Mute Triathlon

Due ragazzine di 10 e 12 anni che vincono già tra i grandi. Negli USA è dibattito!

Negli Stati Uniti si è generato un acceso dibattito in merito a un evento unico nel mondo dello sport. Si tratta di sport di endurance dove stanno “crescendo” due ragazze di  12 e 10 anni. Le sorelle Welsch  hanno infranto tutti i record relativialla precocità sportiva negli sports di resistenza. Kaytlynn, 12, e Heather, 10, sono due delle migliori atlete negli sport di fondo  nonostante la sua età. Hanno già nel loro curriculum 160  tra gare di triathlon, maratone, mezze maratone, raid e gare di 10 chilometri. La maggiore delle due ha alle spalle già 90 gare incluse due maratone mentre la più piccola “solo”70 . Il loro livello è straordinario (per la loro età) la più grande a 12 anni  ha vinto una prova di Wako Xterra (Texas), mentre sua sorella (10 anni) è arrivata terza. La seconda classificata, una 42 enne ha affermato che “non aveva mai visto nessuno così.” I loro record personali non lasciano indifferenti. Kaytlynn ha fermato il cronometro in una mezza maratona in 1 ora, 28 minuti e 39 secondi.  E ‘specializzata in corse in montagna, e ha già 160 gare tra gli adulti. La follia di suo padre è farle correre una gara di 10 km il Sabato, farla dormire nel furgone e il giorno successivo farla gareggiare in una gara di triathlon. Suo padre, Rodney Welsch, un frustrato calciatore 42enne, vuole che le sue figlie una carriera da atlete d’elite. Tutto è iniziato nel 2008, quando venne a sapere che c’erano triathlon per bambini. Iscrisse subito le sue figlie, e da allora Kaytlynn, la più grande, ha 90 gare alle spalle. La più grande ha già corso due maratone. “Ci sono adulti che si congratulano quando vengono batturi, altri dicono che non dovrebbero gareggiare. Alcuni ci chiamano “cose brutte “, dice Heather. La discussione si concentra sul danno che può avere sulla salute delle ragazze la mole di allenamenti e di competizioni a cui sono sottoposte le sorelle. Il loro pediatra dice che non c’è problema, ma altri medici non sono d’accordo e dicono che tutto ciò a cui sono sottoposte le ragazze può portare a problemi di crescita e, soprattutto, a problemi psicologici. I loro genitori sostengono che le ragazzine si divertono, che le conoscono bene, e che in nessun caso vengono forzate. Kaytlynn ha una bici da 5500 €, troppo per una ragazza di 12 anni dovrebbe ancora portare un cestino davanti alla sua bici, e  non uno sponsor che gli paghi le iscrizioni. Da vedere se diventeranno professionistie La polemica intanto è iniziata. Genitori irresponsabili? Avranno problemi di salute? E’ questa l’età per  correre maratone? La posta in gioco, al di là delle medaglie è la felicità di due ragazze 12 e 10 anni.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


  1. giubilato41 on 9 novembre 2012 at 16:49 said:

    Ma…una volta,una volta c’era il buon senso.

  2. Vattla'piè on 9 novembre 2012 at 10:47 said:

    Chissà se avranno problemi di salute, psicologici…di certo non sono e non saranno come le coetanee. Sicuramente si divertono e si sentono appagate anche rispetto alla soddisfazione che danno ai genitori. Nessun bambino (a parte i cinesi) può essere costretto a fare qualcosa che non gli piace, evidentemente a loro piace fare sport, viaggiare, confrontarsi con adulti.
    Prevedo una ribellione in età puberale, fisiologica e necessaria per la loro crescita e maturazione, allora sì, si saprà se i genitori vogliono veramente il bene delle figlie.

Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Due ragazzine di 10 e 12 anni che vincono già tra i grandi. Negli USA è dibattito!

9th novembre, 2012

Negli Stati Uniti si è generato un acceso dibattito in merito a un evento unico nel mondo dello sport. Si tratta di sport di endurance dove stanno “crescendo” due ragazze di  12 e 10 anni. Le sorelle Welsch  hanno infranto tutti i record relativialla precocità sportiva negli sports di resistenza. Kaytlynn, 12, e Heather, 10, sono due delle migliori atlete negli sport di fondo  nonostante la sua età. Hanno già nel loro curriculum 160  tra gare di triathlon, maratone, mezze maratone, raid e gare di 10 chilometri. La maggiore delle due ha alle spalle già 90 gare incluse due maratone mentre la più piccola “solo”70 . Il loro livello è straordinario (per la loro età) la più grande a 12 anni  ha vinto una prova di Wako Xterra (Texas), mentre sua sorella (10 anni) è arrivata terza. La seconda classificata, una 42 enne ha affermato che “non aveva mai visto nessuno così.” I loro record personali non lasciano indifferenti. Kaytlynn ha fermato il cronometro in una mezza maratona in 1 ora, 28 minuti e 39 secondi.  E ‘specializzata in corse in montagna, e ha già 160 gare tra gli adulti. La follia di suo padre è farle correre una gara di 10 km il Sabato, farla dormire nel furgone e il giorno successivo farla gareggiare in una gara di triathlon. Suo padre, Rodney Welsch, un frustrato calciatore 42enne, vuole che le sue figlie una carriera da atlete d’elite. Tutto è iniziato nel 2008, quando venne a sapere che c’erano triathlon per bambini. Iscrisse subito le sue figlie, e da allora Kaytlynn, la più grande, ha 90 gare alle spalle. La più grande ha già corso due maratone. “Ci sono adulti che si congratulano quando vengono batturi, altri dicono che non dovrebbero gareggiare. Alcuni ci chiamano “cose brutte “, dice Heather. La discussione si concentra sul danno che può avere sulla salute delle ragazze la mole di allenamenti e di competizioni a cui sono sottoposte le sorelle. Il loro pediatra dice che non c’è problema, ma altri medici non sono d’accordo e dicono che tutto ciò a cui sono sottoposte le ragazze può portare a problemi di crescita e, soprattutto, a problemi psicologici. I loro genitori sostengono che le ragazzine si divertono, che le conoscono bene, e che in nessun caso vengono forzate. Kaytlynn ha una bici da 5500 €, troppo per una ragazza di 12 anni dovrebbe ancora portare un cestino davanti alla sua bici, e  non uno sponsor che gli paghi le iscrizioni. Da vedere se diventeranno professionistie La polemica intanto è iniziata. Genitori irresponsabili? Avranno problemi di salute? E’ questa l’età per  correre maratone? La posta in gioco, al di là delle medaglie è la felicità di due ragazze 12 e 10 anni.

By
@novellimarco
backtotop