Mute Triathlon

Duathlon sprint Mtb Borgoticino a Mattachini e Marchisio

duathlon mtb Borgoticino

Una bella giornata  autunnale ha fatto da cornice alla seconda edizione del Duathlon Mtb di Borgoticino posticipato dopo l’allerta maltempo di settimana scorsa.
In campo maschile lotta a due per la vittoria con Christian Mattachini e Simone Roasio che sono giunti appaiati in T2 per giocarsi la vittoria negli ultimi 1500m che hanno incoronato vincitore Mattachini. Al terzo posto grazie ad un’ottima frazione in bici chiude Davide Fornara.

In campo femminile assolo per Nadia Marchisio che prende la testa della corsa sin dai primi metri dopo il via e non la molla più fino al traguardo nonostante due soste per dei rami finiti nei raggi della ruota posteriore. Al termine della gara ricco pasta party e premiazioni anche per la società più numerosa (a parimerito Los Tigres e Hibiscus). Apprezzati da tutti i percorsi non troppo imegnativi ma non banali ottimamente studiati per la gara da Davide Daccò e il suo staff.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Duathlon sprint Mtb Borgoticino a Mattachini e Marchisio

24th novembre, 2014

duathlon mtb Borgoticino

Una bella giornata  autunnale ha fatto da cornice alla seconda edizione del Duathlon Mtb di Borgoticino posticipato dopo l’allerta maltempo di settimana scorsa.
In campo maschile lotta a due per la vittoria con Christian Mattachini e Simone Roasio che sono giunti appaiati in T2 per giocarsi la vittoria negli ultimi 1500m che hanno incoronato vincitore Mattachini. Al terzo posto grazie ad un’ottima frazione in bici chiude Davide Fornara.

In campo femminile assolo per Nadia Marchisio che prende la testa della corsa sin dai primi metri dopo il via e non la molla più fino al traguardo nonostante due soste per dei rami finiti nei raggi della ruota posteriore. Al termine della gara ricco pasta party e premiazioni anche per la società più numerosa (a parimerito Los Tigres e Hibiscus). Apprezzati da tutti i percorsi non troppo imegnativi ma non banali ottimamente studiati per la gara da Davide Daccò e il suo staff.

By
@novellimarco
backtotop