Mute Triathlon

Italiani solo comparse a Huelva

             Spagnoli sbancano ai campionati ibero americani

Sono stati assegnati i titoli ibero americani a Huelva in Spagna, con diversi azzurri in gara.

Tra le donne la vittoria è andata alla giovane (classe 1999) francese  Landron, che ha la meglio sulla spagnola Santamaria Surroca (che conquista il titolo ibero americano ) , chiude il podio l’altra transalpina Charayron.

In campo maschile vittoria inglese con il classa ’98 Izzard che precede il nuovo campione ibero americano , lo spagnolo Gonzalez Garcia, che precede l’altro inglese Dijkstra.

Italiani lontani. In campo femminile la migliore è Zane, che accumula 3′ di distacco solo nella frazione finale, mentre per le altre, si passa dagli oltre 6′ della Petrini agli oltre 10′ di Spimi, che ha chiuso 28° su 34 con il penultimo parziale nella frazione conclusiva. In gara anche Iogna-Prat (subito dietro a Petrini) e Taverna (davanti a Spimi) Anche tra gli uomini è di 3′ il distacco del miglior italiano al traguardo , Chitti , mentre per Crivellaro , l’altro azzurro al via, il gap dal vincitore è stato superiore a 6′.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Comments are closed.

Altre Notizie

Italiani solo comparse a Huelva

25th marzo, 2019

             Spagnoli sbancano ai campionati ibero americani

Sono stati assegnati i titoli ibero americani a Huelva in Spagna, con diversi azzurri in gara.

Tra le donne la vittoria è andata alla giovane (classe 1999) francese  Landron, che ha la meglio sulla spagnola Santamaria Surroca (che conquista il titolo ibero americano ) , chiude il podio l’altra transalpina Charayron.

In campo maschile vittoria inglese con il classa ’98 Izzard che precede il nuovo campione ibero americano , lo spagnolo Gonzalez Garcia, che precede l’altro inglese Dijkstra.

Italiani lontani. In campo femminile la migliore è Zane, che accumula 3′ di distacco solo nella frazione finale, mentre per le altre, si passa dagli oltre 6′ della Petrini agli oltre 10′ di Spimi, che ha chiuso 28° su 34 con il penultimo parziale nella frazione conclusiva. In gara anche Iogna-Prat (subito dietro a Petrini) e Taverna (davanti a Spimi) Anche tra gli uomini è di 3′ il distacco del miglior italiano al traguardo , Chitti , mentre per Crivellaro , l’altro azzurro al via, il gap dal vincitore è stato superiore a 6′.

By
@novellimarco
backtotop