Mute Triathlon

I risultati delle gare dell’ultimo week end

podio-iseo-donne

Anche il week end appena terminato è stato ricco di gare nel nostro stivale.

Sabato è andata in scena la prima edizione del Santini TriO Senigallia,evento dall’alto standard organizzativo che ha regalato spettacolo al numeroso pubblico presente.Tra gli uomini vittoria senza problemi di Gregory Barnaby che precede Alessio Fioravanti (Minerva Roma) e Manuel Biagiotti (Friesian).Tra le donne grande prestazione di Ilaria Fioravanti (Minerva Roma) che piazza l’affondo decisivo nella frazione finale regolando la sempre combattiva Elisa Battistoni (707) , mentre crolla negli ultimi 10 km Luisa Iogna – Prat (Td Rimini) che chiude al 3° posto.

Ad Alleghe nel Dolomiti Triathlon vittoria senza problemi per Luca Facchinetti (Ravenna Tri) che precede sotto il striscione di arrivo di oltre 5′ Juliano Cristiano (Firenze Tri), mentre chiude il podio Norman Masè (Dolomitica). Sorpresa tra le donne, dove una foratura rallenta Gaia Peron (Ravenna Tri) , lasciando strada libera a Chiara Ingletto ( Firenze Tri)che trionfa con oltre 10′ di vantaggio sull’ atleta “turca”  , alle sue spalle sul 3°gradino del podio Melita Sinkovec.

Domenica ad Iseo in scena la spettacolare gara organizzata da Eco Race che, prima volta nella storia del triathlon italiano, ha visto ridurre la frazione finale dai canonici 10 km a 6.6 km per preservare la salute degli atleti (la temperatura era molto elevata ). In campo maschile la gara ha vissuto sulla sfida a tre tra Massimo De Ponti (Carabinieri), Gregory Barnaby (707) e il rientrante campione italo-argentino Daniel Fontana (DDS). La gara si è decisa a piedi con il carabiniere lombardo che ha dominato conquistando la vittoria su  Barnaby (che nel finale della frazione ciclistica ha tentato l’allungo) e sul prudente Fontana. In campo femminile dominio incontrastato per Margie Santimaria (Fiamme Oro) che chiude davanti a tutti con una prestazione convincente, precedendo di quasi 10 minuti Valentina Tagliabue (Oxygen) che ha la meglio su Eleonora Peroncini (Cus Parma).

Nel triathlon dell’orso in campo maschile vittoria di misura per Simone Mantolini (Hurricane ) davanti a Marco Infante (Nadir on the road), podio completato in 3° posizione da Roberto Fonseca (Ermes Campania). Tra le donne vittoria di Manuela Ascoli (Minerva Roma) con un margine di circa 5′ su Roberta Siverio (Canottieri Napoli) e di oltre 11′ su Dina Caliro (Canottieri Napoli)

 

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

I risultati delle gare dell’ultimo week end

22nd luglio, 2015

podio-iseo-donne

Anche il week end appena terminato è stato ricco di gare nel nostro stivale.

Sabato è andata in scena la prima edizione del Santini TriO Senigallia,evento dall’alto standard organizzativo che ha regalato spettacolo al numeroso pubblico presente.Tra gli uomini vittoria senza problemi di Gregory Barnaby che precede Alessio Fioravanti (Minerva Roma) e Manuel Biagiotti (Friesian).Tra le donne grande prestazione di Ilaria Fioravanti (Minerva Roma) che piazza l’affondo decisivo nella frazione finale regolando la sempre combattiva Elisa Battistoni (707) , mentre crolla negli ultimi 10 km Luisa Iogna – Prat (Td Rimini) che chiude al 3° posto.

Ad Alleghe nel Dolomiti Triathlon vittoria senza problemi per Luca Facchinetti (Ravenna Tri) che precede sotto il striscione di arrivo di oltre 5′ Juliano Cristiano (Firenze Tri), mentre chiude il podio Norman Masè (Dolomitica). Sorpresa tra le donne, dove una foratura rallenta Gaia Peron (Ravenna Tri) , lasciando strada libera a Chiara Ingletto ( Firenze Tri)che trionfa con oltre 10′ di vantaggio sull’ atleta “turca”  , alle sue spalle sul 3°gradino del podio Melita Sinkovec.

Domenica ad Iseo in scena la spettacolare gara organizzata da Eco Race che, prima volta nella storia del triathlon italiano, ha visto ridurre la frazione finale dai canonici 10 km a 6.6 km per preservare la salute degli atleti (la temperatura era molto elevata ). In campo maschile la gara ha vissuto sulla sfida a tre tra Massimo De Ponti (Carabinieri), Gregory Barnaby (707) e il rientrante campione italo-argentino Daniel Fontana (DDS). La gara si è decisa a piedi con il carabiniere lombardo che ha dominato conquistando la vittoria su  Barnaby (che nel finale della frazione ciclistica ha tentato l’allungo) e sul prudente Fontana. In campo femminile dominio incontrastato per Margie Santimaria (Fiamme Oro) che chiude davanti a tutti con una prestazione convincente, precedendo di quasi 10 minuti Valentina Tagliabue (Oxygen) che ha la meglio su Eleonora Peroncini (Cus Parma).

Nel triathlon dell’orso in campo maschile vittoria di misura per Simone Mantolini (Hurricane ) davanti a Marco Infante (Nadir on the road), podio completato in 3° posizione da Roberto Fonseca (Ermes Campania). Tra le donne vittoria di Manuela Ascoli (Minerva Roma) con un margine di circa 5′ su Roberta Siverio (Canottieri Napoli) e di oltre 11′ su Dina Caliro (Canottieri Napoli)

 

By
@novellimarco
backtotop