Mute Triathlon

Ivan Rana : mi stanca la “voglia di apparire” nel triathlon

                                  Intervista a Ivan Rana

In una intervista per “La voz de Galicia”, il campione spagnolo Ivan Rana, parla a ruota libera della sua vita nel triathlon, del presente e del passato.  Afferma che in molti gli chiedano se stia ancora gareggiando, pensando che abbia abbandonato l’attività agonistica, che non ha un allenatore , ma persone che gli danno importanti cosigli, soprattutto Bruxo Torrado, un ex maratoneta di 83 anni. Secondo Rana , anche se sono passati molti anni da quando Torrado correva maratone, la gara è sempre la stessa, cambiano solo alcune metodologie di allenamento.

Il campione galiziano parla di come la vittoria del mondiale di 16 anni fa, gli ha permesso di poter fare il triatleta professionista, con i primi sponsors e i sussidi, dopo che in gioventù andava a scuola con libri di decima mano  !

Rana parla anche della sua passione per le 4 ruote, e di quando ha corso una gara di Rally con il fratello.

Riguardo al suo rapporto con il triathlon moderno, Ivan afferma senza mezzi termini :

…Adesso c’è molta gente che pratica triathlon e molti che non lo fanno come lo facevamo noi, che volevamo allenarci tutto il giorno con passione. Adesso ci sono più persone che si atteggiano, e tutto questo atteggiarsi nel triathlon mi stanca. Li vedi sui social, con il cappellino girato e tutti “addobbati”….

Dopo sei partecipazioni a Kona, l’intervistatore gli chiede se punta ad arrivare a 10 presenze a Kona. Rana risponde:

….Non lo so, perchè adesso per qualificarti devi vincere o salire sul podio , per cui è più difficile qualificarsi. In futuro mi piacerebbe fare gli Ironman che sarebbero migliori per me. Adesso sto correndo sul terreno dei passisti e mi motiva che mi guardino e dicano “dove va questo piccolino?” . Quando ne passo qualcuno, mi godo il momento. Mi piacerebbe vederli in altre gare con salite e discese….

L’intervista completa in spagnolo :

https://www.lavozdegalicia.es/noticia/deportes/2019/01/06/ivan-raname-cansa-postureo-triatlon/00031546803738445358674.htm?fbclid=IwAR300v_Nh2pz7rjo06rgnLpcxaiV2lB6q5xTlQBePbC7ItsPSKcZmbGrnrI

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Comments are closed.

Altre Notizie

Ivan Rana : mi stanca la “voglia di apparire” nel triathlon

8th gennaio, 2019

                                  Intervista a Ivan Rana

In una intervista per “La voz de Galicia”, il campione spagnolo Ivan Rana, parla a ruota libera della sua vita nel triathlon, del presente e del passato.  Afferma che in molti gli chiedano se stia ancora gareggiando, pensando che abbia abbandonato l’attività agonistica, che non ha un allenatore , ma persone che gli danno importanti cosigli, soprattutto Bruxo Torrado, un ex maratoneta di 83 anni. Secondo Rana , anche se sono passati molti anni da quando Torrado correva maratone, la gara è sempre la stessa, cambiano solo alcune metodologie di allenamento.

Il campione galiziano parla di come la vittoria del mondiale di 16 anni fa, gli ha permesso di poter fare il triatleta professionista, con i primi sponsors e i sussidi, dopo che in gioventù andava a scuola con libri di decima mano  !

Rana parla anche della sua passione per le 4 ruote, e di quando ha corso una gara di Rally con il fratello.

Riguardo al suo rapporto con il triathlon moderno, Ivan afferma senza mezzi termini :

…Adesso c’è molta gente che pratica triathlon e molti che non lo fanno come lo facevamo noi, che volevamo allenarci tutto il giorno con passione. Adesso ci sono più persone che si atteggiano, e tutto questo atteggiarsi nel triathlon mi stanca. Li vedi sui social, con il cappellino girato e tutti “addobbati”….

Dopo sei partecipazioni a Kona, l’intervistatore gli chiede se punta ad arrivare a 10 presenze a Kona. Rana risponde:

….Non lo so, perchè adesso per qualificarti devi vincere o salire sul podio , per cui è più difficile qualificarsi. In futuro mi piacerebbe fare gli Ironman che sarebbero migliori per me. Adesso sto correndo sul terreno dei passisti e mi motiva che mi guardino e dicano “dove va questo piccolino?” . Quando ne passo qualcuno, mi godo il momento. Mi piacerebbe vederli in altre gare con salite e discese….

L’intervista completa in spagnolo :

https://www.lavozdegalicia.es/noticia/deportes/2019/01/06/ivan-raname-cansa-postureo-triatlon/00031546803738445358674.htm?fbclid=IwAR300v_Nh2pz7rjo06rgnLpcxaiV2lB6q5xTlQBePbC7ItsPSKcZmbGrnrI

By
@novellimarco
backtotop