Mute Triathlon

Isso in archvio come ennesimo successo targato EcoRace

Podio uomini Isso

Podio Uomini Isso

Eco Race ha regalato una due giorni di alto livello per gli appassionati di duathlon, che nello scorso week end si sono ritrovati a Isso per una due giorni molto intensa dal punto di vista agonistico.

Sabato è andata in scena la tappa del circuito nazionale di duathlon, con ottimo livello di partecipanti sia in campo maschile che femminile. La gara più entusiasmante è stata quella degli uomini con un quartetto composto da Mattia Camporesi (Td Rimini), Lorenzo Di Cosmo (Cus Torino), lo spagnolo Alberto Gil Gonzalez (Los Tigres) e Marcello Ugazio (Azzura )  si presenta in T1 con un piccolo vantaggio sugli inseguitori. Dopo pochi km , come da pronostico, rientra su di loro Massimo Cigana (Eroi del Piave) , sotto una sua azione Di Cosmo si stacca leggermente prima di rientrare in T2. Gli ultimi 2.5 km sono una sorta di volata lunghissima tra l’ “ironman” veneto e lo spagnolo Gonzalez,  con la vittoria finale che sorride a Cigana , che precede di soli 5″ il “tigrotto” e conclude il podio Camporesi.

Copione scontato tra le donne, con il duo Dossena (Raschiani Tri Pavese) – Priarone (Td Rimini) che prende subito il largo nella prima frazione, allungando poi anche sulle due ruote. Dossena non fa sconti negli ultimi 2.5 km e porta a casa la vittoria su Priarone, mentre per il terzo posto la spunta la sempre positiva Alice Capone (Canottieri Napoli) che precede una vecchia conoscienza della specialità, Maria Alfonsa Sella (TD Rimini).

Domenica si sono invece assegnati i titoli nazionali a squadre della 2+2 e la coppa crono. Le prima a partire sono state le staffette, con la squadra “A”  del Td Rimini che mette subito in cassaforte la vittoria con Parodi, che da il cambio a Camporesi con un buon vantaggio sugli inseguitori, mentre Priarone scava un solco ancora più netto con le altre squadre. Per Chiodo quindi si è trattato di una sorta di lunga passarella verso la conquista del titolo nazionale a squadre per lui e il Td Rimini. Alle loro spalle è stata una volata a decidere i restanti gradini del podio. Il primo “numero” della giornata è stato quello del giovane Micotti (Azzurra) che grazie a una ottima frazione ciclistica (la migliore di giornata) riesce a ricucire il distacco accumulato dalla prima frazionista (Cretu)  e a lanciare la sua 3° frazionista (la giovane Bianchi) in 2° posizione. All’ultimo cambio si prospetta un testa a testa fra Ugazio e Patanè (Cus Pro Patria Milano) che si decide solo in volata con la Pro Patria che conquista l’argento (squadra giovanissima) davanti all’Azzurra.

Altrettanto entusiasmante la Coppa Crono , con il trio Blanda-Zavanone-Manzato che salgono sul gradino più alto del podio grazie a una ottima frazione ciclistica, precedendo di soli 5″ il quartetto  (Scalambra-Schianchi-Bianchi-Della Tor) della Cus Pro Patria Milano, mentre chiudono il podio le ragazze (Moneta-Ferrari-D’Andrea-Bienati) della A.R.C. Pro Patria Busto Arsizio.

In campo maschile il quartetto della Freezone formato da Huber-Bonazzi-Lavelli-Natali non lascia scampo agli avversari conquistando la vittoria e lasciando a oltre 1’30” tutte le altre avversarie. A sorpresa chiude al 2° posto il Cesena triathlon con Casali-Ravaglia-Pignotti , che precedono di 10″ la Feralpi Triathlon con Tosi-Ferrari-Berardini che la spuntano per soli 2″ sui Los Tigres (Gonzalez-Canclini-Mauri). A testimoniare quanto sia stata tirata la gara , il fatto che dalla 3a  alla 7a squadra il distacco è stato di soli 7″ !

