Mute Triathlon

La stagione 2013 in Piemonte

Tratto da news.sportduepuntozero.it:

Sarà una stagione ricca di appuntamenti quella che si appresta a vivere il movimento piemontese. Non mancano le novità, disseminate lungo il percorso del 2013, come si presta perfettamente ad una specialità che proprio nelle mutevolezze e bellezze di molti tragitti nasconde una delle sue peculiarità: <<La prima gara – conferma il presidente regionale, Carlo Rista – è programmata per il 10 marzo, a Cumiana. Si tratta di un duathlon sprint e fa la sua apparizione per la prima volta nel nostro calendario. Si preannuncia suggestiva e interessante, anche in chiave di test circa il grado di preparazione invernale raggiunto dai partecipanti. L’organizzazione dell’appuntamento compete a Christian Fiorito. E’ chiaramente un piacere per tutti noi dirigenti vedere che nel calendario si inseriscono nuovi appuntamenti agonistici>>. Ma le new entry non sono terminate: <<Il 7 aprile andrà in scena – prosegue Rista – e anche in questo caso si tratterà di una “prima,” il triathlon sprint di Torino, con la piscina dell’Aquatica ad ospitare la frazione di nuoto ed il Parco del Valentino a farla da padrone per quanto concernerà invece le frazioni ciclistica e podistica. Ed ancora, da segnalare, il duathlon di Santena del 21 aprile prossimo, organizzato dal Cus Torino, che precederà l’ormai classico duathlon di Fossano del 28 aprile>>. Il secondo impegno targato 2013 sarà invece quello, altrettanto classico, del duathlon della Cittadella di Alessandria, in palinsesto il 17 marzo.

Tra i momenti nodali della stagione che sta per avviarsi è da segnalare, fin d’ora, quello della partecipazione ai World Master Games, rassegna internazionale per atleti Master: <<Il Comitato – sottolinea Carlo Rista – sarà fortemente impegnato nell’organizzazione della gara di duathlon, il 3 agosto, sulla distanza sprint, e di quella di triathlon, prevista sempre sulla stessa distanza, il giorno 11 agosto. Anche in questo caso il teatro di gara avrà nel Parco del Valentino il proprio fulcro>>. Il triathlon piemontese è in ottima salute. Lo dicono i numeri, in costante incremento, lo confermano i risultati sportivi, soprattutto a livello giovanile: <<Il nostro organismo – prosegue il presidente – è fiero di confermare anche per la stagione in corso la grande attenzione rivolta alla base. Gare e organizzazioni, certo, ma sempre un occhio di riguardo ai talenti regionali che crescono e costituiscono la vera linfa vitale del nostro sport. I poli che stanno lavorando bene e producendo sono quelli torinese, dell’acquese, di Bellinzago. Sul loro esempio anche nelle altre province si sta piano piano crescendo e costruendo una cultura specifica per lo sviluppo della nostra disciplina. Molti i ragazzi e le ragazze sui quali poniamo le speranze in chiave odierna e futura. Ricordiamo che nel 2012 abbiamo vinto la Coppa delle Regioni in campo femminile e siamo giunti secondi nella stessa manifestazione a livello maschile. Nel 2013 puntiamo a ripeterci e salire sul gradino più alto del podio della manifestazione che sarà però unica, in sintonia con le gare di alto livello internazionale, con classifica mixata, maschile e in “rosa”>>. Sono una ventina le società di triathlon in Piemonte e nel 2013 si saluta con soddisfazione un nuovo ingresso: <<E’ nato il Triathlon Savigliano, che va ad aggiungersi al nucleo storico delle nostre società. Anche i numeri dei tesserati sono aumentati. Nell’ultima stagione abbiamo registrato un incremento di circa il 10% con oltre 1400 tesserati. Quest’anno, a livello centrale, è stato introdotto il pass day, ovvero la possibilità di partecipare singolarmente alle competizioni (presentando il certificato medico agonistico) anche senza essere tesserati per una specifica società. I numeri di fine anno diranno della bontà o meno della scelta. Certo è che dal punto di vista promozionale ciò rappresenta un’opportunità in più offerta a chi ancora non è triatleta per provare le emozioni della “triplice”>>. 

