termina la seconda frazione  a un minuto  circa dai leaders. Una volta partiti a piedi il copione è stato scontato , con i due fratelli inglesi che hanno cominciato la loro rincorsa all’oro con il solito ritmo che nessuno può sostenere, con il “solito” spagnolo Gomez a tentare di seguirli. I tre fanno il vuoto, viaggiando a ritmi infernali, mentre dietro i francesi  tentano di fare il possibile per arrivare primi tra i “normali”. Alla fine del 2° giro è Jonathan che perde contatto, poco dopo strappo di Alistar che allunga leggermente su Gomez. Fiabian in progressione recupera posizioni, passando in 15’20” i pirmi 5000m come il suo compagno di squadra Uccellari.  Colpo di scena alla fine del 3° giro con il più piccolo dei Brownlee che viene fermato per uno stop and go per essere salito prima della linea in bici, stessa sorte era toccata nel giro precedente all’argentino dei Los Tigres Tellechea. Fabian continua la sua rimonta. Alistar mantiene un passo di 7’16″/7’18” al giro (circa 2’54”-2’55”) al km Gomez cede e si deve accontentare del secondo posto. L’arrivo è un  trionfo per Alistar (poco sopra i 29′ il suo parziale sui 10 km finali) che chiude in 1 ora 46′ 25″ a 10″ Gomez e chiude il podio a 31″ il più piccolo dei Brownlee. Quarto il francese Hauss, poi il compagno Vidal. Fabian chiude 10° cedendo nel finale a 1’40”, miglior risultato di sempre per un uomo alle Olimpiadi, mentre l’altro azzurro Uccellari 29° a 3’44”. L’argentino dei Los Tigres Tellechea chiude 38°.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

OLIMPIADI UOMINI: Spettacolo a Londra per 90000 persone!

7th agosto, 2012

E’ stata una gara con 90000 persone sul percorso che ha regalato ai fratelli Brownlee la giornata più bella della  loro carriera. I due hanno dominato la gara , rimanendo in scia di Varga e Gomez nell frazione di nuoto (passaggio ai 700m di Varga 7’08”, ha chiuso in 16’55” i 1500m ) e tentando un mini fuga già nei primi km in bici, insieme allo spagnolo, lo slovacco e il nostr Ale Fabian. Il gruppone però rientra dopo 2 giri sui leaders, ma gli inglesi controllano con facilità, con il solo russo Vasilev che prova qualche accelerazione. Dietro i gruppi si uniscono, il nostro uccellari  dopo essere uscito a 1’40” circa termina la seconda frazione  a un minuto  circa dai leaders. Una volta partiti a piedi il copione è stato scontato , con i due fratelli inglesi che hanno cominciato la loro rincorsa all’oro con il solito ritmo che nessuno può sostenere, con il “solito” spagnolo Gomez a tentare di seguirli. I tre fanno il vuoto, viaggiando a ritmi infernali, mentre dietro i francesi  tentano di fare il possibile per arrivare primi tra i “normali”. Alla fine del 2° giro è Jonathan che perde contatto, poco dopo strappo di Alistar che allunga leggermente su Gomez. Fiabian in progressione recupera posizioni, passando in 15’20” i pirmi 5000m come il suo compagno di squadra Uccellari.  Colpo di scena alla fine del 3° giro con il più piccolo dei Brownlee che viene fermato per uno stop and go per essere salito prima della linea in bici, stessa sorte era toccata nel giro precedente all’argentino dei Los Tigres Tellechea. Fabian continua la sua rimonta. Alistar mantiene un passo di 7’16″/7’18” al giro (circa 2’54”-2’55”) al km Gomez cede e si deve accontentare del secondo posto. L’arrivo è un  trionfo per Alistar (poco sopra i 29′ il suo parziale sui 10 km finali) che chiude in 1 ora 46′ 25″ a 10″ Gomez e chiude il podio a 31″ il più piccolo dei Brownlee. Quarto il francese Hauss, poi il compagno Vidal. Fabian chiude 10° cedendo nel finale a 1’40”, miglior risultato di sempre per un uomo alle Olimpiadi, mentre l’altro azzurro Uccellari 29° a 3’44”. L’argentino dei Los Tigres Tellechea chiude 38°.

By
@novellimarco
backtotop