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Isso in archvio come ennesimo successo targato EcoRace

10th ottobre, 2016
Podio uomini Isso

Podio Uomini Isso

Eco Race ha regalato una due giorni di alto livello per gli appassionati di duathlon, che nello scorso week end si sono ritrovati a Isso per una due giorni molto intensa dal punto di vista agonistico.

Sabato è andata in scena la tappa del circuito nazionale di duathlon, con ottimo livello di partecipanti sia in campo maschile che femminile. La gara più entusiasmante è stata quella degli uomini con un quartetto composto da Mattia Camporesi (Td Rimini), Lorenzo Di Cosmo (Cus Torino), lo spagnolo Alberto Gil Gonzalez (Los Tigres) e Marcello Ugazio (Azzura )  si presenta in T1 con un piccolo vantaggio sugli inseguitori. Dopo pochi km , come da pronostico, rientra su di loro Massimo Cigana (Eroi del Piave) , sotto una sua azione Di Cosmo si stacca leggermente prima di rientrare in T2. Gli ultimi 2.5 km sono una sorta di volata lunghissima tra l’ “ironman” veneto e lo spagnolo Gonzalez,  con la vittoria finale che sorride a Cigana , che precede di soli 5″ il “tigrotto” e conclude il podio Camporesi.

Copione scontato tra le donne, con il duo Dossena (Raschiani Tri Pavese) – Priarone (Td Rimini) che prende subito il largo nella prima frazione, allungando poi anche sulle due ruote. Dossena non fa sconti negli ultimi 2.5 km e porta a casa la vittoria su Priarone, mentre per il terzo posto la spunta la sempre positiva Alice Capone (Canottieri Napoli) che precede una vecchia conoscienza della specialità, Maria Alfonsa Sella (TD Rimini).

Domenica si sono invece assegnati i titoli nazionali a squadre della 2+2 e la coppa crono. Le prima a partire sono state le staffette, con la squadra “A”  del Td Rimini che mette subito in cassaforte la vittoria con Parodi, che da il cambio a Camporesi con un buon vantaggio sugli inseguitori, mentre Priarone scava un solco ancora più netto con le altre squadre. Per Chiodo quindi si è trattato di una sorta di lunga passarella verso la conquista del titolo nazionale a squadre per lui e il Td Rimini. Alle loro spalle è stata una volata a decidere i restanti gradini del podio. Il primo “numero” della giornata è stato quello del giovane Micotti (Azzurra) che grazie a una ottima frazione ciclistica (la migliore di giornata) riesce a ricucire il distacco accumulato dalla prima frazionista (Cretu)  e a lanciare la sua 3° frazionista (la giovane Bianchi) in 2° posizione. All’ultimo cambio si prospetta un testa a testa fra Ugazio e Patanè (Cus Pro Patria Milano) che si decide solo in volata con la Pro Patria che conquista l’argento (squadra giovanissima) davanti all’Azzurra.

Altrettanto entusiasmante la Coppa Crono , con il trio Blanda-Zavanone-Manzato che salgono sul gradino più alto del podio grazie a una ottima frazione ciclistica, precedendo di soli 5″ il quartetto  (Scalambra-Schianchi-Bianchi-Della Tor) della Cus Pro Patria Milano, mentre chiudono il podio le ragazze (Moneta-Ferrari-D’Andrea-Bienati) della A.R.C. Pro Patria Busto Arsizio.

In campo maschile il quartetto della Freezone formato da Huber-Bonazzi-Lavelli-Natali non lascia scampo agli avversari conquistando la vittoria e lasciando a oltre 1’30” tutte le altre avversarie. A sorpresa chiude al 2° posto il Cesena triathlon con Casali-Ravaglia-Pignotti , che precedono di 10″ la Feralpi Triathlon con Tosi-Ferrari-Berardini che la spuntano per soli 2″ sui Los Tigres (Gonzalez-Canclini-Mauri). A testimoniare quanto sia stata tirata la gara , il fatto che dalla 3a  alla 7a squadra il distacco è stato di soli 7″ !

By
@novellimarco
backtotop