Mute Triathlon

Le motivazioni della mancata convocazione dei giudici nel triathlon di Osiglia

Domenica scorsa il triathlon di Osiglia ha rischiato di non svolgersi per la mancata presenza dei giudici Fitri. Fortunatamente la gara poi si è svolta regolarmente grazie alla presenza tra il pubblico di un giudice e dall’impegno del Presidente del Comitato regionale Liguria Marco Ivaldo. Pubblichiamo la lettera di scuse di Simone Castagnetti, designatore nazionale dei giudici Fitri:

Buongiorno a tutti,
per chi non mi conoscesse sono Simone Castagnetti Designatore Nazionale dei Giudici e dalla data del 2 Maggio 2012, a seguito delle dimissioni del Responsabile Regionale Giudici della macroarea Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, sono il Commissario nominato dal Consiglio Federale alla gestione delle giurie della Macroarea, pertanto sono io il responsabile di quanto accaduto.
Non ci sono scusanti, ma vorrei spiegarvi dove ho commesso l’errore, ogni quindici giorni provvedo ad effetturami la stampa del calendario federale, per le Regioni interessate dalle mie convocazioni, (Sicilia e Macroarea Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta), La stampa la eseguo limitando le Regioni interessate e qui c’è stato l’errore, ho selezionato solo la stampa del Piemonte ed è uscita solo la gara di Cuneo del 26.08.2012 non provvedendo ad effettuare la stessa stampa per la Regione Liguria. Sono venuto a conoscenza del mio errore domenica sera quando sono stato contattato da Fabio Vescovo che mi informava di quanto accaduto.
E’ stato esclusivamente un mio errore di cui mi scuso in primo luogo con l’Organizzatore, ASD Triathlon Savona nella persona del Presidente Alessandro Braggio per il disagio arrecato, con gli atleti e con tutte le persone coinvolte, un ringraziamento particolare a Luigi Menara, al Delegato Provinciale di Savona Erika Luzzo, ai dirigenti di alcune Società (Zena Tri Team, Triathlon Maremola, Virtus Acqui e Triathlon Savona in primis), a Carlo Rista e Marco Ivaldo e a tutti coloro che si sono adoperati alla risoluzione di quanto da me involontariamente causato.
E’ la prima volta in più di sei anni di convocazioni che mi sfugge un errore, me ne scuso ancora e per il futuro presterò ancora piu’ attenzione a quanto di mia competenza.

Ritengo che in un’epoca in cui chiunque cerca sempre una scusante per i suoi errori, sia sempre da apprezzare l’ammisione di colpa senza scusanti varie. Conoscendo personalmente Simone, posso confermare la sua professionalità e l’eccezionalità del caso. (Marco Novelli)

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Le motivazioni della mancata convocazione dei giudici nel triathlon di Osiglia

8th agosto, 2012

Domenica scorsa il triathlon di Osiglia ha rischiato di non svolgersi per la mancata presenza dei giudici Fitri. Fortunatamente la gara poi si è svolta regolarmente grazie alla presenza tra il pubblico di un giudice e dall’impegno del Presidente del Comitato regionale Liguria Marco Ivaldo. Pubblichiamo la lettera di scuse di Simone Castagnetti, designatore nazionale dei giudici Fitri:

Buongiorno a tutti,
per chi non mi conoscesse sono Simone Castagnetti Designatore Nazionale dei Giudici e dalla data del 2 Maggio 2012, a seguito delle dimissioni del Responsabile Regionale Giudici della macroarea Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, sono il Commissario nominato dal Consiglio Federale alla gestione delle giurie della Macroarea, pertanto sono io il responsabile di quanto accaduto.
Non ci sono scusanti, ma vorrei spiegarvi dove ho commesso l’errore, ogni quindici giorni provvedo ad effetturami la stampa del calendario federale, per le Regioni interessate dalle mie convocazioni, (Sicilia e Macroarea Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta), La stampa la eseguo limitando le Regioni interessate e qui c’è stato l’errore, ho selezionato solo la stampa del Piemonte ed è uscita solo la gara di Cuneo del 26.08.2012 non provvedendo ad effettuare la stessa stampa per la Regione Liguria. Sono venuto a conoscenza del mio errore domenica sera quando sono stato contattato da Fabio Vescovo che mi informava di quanto accaduto.
E’ stato esclusivamente un mio errore di cui mi scuso in primo luogo con l’Organizzatore, ASD Triathlon Savona nella persona del Presidente Alessandro Braggio per il disagio arrecato, con gli atleti e con tutte le persone coinvolte, un ringraziamento particolare a Luigi Menara, al Delegato Provinciale di Savona Erika Luzzo, ai dirigenti di alcune Società (Zena Tri Team, Triathlon Maremola, Virtus Acqui e Triathlon Savona in primis), a Carlo Rista e Marco Ivaldo e a tutti coloro che si sono adoperati alla risoluzione di quanto da me involontariamente causato.
E’ la prima volta in più di sei anni di convocazioni che mi sfugge un errore, me ne scuso ancora e per il futuro presterò ancora piu’ attenzione a quanto di mia competenza.

Ritengo che in un’epoca in cui chiunque cerca sempre una scusante per i suoi errori, sia sempre da apprezzare l’ammisione di colpa senza scusanti varie. Conoscendo personalmente Simone, posso confermare la sua professionalità e l’eccezionalità del caso. (Marco Novelli)

By
@novellimarco
backtotop