Mute Triathlon

Interessante studio americano sulle morti nel triathlon

Sul sito www.slowtwitch.com  è stato pubblicato un interessante studio effettuato dalla USAT (Federazione americana di triathlon) riguardo le morti nel triathlon.
Sono stati presi in esame eventi sul suolo americano a partire  dal 2006, cio dove ci sono dati attendibili riguardo ai decessi. Fondamentalmente l’incidenza di morti è relativamente bassa, alla pari di quella registrata nelle maratone. La maggior parte dei decessi nel triathlon avviene nella frazione natatoria (per esempio nel 2011 nella prima frazione sono morti 30 atleti sui 38 totali). Ci sono però da fare alcune precisazioni sulle gare prese come campione, infatti diverse sono duathlon o gare giovanili.
Ecco nel dettaglio l’articolo

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Interessante studio americano sulle morti nel triathlon

27th ottobre, 2012

Sul sito www.slowtwitch.com  è stato pubblicato un interessante studio effettuato dalla USAT (Federazione americana di triathlon) riguardo le morti nel triathlon.
Sono stati presi in esame eventi sul suolo americano a partire  dal 2006, cio dove ci sono dati attendibili riguardo ai decessi. Fondamentalmente l’incidenza di morti è relativamente bassa, alla pari di quella registrata nelle maratone. La maggior parte dei decessi nel triathlon avviene nella frazione natatoria (per esempio nel 2011 nella prima frazione sono morti 30 atleti sui 38 totali). Ci sono però da fare alcune precisazioni sulle gare prese come campione, infatti diverse sono duathlon o gare giovanili.
Ecco nel dettaglio l’articolo

By
@novellimarco
backtotop