Mute Triathlon

Aquathlon Napoli: Campionati italiani o gara regionale?

 

Si sono corsi Sabato scorso i campionati italiani di aquathlon con sede a Napoli con 204 atleti partenti.
Scorrendo l’ordine di arriva si può facilmente intuire che al via non c’era nessun atleta di un gruppo sportivo militare così come  c’era al via solo un azzurro delle nazionale Elite e U23, mentre gli altri  hanno preferito correre nelle varie gare dello stivale.
Facendo una ulteriore analisi, si può notare come solo 13 società del Nord (Est e Ovest) Italia siano “scese” per prendere parte a quella che dovrebbe essere una manifestazione nazionale , lo stesso numero di società della regione ospitante ! Se calcoliamo poi le società del vicino Lazio,  rimangono altre 11 società che sono venute delle regioni “vicine” di Emilia , Toscana, Puglia e Sicilia. Considerando i numeri le società del Nord hanno portato 42 atleti al via ( solo le due società di Padova ne hanno portati 16), mentre la società più numerosa della Campania (della stessa città della sede della gara )  ne ha portati 52!. Facile intuire come più che un campionato italiano sia stato un campionato regionale se non provinciale. Sapri stessa, togliedo gli atleti militari è sembrato più un campionato regionale campano.
La Federazione dovrebbe riflettere sulla valenza che vuole dare a questi eventi, non è un mistero che il maggior bacino di utenza di atleti sia al Nord, basta guardare i risultati dei C.I. di aquathlon 2012 a Gaggiano per rendersi conto che se si vogliono fare numeri bisogna scegliere una sede più vicina alle società con più atleti, per ora si fa solo la felicità di alcune società !

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Aquathlon Napoli: Campionati italiani o gara regionale?

26th settembre, 2013

 

Si sono corsi Sabato scorso i campionati italiani di aquathlon con sede a Napoli con 204 atleti partenti.
Scorrendo l’ordine di arriva si può facilmente intuire che al via non c’era nessun atleta di un gruppo sportivo militare così come  c’era al via solo un azzurro delle nazionale Elite e U23, mentre gli altri  hanno preferito correre nelle varie gare dello stivale.
Facendo una ulteriore analisi, si può notare come solo 13 società del Nord (Est e Ovest) Italia siano “scese” per prendere parte a quella che dovrebbe essere una manifestazione nazionale , lo stesso numero di società della regione ospitante ! Se calcoliamo poi le società del vicino Lazio,  rimangono altre 11 società che sono venute delle regioni “vicine” di Emilia , Toscana, Puglia e Sicilia. Considerando i numeri le società del Nord hanno portato 42 atleti al via ( solo le due società di Padova ne hanno portati 16), mentre la società più numerosa della Campania (della stessa città della sede della gara )  ne ha portati 52!. Facile intuire come più che un campionato italiano sia stato un campionato regionale se non provinciale. Sapri stessa, togliedo gli atleti militari è sembrato più un campionato regionale campano.
La Federazione dovrebbe riflettere sulla valenza che vuole dare a questi eventi, non è un mistero che il maggior bacino di utenza di atleti sia al Nord, basta guardare i risultati dei C.I. di aquathlon 2012 a Gaggiano per rendersi conto che se si vogliono fare numeri bisogna scegliere una sede più vicina alle società con più atleti, per ora si fa solo la felicità di alcune società !

By
@novellimarco
backtotop