Mute Triathlon

Europei di Glasgow : Le Corre su tutti

Le Corre campione europeo

Le Corre campione europeo

Se dovessimo descrivere con un detto la gara maschile che oggi ha assegnato il titolo europeo a Glasgow, sicuramente quello che calza a pennello sarebbe “meglio pochi ma buoni”. La Francia ha infatti schierato un solo atleta al via , che ha portato a casa il titolo continentale al termine di una gara combattuta.

Nessuna sorpresa nel nuoto con lo slovacco Varga che spinge sull’acceleratore e allunga il gruppo fino a fare la prima selezione, portandosi dietro un gruppetto di una decina di atleti tra i quali l’idolo di casa Alistair Brownlee e il francese Le Corre. Subito dietro si mette in evidenza il belga Van Riel che spinge come un matto sui pedali fino a staccare i suoi compagni di inseguimento e a raggiungere poi il gruppo di testa.

Nella seconda metà della frazione ciclistica sono diversi i tentativi di forcing, Van Riel, Brownlee e Le Corre i più attivi insieme a Shomburg, ma in T2 il gruppo di testa non perde nessun tassello.  Van Riel e Le Corre scappano subito, Brownlee sembra faticare a rientrare ma chiude il gap dopo circa 2 km.  La vittoria sembra una questione ristretta a questi tre atleti, ma da dietro risale come un dannato lo spagnolo Alarza.

Forse preoccupato dal rientro dello spagnolo, al 5° km circa , Le Corre rompe gli induci dando uno strappo, a farne le spese Brownlee che si stacca, mentre resiste Van Riel. Alarza mette nel mirino l’inglese e lo supera senza possibilità di replica per il campione olimpico e mette nel mirino il duo di testa. Il francese  all’inizio dell’ultimo giro strappa nuovamente e Van Riel perde terreno, Alarza li segue a 20″. IL Francese continua a spingere sino a sotto lo striscione di arrivo che lo vede conquistare il titolo europeo davanti ad uno strepitoso Alarza che svernicia il belga a poche centinaia di metri dal traguardo e chiude a 10″ circa dal francese. Quarto Alistair Brownlee.

Naufragio per gli azzurri, con l’unica nota positiva la chiusura in progressione di Uccellari, che dopo la bici si trovava nel terzo gruppo ad oltre 2′ dalla testa  , chiudendo 20° a 3.48″. Naufragato invece l’altro  azzurro Stateff, spesso nelle retrovie del gruppo degli inseguitori nella frazione in bici , che ha chiuso con una vera e propria via crucis nella frazione finale ( ultimo tempo assoluto ), che lo ha portato a tagliare il traguardo in 44° posizione a quasi 8′ da Alarza.

Da segnalare anche il 28° posto di Jacopo Butturini , atleta italiano con doppio passaporto che ha difeso i colori della Croazia.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Comments are closed.

Altre Notizie

Europei di Glasgow : Le Corre su tutti

10th agosto, 2018
Le Corre campione europeo

Le Corre campione europeo

Se dovessimo descrivere con un detto la gara maschile che oggi ha assegnato il titolo europeo a Glasgow, sicuramente quello che calza a pennello sarebbe “meglio pochi ma buoni”. La Francia ha infatti schierato un solo atleta al via , che ha portato a casa il titolo continentale al termine di una gara combattuta.

Nessuna sorpresa nel nuoto con lo slovacco Varga che spinge sull’acceleratore e allunga il gruppo fino a fare la prima selezione, portandosi dietro un gruppetto di una decina di atleti tra i quali l’idolo di casa Alistair Brownlee e il francese Le Corre. Subito dietro si mette in evidenza il belga Van Riel che spinge come un matto sui pedali fino a staccare i suoi compagni di inseguimento e a raggiungere poi il gruppo di testa.

Nella seconda metà della frazione ciclistica sono diversi i tentativi di forcing, Van Riel, Brownlee e Le Corre i più attivi insieme a Shomburg, ma in T2 il gruppo di testa non perde nessun tassello.  Van Riel e Le Corre scappano subito, Brownlee sembra faticare a rientrare ma chiude il gap dopo circa 2 km.  La vittoria sembra una questione ristretta a questi tre atleti, ma da dietro risale come un dannato lo spagnolo Alarza.

Forse preoccupato dal rientro dello spagnolo, al 5° km circa , Le Corre rompe gli induci dando uno strappo, a farne le spese Brownlee che si stacca, mentre resiste Van Riel. Alarza mette nel mirino l’inglese e lo supera senza possibilità di replica per il campione olimpico e mette nel mirino il duo di testa. Il francese  all’inizio dell’ultimo giro strappa nuovamente e Van Riel perde terreno, Alarza li segue a 20″. IL Francese continua a spingere sino a sotto lo striscione di arrivo che lo vede conquistare il titolo europeo davanti ad uno strepitoso Alarza che svernicia il belga a poche centinaia di metri dal traguardo e chiude a 10″ circa dal francese. Quarto Alistair Brownlee.

Naufragio per gli azzurri, con l’unica nota positiva la chiusura in progressione di Uccellari, che dopo la bici si trovava nel terzo gruppo ad oltre 2′ dalla testa  , chiudendo 20° a 3.48″. Naufragato invece l’altro  azzurro Stateff, spesso nelle retrovie del gruppo degli inseguitori nella frazione in bici , che ha chiuso con una vera e propria via crucis nella frazione finale ( ultimo tempo assoluto ), che lo ha portato a tagliare il traguardo in 44° posizione a quasi 8′ da Alarza.

Da segnalare anche il 28° posto di Jacopo Butturini , atleta italiano con doppio passaporto che ha difeso i colori della Croazia.

By
@novellimarco
backtotop