Mute Triathlon

Imbarazzante presentazione del triathlon da parte del Coni

L'imbarazzante presentazione del triathlon da parte del Coni

L’imbarazzante presentazione del triathlon da parte del Coni

Sulla pagina Facebook del Coni , in occasione dell’avvicinarsi dei giochi olimpici di Rio, è apparsa la presentazione del triathlon. Anche ai meno attenti sono balzati subito all’occhio i numerosi errori contenuti nelle 3 “curiosità” pubblicate. Per quanto riguarda il numero 1, in merito alla storia del triathlon,  appare evidente come si tratti di un “copia incolla ” dal sito Fitri, che ne riporta una versione sbagliata. La stessa ITU fa risalire la nascita del triathlon agli inizi degli anni ’70 a San Diego ( STORIA TRIATHLON ) e non nel 1977 a Honlolulu.

Nel punto 2 a parte l’utilizzo molto dubbio del termine COLLAUDATISSIME (probabilmente intendevano POPOLARISSIME), fa accaponare la pelle ai puristi della lingua italiana l’utilizzo del termine ACCOMUNARE seguito da INSIEME. Riguardo invece al punto 3 , sinceramente si fatica a capire il senso di quanto scritto, probabilmente un tentativo di copiare una parte della definizione del triathlon che appare sulla enciclopedia Treccani :

Una lenta ma costante evoluzione ha permesso infine che si approdasse all’inserimento del triathlon nei programmi olimpici di Sydney 2000, deciso durante la sessione del CIO tenutasi nel settembre 1994 a Parigi, proprio in occasione del centenario del Comitato.

Su Facebook il Coni ha subito rimosso i commenti di alcuni triathleti che hanno fatto notare questi errori, mentre la Fitri ha tranquillamente condiviso la foto senza alcuna correzione. Ricordiamo che oramai giornalmente sul sito Fitri appaiono articoli con evidenti errori , refusi, nomi e squadre di appartenenza sbagliati o storpiati, il tutto a fronte di un continuo aumento delle spese legate alla gestione del sito Fitri e soprattutto della promozione mediatica.

 

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Imbarazzante presentazione del triathlon da parte del Coni

15th luglio, 2016
L'imbarazzante presentazione del triathlon da parte del Coni

L’imbarazzante presentazione del triathlon da parte del Coni

Sulla pagina Facebook del Coni , in occasione dell’avvicinarsi dei giochi olimpici di Rio, è apparsa la presentazione del triathlon. Anche ai meno attenti sono balzati subito all’occhio i numerosi errori contenuti nelle 3 “curiosità” pubblicate. Per quanto riguarda il numero 1, in merito alla storia del triathlon,  appare evidente come si tratti di un “copia incolla ” dal sito Fitri, che ne riporta una versione sbagliata. La stessa ITU fa risalire la nascita del triathlon agli inizi degli anni ’70 a San Diego ( STORIA TRIATHLON ) e non nel 1977 a Honlolulu.

Nel punto 2 a parte l’utilizzo molto dubbio del termine COLLAUDATISSIME (probabilmente intendevano POPOLARISSIME), fa accaponare la pelle ai puristi della lingua italiana l’utilizzo del termine ACCOMUNARE seguito da INSIEME. Riguardo invece al punto 3 , sinceramente si fatica a capire il senso di quanto scritto, probabilmente un tentativo di copiare una parte della definizione del triathlon che appare sulla enciclopedia Treccani :

Una lenta ma costante evoluzione ha permesso infine che si approdasse all’inserimento del triathlon nei programmi olimpici di Sydney 2000, deciso durante la sessione del CIO tenutasi nel settembre 1994 a Parigi, proprio in occasione del centenario del Comitato.

Su Facebook il Coni ha subito rimosso i commenti di alcuni triathleti che hanno fatto notare questi errori, mentre la Fitri ha tranquillamente condiviso la foto senza alcuna correzione. Ricordiamo che oramai giornalmente sul sito Fitri appaiono articoli con evidenti errori , refusi, nomi e squadre di appartenenza sbagliati o storpiati, il tutto a fronte di un continuo aumento delle spese legate alla gestione del sito Fitri e soprattutto della promozione mediatica.

 

By
@novellimarco
backtotop