Mute Triathlon

Campionati del mondo di triathlon lungo senza sorprese

Come da pronostico Mc Cormack e Steffen conquistano i titoli mondiali di lungo in Spagna. Purtroppo ritirato il nostro Casadei

Senza sorprese i Campionati del Mondo di Triathlon Lungo che si sono corsi oggi in Spagna.
In campo maschile l’australiano Mc Cormack ha fatto valere le sue ottimi doti ciclistiche e podistiche piazzando il miglior parziale sulle due ruote (2.48’54”, oltre 42 km / h di media!) e chiudendo con gli ultimi 30 km  sul passo di 3’30″/km. Dietro di lui l’unico che ha provato a resistergli è stato il “padrone di casa” Llanos che ha preceduto il lussemburghese Bockel. In campo femminile stesso copione, con la svizzera Steffen che con una frazione in bici sul filo dei 40 km/h di media (3.01′) conquista il titolo mondiale precedendo la danese Pedersen di circa 5′ e l’inglese Swallow distanziata di 8’31”.
Sfortunata la gara del nostro poliziotto mestrino Casadei, dopo un nuoto in testa ha dovuto arrendersi ad una foratura in T1 .

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


  1. Ha fatto un garone però mi sembra che a nuoto abbia passeggiato visto il distacco che ha preso

  2. scottim on 29 luglio 2012 at 19:27 said:

    Macca N.1, come sempre senza avversari. I ragazzini a Kona sono avvisati.

Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Campionati del mondo di triathlon lungo senza sorprese

29th luglio, 2012

Come da pronostico Mc Cormack e Steffen conquistano i titoli mondiali di lungo in Spagna. Purtroppo ritirato il nostro Casadei

Senza sorprese i Campionati del Mondo di Triathlon Lungo che si sono corsi oggi in Spagna.
In campo maschile l’australiano Mc Cormack ha fatto valere le sue ottimi doti ciclistiche e podistiche piazzando il miglior parziale sulle due ruote (2.48’54”, oltre 42 km / h di media!) e chiudendo con gli ultimi 30 km  sul passo di 3’30″/km. Dietro di lui l’unico che ha provato a resistergli è stato il “padrone di casa” Llanos che ha preceduto il lussemburghese Bockel. In campo femminile stesso copione, con la svizzera Steffen che con una frazione in bici sul filo dei 40 km/h di media (3.01′) conquista il titolo mondiale precedendo la danese Pedersen di circa 5′ e l’inglese Swallow distanziata di 8’31”.
Sfortunata la gara del nostro poliziotto mestrino Casadei, dopo un nuoto in testa ha dovuto arrendersi ad una foratura in T1 .

By
@novellimarco
backtotop