Mute Triathlon

Domenica ricca di gare 70.3. Buoni risultati per gli azzurri

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’ Ironman Hawaii e i bigs testano la loro condizione in alcuni 70.3
A Cozumel l’azzurro Daniel Fontana, dimostra di essere in buona forma in vista dell’appuntamento principale della sua stagione, conquistando un prestigioso 2° posto in 3.56’20” grazie al miglior parziale podistico preceduto di 2’40” circa dal tedesco Andi Boecherer che grazie al miglior parziale ciclistico e partito per l’ultima frazione con 4′ di vantaggio sul nostro Daniel. Al 3° posto assoluto l’australiano Paul Ambrose, autore di una grande prestazione sulle due ruote, che ha dovuto arrendersi alla rimonta in ultima frazione del nostro Fontana. da segnalare il 9° posto dell’argentino con passaporto italiano Lautaro Diaz, classe 1993 che ha fatto segnare il 2° parziale a nuoto e fino ai primi km della corsa era insieme a Fontana.

A Branson , da segnalare la vittoria dello statunitense Andy Potts in 4.04’42” che prece il connazionale Ben Hoffman (4.08’22”) e l’argentino Mario “super Mario” Elias (4.12’37”).

In Francia a Pays D’Aix France numerosissima la pattuglia azzurra al via. In campo maschile i francesi dominano la gara piazzando sul gradino più alto del podio  Cyril Viennot autore del miglior parziale a piedi che gli ha permesso la rimonta sul connazionale Stephan Poulat (miglior parziale in bici) che chiude in 4.02’03” contro i 4.01’00” del vincitore. Al terzo posto il monegasco Hervè Banti (4’06’38”) che dopo aver corso le Olimpadi di Londra ha già conquistato il 2° posto al Tristar di Montecarlo (dietro al nostro Andrea d’Aquino). Miglior italiano domenicao Passuello che non va oltre l’ 8° posto assoluto con il 2° parziale in bici.
Tra le donne l’americana Ellis Mary (già conosciuta in Italia) trionfa in 4.25’17” davanti alla locale Jeanne Collogne (4.25’18”) e alla belga De Groote Sophie (4.29’26”). 8° Martina Dogana. Tra gli Age Group podio di categoria (3°) per Simone Forlani e Fiordiponti Fulvio.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Domenica ricca di gare 70.3. Buoni risultati per gli azzurri

24th settembre, 2012

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’ Ironman Hawaii e i bigs testano la loro condizione in alcuni 70.3
A Cozumel l’azzurro Daniel Fontana, dimostra di essere in buona forma in vista dell’appuntamento principale della sua stagione, conquistando un prestigioso 2° posto in 3.56’20” grazie al miglior parziale podistico preceduto di 2’40” circa dal tedesco Andi Boecherer che grazie al miglior parziale ciclistico e partito per l’ultima frazione con 4′ di vantaggio sul nostro Daniel. Al 3° posto assoluto l’australiano Paul Ambrose, autore di una grande prestazione sulle due ruote, che ha dovuto arrendersi alla rimonta in ultima frazione del nostro Fontana. da segnalare il 9° posto dell’argentino con passaporto italiano Lautaro Diaz, classe 1993 che ha fatto segnare il 2° parziale a nuoto e fino ai primi km della corsa era insieme a Fontana.

A Branson , da segnalare la vittoria dello statunitense Andy Potts in 4.04’42” che prece il connazionale Ben Hoffman (4.08’22”) e l’argentino Mario “super Mario” Elias (4.12’37”).

In Francia a Pays D’Aix France numerosissima la pattuglia azzurra al via. In campo maschile i francesi dominano la gara piazzando sul gradino più alto del podio  Cyril Viennot autore del miglior parziale a piedi che gli ha permesso la rimonta sul connazionale Stephan Poulat (miglior parziale in bici) che chiude in 4.02’03” contro i 4.01’00” del vincitore. Al terzo posto il monegasco Hervè Banti (4’06’38”) che dopo aver corso le Olimpadi di Londra ha già conquistato il 2° posto al Tristar di Montecarlo (dietro al nostro Andrea d’Aquino). Miglior italiano domenicao Passuello che non va oltre l’ 8° posto assoluto con il 2° parziale in bici.
Tra le donne l’americana Ellis Mary (già conosciuta in Italia) trionfa in 4.25’17” davanti alla locale Jeanne Collogne (4.25’18”) e alla belga De Groote Sophie (4.29’26”). 8° Martina Dogana. Tra gli Age Group podio di categoria (3°) per Simone Forlani e Fiordiponti Fulvio.

By
@novellimarco
backtotop