Mute Triathlon

De Corral squalificato in Florida. Vittoria a Starykowicz e Fontana sul podio

Clamoroso colpo di scena nell’ Ironman Florida. Il vincitore della gara maschile, lo spagnolo Victor De Corral, che aveva fatto segnare il record della gara ,è stato squalificato nel post gara per aver utilizzato un casco non omologato secondo il “regolamento” americano. La wtc infatti nelle gare americane richiede che  i caschi siano appunto omologati secondo le loro regole e non accettano omologature di altri paesi. La faccenda ha dell’incredibile se si pensa che lo stesso casco in altre gare non ha dato problemi e che lo stesso atleta è entrato con lo stesso tranquillamente in zona cambio dopo il cheek in. La wtc che si professa come un’ “organo mondiale” , di fatto segna un incredibile autogoal, consegnando di fatto record e vittoria ad una gara americana proprio ad un americano! Un analogo caso era accaduto sempre negli states ad HiVee , la cilena Barbara Riveros non è stata fatta partire per non avere avuto l’omologazione del casco secondo i canoni USA.  Per chi volesse approfondire l’argomento: http://www.slowtwitch.com/Opinion/Helmet_rule_upheaval__4013.html?fb_comment_id=fbc_117185005140277_34025_117190531806391#f1ec740fcc

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


  1. Sì, grazie Walter ho pubblicato altro articolo in merito

  2. Walter on 6 novembre 2013 at 10:40 said:

    Ciao mi sembra che poi si sia fatta retromarcia e tolta la squalifica…almeno così leggo qui: http://www.triathlon-hebdo.com/?p=17896

Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

De Corral squalificato in Florida. Vittoria a Starykowicz e Fontana sul podio

5th novembre, 2013

Clamoroso colpo di scena nell’ Ironman Florida. Il vincitore della gara maschile, lo spagnolo Victor De Corral, che aveva fatto segnare il record della gara ,è stato squalificato nel post gara per aver utilizzato un casco non omologato secondo il “regolamento” americano. La wtc infatti nelle gare americane richiede che  i caschi siano appunto omologati secondo le loro regole e non accettano omologature di altri paesi. La faccenda ha dell’incredibile se si pensa che lo stesso casco in altre gare non ha dato problemi e che lo stesso atleta è entrato con lo stesso tranquillamente in zona cambio dopo il cheek in. La wtc che si professa come un’ “organo mondiale” , di fatto segna un incredibile autogoal, consegnando di fatto record e vittoria ad una gara americana proprio ad un americano! Un analogo caso era accaduto sempre negli states ad HiVee , la cilena Barbara Riveros non è stata fatta partire per non avere avuto l’omologazione del casco secondo i canoni USA.  Per chi volesse approfondire l’argomento: http://www.slowtwitch.com/Opinion/Helmet_rule_upheaval__4013.html?fb_comment_id=fbc_117185005140277_34025_117190531806391#f1ec740fcc

By
@novellimarco
backtotop