Mute Triathlon

La Coppa delle Regioni 2013 a Piemonte e Emilia Romagna

 Con la Coppa delle Regioni si è chiusa Domenica a Lignano Sabbiadoro la stagione giovanile 2013.
A causa delle avverse condizioni atmosferiche la frazione natatoria si è svolta in piscina, con al via tutte le rappresentative Junior e Youth con le prime frazioniste donne che hanno aperto la gara.
Prima in T1 è stata la rappresentativa Junior del Veneto con la Marcon (Marostica), ma dietro di lei chiaro gioco di squadra dell’ Emilia Romagna con al Gelmini (Td Rimini) a “scortare” la Papais (Td Rimini),  insieme alla Lombardia con la Olmo (Pianeta Acqua) mentre  il Lazio con Tamburri (Minerva Roma)  insegue. In bici non cambia molto, per cui si parte per la frazione di corsa con un gruppetto compatto, dove come da pronostici la Olmo allunga leggermente e arriva al primo cambio in testa, al secondo posto il Veneto e poi Lazio, Piemonte e Emilia Romagna praticamente insieme.
I secondi frazionisti spaccano la gara , con Parmigiani (Td Rimini) e Salvino (Minerva Roma) che fanno il vuoto dopo un nuoto e una bici stratosferiche e  scappano dal resto del gruppo  insieme al Veneto con Rigoni (Padovanuoto) lasciando all’inseguimento il Piemonte con Chiodo (Virtus) e la Lombardia con Carlino (Cremona Stradivari).  Nell’ultima frazione Parmigiani fa segnare il miglior parziale di frazione e lancia l’Emilia Romagna verso la fuga, mentre dietro il Lazio insegue con il Piemonte che cerca il recupero. Le terze frazioniste praticamente consolidano le posizioni con l’Emilia Romagna con Luisa Iogna – Prat (TD Rimini) che mantiene la testa davanti al Lazio che con Ilaria Fioravanti (Minerva Roma) che resiste al prepotente tentativo di ritorno del Piemonte con la Sforza (Bellinzago) che stacca le inseguitrici e ipoteca il podio. Nell’ultima frazione Natari (Piacenza Vivo) controlla senza problemi e porta alla vittoria l’Emilia Romagna, mentre dietro Fioravanti (Minerva Roma) si deve impegnare per rintuzzare il deciso attacco del Piemonte con Mosso (Virtus) . Secondo quindi il Lazio e terzo il Piemonte mentre solo quarta una delle favorite, la Lombardia.
Tra gli Youth il Lazio con la Pozzuoli (Minerva Roma) entra in testa in T1 con la prima frazionista, ma subito tallonata dal Piemonte con la Parodi (Virtus) , le due prendono il largo e inizia così un lungo testa a testa tra Piemonte e Lazio. Al primo cambio la Parodi allunga e lascia il testimone a Ugazio (Atl Bellinzago) con 12″ di vantaggio sul Lazio che schiera Gala (Minerva Roma) in seconda frazione. Il giovane piemontese però dopo aver vinto la finale di Coppa Italia il giorno prima effettua un’altra strepitosa prova e dopo aver ripreso Gala  che lo aveva superato nel nuoto, allunga nel finale, mentre dietro il Veneto con Lazzaretto (Marostica) recupera posizioni insidiando Valle D’Aosta e Lombardia, con Emilia Romagna a inseguire. Le terze frazioniste ingaggiano una lotta furiosa, con la Massano (Virtus) che sfrutta le sue doti ciclistiche e porta il Piemonte in vantaggio in T2 con il Lazio che con la Foschi vede allontanarsi la vittoria, mentre dietro è un’ammucchiata per il terzo posto con Contu, Missaglia e Moretti che portano rispettivamente Valle D’Aosta, Lombardia e Emilia Romagna in zona medaglia con il Veneto che sembra perdere terreno con la Pantaleoni. Ultima frazione senza patemi per il Piemonte con Micotti (Atl Bellinzago) che non si risparmia e porta la sua squadra a vincere con oltre 1′ sul Lazio mentre per il terzo posto in un finale mozzafiato che vede la Valle D’Aosta scivolare fuori dal podio superata nel finale dal Veneto che grazie ad uno strepitoso Pesavento (Padovanuoto) arriva addirittura ad avvicinarsi al Lazio che con l’ottimo Roccheggiani (Minerva Roma) resiste al secondo posto. Solo 5° la Lombardia , la vera sconfitta di questa Coppa delle Regioni.

