Mute Triathlon

La WC sbarca in Italia con alcune “ombre”

analisi

Dopo la “cantonata” presa con 70.3 e Ironman la Fitri annuncia la prima storica edizione di una WC in Italia. La sede scelta è quella di Cagliari ,  la data il 7-8 Maggio. Questa volta però l’evento è stato inserito nel calendario ITU, ma salta subito agli occhi la concomitanza con il Challenge di Rimini (due gare con risonanza mondiale “sponsorizzate” dalla Fitri lo stesso giorno non è di certo una situazione ottimale), oltre che con la WC di Huatulco, i campionati europei di Powerman e la European Cup nella storica sede di Madrid.

L’organizzazione dell’evento sardo, la Island Group è  finita nel “mirino” di Etu e Itu a seguito di segnalazioni di diversi atleti che attendono ancora il pagamento dei premi del circuito TNatura, inoltre la stessa Itu risulta creditrice della società italiana. Nell’ultimo week end a Parigi la stessa federazione mondiale ha chiesto garanzie all’organizzatore e solo ieri la gara è stata messa in calendario. Attendiamo quindi di vedere l’evoluzione della situazione.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

La WC sbarca in Italia con alcune “ombre”

2nd dicembre, 2015

analisi

Dopo la “cantonata” presa con 70.3 e Ironman la Fitri annuncia la prima storica edizione di una WC in Italia. La sede scelta è quella di Cagliari ,  la data il 7-8 Maggio. Questa volta però l’evento è stato inserito nel calendario ITU, ma salta subito agli occhi la concomitanza con il Challenge di Rimini (due gare con risonanza mondiale “sponsorizzate” dalla Fitri lo stesso giorno non è di certo una situazione ottimale), oltre che con la WC di Huatulco, i campionati europei di Powerman e la European Cup nella storica sede di Madrid.

L’organizzazione dell’evento sardo, la Island Group è  finita nel “mirino” di Etu e Itu a seguito di segnalazioni di diversi atleti che attendono ancora il pagamento dei premi del circuito TNatura, inoltre la stessa Itu risulta creditrice della società italiana. Nell’ultimo week end a Parigi la stessa federazione mondiale ha chiesto garanzie all’organizzatore e solo ieri la gara è stata messa in calendario. Attendiamo quindi di vedere l’evoluzione della situazione.

By
@novellimarco
backtotop