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

La stagione 2013 in Piemonte

1st marzo, 2013

Tratto da news.sportduepuntozero.it:

Sarà una stagione ricca di appuntamenti quella che si appresta a vivere il movimento piemontese. Non mancano le novità, disseminate lungo il percorso del 2013, come si presta perfettamente ad una specialità che proprio nelle mutevolezze e bellezze di molti tragitti nasconde una delle sue peculiarità: <<La prima gara – conferma il presidente regionale, Carlo Rista – è programmata per il 10 marzo, a Cumiana. Si tratta di un duathlon sprint e fa la sua apparizione per la prima volta nel nostro calendario. Si preannuncia suggestiva e interessante, anche in chiave di test circa il grado di preparazione invernale raggiunto dai partecipanti. L’organizzazione dell’appuntamento compete a Christian Fiorito. E’ chiaramente un piacere per tutti noi dirigenti vedere che nel calendario si inseriscono nuovi appuntamenti agonistici>>. Ma le new entry non sono terminate: <<Il 7 aprile andrà in scena – prosegue Rista – e anche in questo caso si tratterà di una “prima,” il triathlon sprint di Torino, con la piscina dell’Aquatica ad ospitare la frazione di nuoto ed il Parco del Valentino a farla da padrone per quanto concernerà invece le frazioni ciclistica e podistica. Ed ancora, da segnalare, il duathlon di Santena del 21 aprile prossimo, organizzato dal Cus Torino, che precederà l’ormai classico duathlon di Fossano del 28 aprile>>. Il secondo impegno targato 2013 sarà invece quello, altrettanto classico, del duathlon della Cittadella di Alessandria, in palinsesto il 17 marzo.

Tra i momenti nodali della stagione che sta per avviarsi è da segnalare, fin d’ora, quello della partecipazione ai World Master Games, rassegna internazionale per atleti Master: <<Il Comitato – sottolinea Carlo Rista – sarà fortemente impegnato nell’organizzazione della gara di duathlon, il 3 agosto, sulla distanza sprint, e di quella di triathlon, prevista sempre sulla stessa distanza, il giorno 11 agosto. Anche in questo caso il teatro di gara avrà nel Parco del Valentino il proprio fulcro>>. Il triathlon piemontese è in ottima salute. Lo dicono i numeri, in costante incremento, lo confermano i risultati sportivi, soprattutto a livello giovanile: <<Il nostro organismo – prosegue il presidente – è fiero di confermare anche per la stagione in corso la grande attenzione rivolta alla base. Gare e organizzazioni, certo, ma sempre un occhio di riguardo ai talenti regionali che crescono e costituiscono la vera linfa vitale del nostro sport. I poli che stanno lavorando bene e producendo sono quelli torinese, dell’acquese, di Bellinzago. Sul loro esempio anche nelle altre province si sta piano piano crescendo e costruendo una cultura specifica per lo sviluppo della nostra disciplina. Molti i ragazzi e le ragazze sui quali poniamo le speranze in chiave odierna e futura. Ricordiamo che nel 2012 abbiamo vinto la Coppa delle Regioni in campo femminile e siamo giunti secondi nella stessa manifestazione a livello maschile. Nel 2013 puntiamo a ripeterci e salire sul gradino più alto del podio della manifestazione che sarà però unica, in sintonia con le gare di alto livello internazionale, con classifica mixata, maschile e in “rosa”>>. Sono una ventina le società di triathlon in Piemonte e nel 2013 si saluta con soddisfazione un nuovo ingresso: <<E’ nato il Triathlon Savigliano, che va ad aggiungersi al nucleo storico delle nostre società. Anche i numeri dei tesserati sono aumentati. Nell’ultima stagione abbiamo registrato un incremento di circa il 10% con oltre 1400 tesserati. Quest’anno, a livello centrale, è stato introdotto il pass day, ovvero la possibilità di partecipare singolarmente alle competizioni (presentando il certificato medico agonistico) anche senza essere tesserati per una specifica società. I numeri di fine anno diranno della bontà o meno della scelta. Certo è che dal punto di vista promozionale ciò rappresenta un’opportunità in più offerta a chi ancora non è triatleta per provare le emozioni della “triplice”>>. 

By
@novellimarco
backtotop