Mute Triathlon

Nella WC di Cagliari arriva la prima storica vittoria di un azzurro

Stateff primo oro della storia italiana tra gli uomini in WC

Stateff primo oro della storia italiana tra gli uomini in WC                                                  (foto triathlon.org)

 

La casella di vittorie in WC per gli uomini del triathlon prima della tappa casalinga di Cagliari segnava un mesto ZERO. L’aria di casa ha però fatto bene agli atleti azzurri che in campo maschile hanno fatto registrare due atleti sul podio, con il tricolore che ha sventolato per la prima volta nella storia sul primo gradino del podio.

Al termine di una gara tirata è stato il portacolori delle Fiamme Azzurre Delian Stateff a tagliare per primo il traguardo davanti al sorprendente neozelandese classe 1997 Wilde ( nel 2016 ha corso il mondiale di triathlon cross tra gli Age Group) e all’altro azzurro suo compagno di squadra, Davide Uccellari, che riassapora la gioia del podio in WC (suo il primo argento storico).  Nel giorno in cui ricorre la festa della Repubblica, vedere i due atleti con la mano sul cuore cantare l’inno nazionale, è stata sicuramente una grande emozione.

Pozzatti che chiude a circa 40″ dal vincitore in 9° posizione , mentre De Ponti , dopo aver corso tutta la gara all’ inseguimento, chiude 22° a circa 1’30”  , Barnaby crolla nell’ultima frazione dopo essere entrato in T2 nel gruppo di testa e chiude 36° a oltre 2’40”, poco più indietro (38°) Steinwandter, mentre chiude 43° Dario Chitti. Solo 8vo il “fenomeno” inglese Alex Yee, vittima lo scorso anno proprio a Cagliari di un bruttissimo incidente, autore comunque del miglior tempo nella frazione finale (15’02”).

La giornata di gare è iniziata con la competizione delle donne , nella quale ben 3 azzurre ( Steinhauser, Betto e Zane) si sono presentate in T2 nel gruppetto di testa composto da una decina di atlete, mentre Orla e Priarone, iniziavano l’ultima frazione con un ritardo superiore ad 1′ rispetto alle battistrada.  Steinhauser ha dimostrato subito di avere un buon feeling con questa gara che ha segnato il suo esordio nelle WC nel 2016, passando in testa a metà della frazione conclusiva. La gara si è decisa in volata  con l’austriaca Perterer che ha preceduto l’americana Spivey e l’inglese Lee. L’azzurra Steinhauser ha chiuso a solo 6″ dalla vincitrice al 4° posto, mentre hanno perso terreno nell’ultima frazione Betto (ancora in difficoltà nella corsa,  7° a oltre 30″ dalla vincitrice ) e Zane (8° a 55″), mentre chiude 12° a 1’37” Priarone , 19° Orla a 2’39”, mentre la Petrini non ha concluso la prova. Continua quindi l’ottima striscia di risultati a livello internazionale per  Steinhauser, che è stata praticamente sempre ( solo 1 volta è stata la 2nda) la migliore delle azzurre al traguardo.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Comments are closed.

Altre Notizie

Nella WC di Cagliari arriva la prima storica vittoria di un azzurro

2nd giugno, 2018
Stateff primo oro della storia italiana tra gli uomini in WC

Stateff primo oro della storia italiana tra gli uomini in WC                                                  (foto triathlon.org)

 

La casella di vittorie in WC per gli uomini del triathlon prima della tappa casalinga di Cagliari segnava un mesto ZERO. L’aria di casa ha però fatto bene agli atleti azzurri che in campo maschile hanno fatto registrare due atleti sul podio, con il tricolore che ha sventolato per la prima volta nella storia sul primo gradino del podio.

Al termine di una gara tirata è stato il portacolori delle Fiamme Azzurre Delian Stateff a tagliare per primo il traguardo davanti al sorprendente neozelandese classe 1997 Wilde ( nel 2016 ha corso il mondiale di triathlon cross tra gli Age Group) e all’altro azzurro suo compagno di squadra, Davide Uccellari, che riassapora la gioia del podio in WC (suo il primo argento storico).  Nel giorno in cui ricorre la festa della Repubblica, vedere i due atleti con la mano sul cuore cantare l’inno nazionale, è stata sicuramente una grande emozione.

Pozzatti che chiude a circa 40″ dal vincitore in 9° posizione , mentre De Ponti , dopo aver corso tutta la gara all’ inseguimento, chiude 22° a circa 1’30”  , Barnaby crolla nell’ultima frazione dopo essere entrato in T2 nel gruppo di testa e chiude 36° a oltre 2’40”, poco più indietro (38°) Steinwandter, mentre chiude 43° Dario Chitti. Solo 8vo il “fenomeno” inglese Alex Yee, vittima lo scorso anno proprio a Cagliari di un bruttissimo incidente, autore comunque del miglior tempo nella frazione finale (15’02”).

La giornata di gare è iniziata con la competizione delle donne , nella quale ben 3 azzurre ( Steinhauser, Betto e Zane) si sono presentate in T2 nel gruppetto di testa composto da una decina di atlete, mentre Orla e Priarone, iniziavano l’ultima frazione con un ritardo superiore ad 1′ rispetto alle battistrada.  Steinhauser ha dimostrato subito di avere un buon feeling con questa gara che ha segnato il suo esordio nelle WC nel 2016, passando in testa a metà della frazione conclusiva. La gara si è decisa in volata  con l’austriaca Perterer che ha preceduto l’americana Spivey e l’inglese Lee. L’azzurra Steinhauser ha chiuso a solo 6″ dalla vincitrice al 4° posto, mentre hanno perso terreno nell’ultima frazione Betto (ancora in difficoltà nella corsa,  7° a oltre 30″ dalla vincitrice ) e Zane (8° a 55″), mentre chiude 12° a 1’37” Priarone , 19° Orla a 2’39”, mentre la Petrini non ha concluso la prova. Continua quindi l’ottima striscia di risultati a livello internazionale per  Steinhauser, che è stata praticamente sempre ( solo 1 volta è stata la 2nda) la migliore delle azzurre al traguardo.

By
@novellimarco
backtotop