Mute Triathlon

Bonin unica nota positiva nel disastro azzurro di Cartagena

Bonin unica nota positiva nel disastro azzurro di Cartagena

Non è stata una trasferta fortunata quella colombiana dove si è corsa la penultima tappa di Coppa del Mondo per la stagione 2014.

Le prime a partire sono state le donne con situazioni ambientali tremende per via dell’umidità, la gara come da pronostici è stata “spaccata in due” dalla campionessa olimpica svizzera Nicole Spirig che insieme alla belga Verstuyft si scatenano sulle due ruote tagliando di fatto fuori dai giochi tutte le concorrenti uscite dietro di loro.
La gara si decide quindi a piedi con la campionessa olimpica che centra la seconda vittoria di seguito in Coppa del Mondo dopo quella di Cozumel, mentre al secondo posto la canadese Findlay che precede l’ottima belga Verstuyft al suo primo podio in WC. La migliore delle azzurre è Charlotte Bonin che chiude 8°, solo pochi giorni fa era alle prese con un infortunio che metteva in dubbio la sua partecipazione. Chiude 25° Elena Petrini che ancora paga i postumi dell’infortunio che ha condizionato tutta la sua stazione.

In campo maschile forfait di Andrea De Ponti, che non ha recuperato le fatiche di Cozumel. La gara è stata caratterizzata da un tremendo nubifragio che si è quasi trasformato in un tifone , con strade alalgate e zona cambio letteralmente sradicata, fulmini e tuoni, ma nessuno ha sospeso la manifestazione mettendo a rischio gli atleti. La gara è stata vinta dal francese Le Corre che ha preceduto lo svizzero Riederer e l’altro transalpino Coninx. Per i colori azzurri nessun atleta al traguardo con Davide Uccellari che deve arrendersi al riacutizzarsi di problemi al tendine del bicipite femorale al 7° km della frazione finale, mentre per Stateff addirittura crampi durante la frazione ciclistica.

CLASSIFICHE

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Bonin unica nota positiva nel disastro azzurro di Cartagena

13th ottobre, 2014

Bonin unica nota positiva nel disastro azzurro di Cartagena

Non è stata una trasferta fortunata quella colombiana dove si è corsa la penultima tappa di Coppa del Mondo per la stagione 2014.

Le prime a partire sono state le donne con situazioni ambientali tremende per via dell’umidità, la gara come da pronostici è stata “spaccata in due” dalla campionessa olimpica svizzera Nicole Spirig che insieme alla belga Verstuyft si scatenano sulle due ruote tagliando di fatto fuori dai giochi tutte le concorrenti uscite dietro di loro.
La gara si decide quindi a piedi con la campionessa olimpica che centra la seconda vittoria di seguito in Coppa del Mondo dopo quella di Cozumel, mentre al secondo posto la canadese Findlay che precede l’ottima belga Verstuyft al suo primo podio in WC. La migliore delle azzurre è Charlotte Bonin che chiude 8°, solo pochi giorni fa era alle prese con un infortunio che metteva in dubbio la sua partecipazione. Chiude 25° Elena Petrini che ancora paga i postumi dell’infortunio che ha condizionato tutta la sua stazione.

In campo maschile forfait di Andrea De Ponti, che non ha recuperato le fatiche di Cozumel. La gara è stata caratterizzata da un tremendo nubifragio che si è quasi trasformato in un tifone , con strade alalgate e zona cambio letteralmente sradicata, fulmini e tuoni, ma nessuno ha sospeso la manifestazione mettendo a rischio gli atleti. La gara è stata vinta dal francese Le Corre che ha preceduto lo svizzero Riederer e l’altro transalpino Coninx. Per i colori azzurri nessun atleta al traguardo con Davide Uccellari che deve arrendersi al riacutizzarsi di problemi al tendine del bicipite femorale al 7° km della frazione finale, mentre per Stateff addirittura crampi durante la frazione ciclistica.

CLASSIFICHE

By
@novellimarco
backtotop