Mute Triathlon

La scia nella frazione di nuoto

 

 

Durante la frazione di nuoto, stare in scia può portare una riduzione sino al 38% dello sforzo profuso, oltre a ridurre lo sforzo serve anche a nuotare più forte.

“Stare ai piedi”
Questa è la posizione basica della scia. Il nuotatore  alla sinistra della foto (quello dietro) segue direttamente da dietro i piedi del nuotatore alla destra (quello davanti) e rimane ad una distanza di circa 60 cm , che è quella che da il maggior beneficio nel nuotare in scia, cercando quindi di non toccare i piedi dell’atleta che lo precede. Ogni tanto alzerà la testa per controllare comunque la giusta direzione (non sempre l’atleta davanti segue la giusta traiettoria)

NUOTARE “DIETRO”

Quando Quando si forma un piccolo gruppetto non bisogna sprecare troppe energie per cercare di prendere una posizione frontale nel gruppo. I due nuotatori nella foto, quelli che si trovano dietro, non dovrebbero lottare per conquistare  i piedi del primo concorrente affaticandosi inutilmente, basterebbe riposare un attimo e mettersi in scia nella linea ideale. 

“NAVIGARE L’ONDA”Los Nuotando creiamo una onda ogni volta che avanziamo in acqua, la sua dimensione è più grande quanto più veloce nuotiamo e quanto più grande è il nostro corpo.Nella foto il nuotatore alla sinistra si trova nell’ onda creata dal nuotatore che lo precede, con la testa a livello del  bacino di quest’ultimo . Questa è una posizione molto conveniente per stare in scia in quanto non serve alzare la testa per seguire il nuotatore che si trova davanti.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

La scia nella frazione di nuoto

11th dicembre, 2013
 

 

Durante la frazione di nuoto, stare in scia può portare una riduzione sino al 38% dello sforzo profuso, oltre a ridurre lo sforzo serve anche a nuotare più forte.

“Stare ai piedi”
Questa è la posizione basica della scia. Il nuotatore  alla sinistra della foto (quello dietro) segue direttamente da dietro i piedi del nuotatore alla destra (quello davanti) e rimane ad una distanza di circa 60 cm , che è quella che da il maggior beneficio nel nuotare in scia, cercando quindi di non toccare i piedi dell’atleta che lo precede. Ogni tanto alzerà la testa per controllare comunque la giusta direzione (non sempre l’atleta davanti segue la giusta traiettoria)

NUOTARE “DIETRO”

Quando Quando si forma un piccolo gruppetto non bisogna sprecare troppe energie per cercare di prendere una posizione frontale nel gruppo. I due nuotatori nella foto, quelli che si trovano dietro, non dovrebbero lottare per conquistare  i piedi del primo concorrente affaticandosi inutilmente, basterebbe riposare un attimo e mettersi in scia nella linea ideale. 

“NAVIGARE L’ONDA”Los Nuotando creiamo una onda ogni volta che avanziamo in acqua, la sua dimensione è più grande quanto più veloce nuotiamo e quanto più grande è il nostro corpo.Nella foto il nuotatore alla sinistra si trova nell’ onda creata dal nuotatore che lo precede, con la testa a livello del  bacino di quest’ultimo . Questa è una posizione molto conveniente per stare in scia in quanto non serve alzare la testa per seguire il nuotatore che si trova davanti.

By
@novellimarco
backtotop