Mute Triathlon

a terza tappa della Bundesliga

Si è corsa Domenica la terza tappa della bundesliga tedesca, la versione teutonica del Grand Prix Francese.
Come per la gara transalpina anche in quella tedesca il livello dei partecipanti è elevato e la partecipazione degli italiani nutrita.
Nella tappa di Dusserldorf ol podioin capo maschile è stato decisa dal giudice di gara, , la vittoria è andata al campione olimpico 2008, il tedesco Frodeno ( Bromelain POS Team Saarla) che grazie al secondo parziale assoluto sui 5 km (un po’ corti per la verità) finali ha preceuduto il francese Moulai (Stadtwerke Team Witten) che ha approfittato della squalifica a fine gare del campione europeo Vasiliev che lo aveva battuto in volata e il connazionale Prochnow (Stadtwerke Team Witten), mentre nonostante il miglior parziale negli ultimi 5 km chiude 4° il francese Vidal (EJOT Team TV Buschhütten ).
Per quanto riguarda gli azzurri buone le loro prestazioni, con un arrivo in volata tra  i tre italiani con Luca Facchinetti Indulor Team Hannover ), che in Italia difende i colori del Td Rimini eche precede in 13° posizione il polizziotto Andrea Secchiero (Indulor Team Hannover ) e Daniel Hofer ( WMF BKK-Team AST Süßen ). Gli altri azzurri sono stati  Manuel Biagiotti 28° (AVU Team Witten ), Alberto Della Pasqua 41° (Indulor Team Hannover ) e Dario Chitti 55° (WMF BKK-Team AST Süßen )
In campo femminile nessuna azzurra al via, con la vittoria dell’inglese Stimpson (EJOT Team TV Buschhütten ) davanti alla compagna di squadra la tedesca Robisch e alla russa Abysova (Schwalbe Team Krefelder ).
Alberto Della Pasqua ha dichiarato : ” ho fatto due gare insieme al mio compagno di squadra (Td Rimini) Facchinetti, siamo rimasti una settimana ad Hannover ad allenarci. Per quanto mi riguarda le gare sono andate discretamente, mi sono divertito e ho preso parte a amnifestazioni organizzate molto bene. A Dusseldorf totto il percorso ciclistico e podistico era completamente transennato, nemmeno un varco libero per attraversare, un sacco di pubblico a bordo strada a tifare per tutti, veramente eccezionale”

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

a terza tappa della Bundesliga

2nd luglio, 2013

Si è corsa Domenica la terza tappa della bundesliga tedesca, la versione teutonica del Grand Prix Francese.
Come per la gara transalpina anche in quella tedesca il livello dei partecipanti è elevato e la partecipazione degli italiani nutrita.
Nella tappa di Dusserldorf ol podioin capo maschile è stato decisa dal giudice di gara, , la vittoria è andata al campione olimpico 2008, il tedesco Frodeno ( Bromelain POS Team Saarla) che grazie al secondo parziale assoluto sui 5 km (un po’ corti per la verità) finali ha preceuduto il francese Moulai (Stadtwerke Team Witten) che ha approfittato della squalifica a fine gare del campione europeo Vasiliev che lo aveva battuto in volata e il connazionale Prochnow (Stadtwerke Team Witten), mentre nonostante il miglior parziale negli ultimi 5 km chiude 4° il francese Vidal (EJOT Team TV Buschhütten ).
Per quanto riguarda gli azzurri buone le loro prestazioni, con un arrivo in volata tra  i tre italiani con Luca Facchinetti Indulor Team Hannover ), che in Italia difende i colori del Td Rimini eche precede in 13° posizione il polizziotto Andrea Secchiero (Indulor Team Hannover ) e Daniel Hofer ( WMF BKK-Team AST Süßen ). Gli altri azzurri sono stati  Manuel Biagiotti 28° (AVU Team Witten ), Alberto Della Pasqua 41° (Indulor Team Hannover ) e Dario Chitti 55° (WMF BKK-Team AST Süßen )
In campo femminile nessuna azzurra al via, con la vittoria dell’inglese Stimpson (EJOT Team TV Buschhütten ) davanti alla compagna di squadra la tedesca Robisch e alla russa Abysova (Schwalbe Team Krefelder ).
Alberto Della Pasqua ha dichiarato : ” ho fatto due gare insieme al mio compagno di squadra (Td Rimini) Facchinetti, siamo rimasti una settimana ad Hannover ad allenarci. Per quanto mi riguarda le gare sono andate discretamente, mi sono divertito e ho preso parte a amnifestazioni organizzate molto bene. A Dusseldorf totto il percorso ciclistico e podistico era completamente transennato, nemmeno un varco libero per attraversare, un sacco di pubblico a bordo strada a tifare per tutti, veramente eccezionale”

By
@novellimarco
backtotop