CLASSIFICHE

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

La Coppa delle Regioni 2013 a Piemonte e Emilia Romagna

30th settembre, 2013

 Con la Coppa delle Regioni si è chiusa Domenica a Lignano Sabbiadoro la stagione giovanile 2013.
A causa delle avverse condizioni atmosferiche la frazione natatoria si è svolta in piscina, con al via tutte le rappresentative Junior e Youth con le prime frazioniste donne che hanno aperto la gara.
Prima in T1 è stata la rappresentativa Junior del Veneto con la Marcon (Marostica), ma dietro di lei chiaro gioco di squadra dell’ Emilia Romagna con al Gelmini (Td Rimini) a “scortare” la Papais (Td Rimini),  insieme alla Lombardia con la Olmo (Pianeta Acqua) mentre  il Lazio con Tamburri (Minerva Roma)  insegue. In bici non cambia molto, per cui si parte per la frazione di corsa con un gruppetto compatto, dove come da pronostici la Olmo allunga leggermente e arriva al primo cambio in testa, al secondo posto il Veneto e poi Lazio, Piemonte e Emilia Romagna praticamente insieme.
I secondi frazionisti spaccano la gara , con Parmigiani (Td Rimini) e Salvino (Minerva Roma) che fanno il vuoto dopo un nuoto e una bici stratosferiche e  scappano dal resto del gruppo  insieme al Veneto con Rigoni (Padovanuoto) lasciando all’inseguimento il Piemonte con Chiodo (Virtus) e la Lombardia con Carlino (Cremona Stradivari).  Nell’ultima frazione Parmigiani fa segnare il miglior parziale di frazione e lancia l’Emilia Romagna verso la fuga, mentre dietro il Lazio insegue con il Piemonte che cerca il recupero. Le terze frazioniste praticamente consolidano le posizioni con l’Emilia Romagna con Luisa Iogna – Prat (TD Rimini) che mantiene la testa davanti al Lazio che con Ilaria Fioravanti (Minerva Roma) che resiste al prepotente tentativo di ritorno del Piemonte con la Sforza (Bellinzago) che stacca le inseguitrici e ipoteca il podio. Nell’ultima frazione Natari (Piacenza Vivo) controlla senza problemi e porta alla vittoria l’Emilia Romagna, mentre dietro Fioravanti (Minerva Roma) si deve impegnare per rintuzzare il deciso attacco del Piemonte con Mosso (Virtus) . Secondo quindi il Lazio e terzo il Piemonte mentre solo quarta una delle favorite, la Lombardia.
Tra gli Youth il Lazio con la Pozzuoli (Minerva Roma) entra in testa in T1 con la prima frazionista, ma subito tallonata dal Piemonte con la Parodi (Virtus) , le due prendono il largo e inizia così un lungo testa a testa tra Piemonte e Lazio. Al primo cambio la Parodi allunga e lascia il testimone a Ugazio (Atl Bellinzago) con 12″ di vantaggio sul Lazio che schiera Gala (Minerva Roma) in seconda frazione. Il giovane piemontese però dopo aver vinto la finale di Coppa Italia il giorno prima effettua un’altra strepitosa prova e dopo aver ripreso Gala  che lo aveva superato nel nuoto, allunga nel finale, mentre dietro il Veneto con Lazzaretto (Marostica) recupera posizioni insidiando Valle D’Aosta e Lombardia, con Emilia Romagna a inseguire. Le terze frazioniste ingaggiano una lotta furiosa, con la Massano (Virtus) che sfrutta le sue doti ciclistiche e porta il Piemonte in vantaggio in T2 con il Lazio che con la Foschi vede allontanarsi la vittoria, mentre dietro è un’ammucchiata per il terzo posto con Contu, Missaglia e Moretti che portano rispettivamente Valle D’Aosta, Lombardia e Emilia Romagna in zona medaglia con il Veneto che sembra perdere terreno con la Pantaleoni. Ultima frazione senza patemi per il Piemonte con Micotti (Atl Bellinzago) che non si risparmia e porta la sua squadra a vincere con oltre 1′ sul Lazio mentre per il terzo posto in un finale mozzafiato che vede la Valle D’Aosta scivolare fuori dal podio superata nel finale dal Veneto che grazie ad uno strepitoso Pesavento (Padovanuoto) arriva addirittura ad avvicinarsi al Lazio che con l’ottimo Roccheggiani (Minerva Roma) resiste al secondo posto. Solo 5° la Lombardia , la vera sconfitta di questa Coppa delle Regioni.

CLASSIFICHE

By
@novellimarco
backtotop