Mute Triathlon

Ironman New Zealand a Docherty e Kessler

L’edizione 2013 dell’Ironman New Zealand è andata in cantiere con il successo del locale Bevan Docherty e dell’americana Meredith Kessler.
Per il 4 volte atleta olimpico (per lui anche 2 medaglie olimpiche) la vittoria è stata abbastanza facile, dopo essere uscito dall’acqua appaiato all’estone Albert, ha concesso solo 4 minuti al suo avversario per poi prendere la testa della gara nella maratona finale (2.49’46” il suo parziale sui 41.195 km) e vincere con quasi 5′ di vantaggio su Albert e quasi 19′ sul connazionale e sotrico Ironman Cameron Brown.
Tra le donne la vittoria è andata all’americana Kessler ( 9:17’10”)  che ha saputo capitalizzare il vantaggio accumulato a nuoto e in bici e resistere al ritorno della locale Crawford che conclude seconda a meno di 4′ dalla vincitrice, con l’altra neozelandese Hammond che chiude il podio.

In gara anche 3 italiani :
CODA Loredana 01:31:14 08:20:23 06:16:33 16:20:18
CICERI Claudio 01:11:59 06:21:56 04:29:42 12:15:37
SCIUTO Alfio 01:12:14 06:26:50 05:41:45 13:43:03

CLASSIFICHE GARA

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Ironman New Zealand a Docherty e Kessler

5th marzo, 2013

L’edizione 2013 dell’Ironman New Zealand è andata in cantiere con il successo del locale Bevan Docherty e dell’americana Meredith Kessler.
Per il 4 volte atleta olimpico (per lui anche 2 medaglie olimpiche) la vittoria è stata abbastanza facile, dopo essere uscito dall’acqua appaiato all’estone Albert, ha concesso solo 4 minuti al suo avversario per poi prendere la testa della gara nella maratona finale (2.49’46” il suo parziale sui 41.195 km) e vincere con quasi 5′ di vantaggio su Albert e quasi 19′ sul connazionale e sotrico Ironman Cameron Brown.
Tra le donne la vittoria è andata all’americana Kessler ( 9:17’10”)  che ha saputo capitalizzare il vantaggio accumulato a nuoto e in bici e resistere al ritorno della locale Crawford che conclude seconda a meno di 4′ dalla vincitrice, con l’altra neozelandese Hammond che chiude il podio.

In gara anche 3 italiani :
CODA Loredana 01:31:14 08:20:23 06:16:33 16:20:18
CICERI Claudio 01:11:59 06:21:56 04:29:42 12:15:37
SCIUTO Alfio 01:12:14 06:26:50 05:41:45 13:43:03

CLASSIFICHE GARA

By
@novellimarco
backtotop