Mute Triathlon

Ancora niente medaglia per gli azzurri ad Auckland

Anche oggi tra Junior e elite Uomini nessuna medaglia per gli azzurri, tutti lontani dal podio.
Tra le Junior donne la vittoria va alla sorprendente giapponese Matsumoto che precede la francese Periault e l’americana Gorman. Purtroppo ritirata l’unica azzurra in gara, Lisa Shanung (Bressanone Nuoto). CLASSIFICA
Non è andata meglio agli uomini, nella gara vinta dopo una fuga a 8 in bici ( alla faccia di chi dice che la bici non conta nel triathlon!) dal sud africano Sullwald (in foto) davanti al francese Viain e all’irlandese Doherty. Indietro gli azzurri con Matthias Steinwander (Alta Pusteria) 15°, “Bryan” De Palma 33° e Delian Stateff  (entrambi Minerva Roma) ritirato dopo essere stato nel gruppo di testa. CLASSIFICA

Non è andata meglio neppure nella finale della Dextro, dove si è ripetuta l’eterna sfida tra lo spagnolo Gomez e Brownlee, oggi si e trattato “solo” di Jonathan visto che Alistar è convalescente per una recente operazione di appendicite. Questa volta lo spagnolo ha avuto la meglio sul giovane inglese, i due hanno corso con lo stesso parziale, ma 2 sono i secondi che hanno separato i rivali all’arrivo. Terzo posto per l’intramontabile svizzero Riederer. Gara con sorprese già a nuoto, dove Varga ha messo il turbo, Brownlee gli è rimasto in scia, tranamente attardati sia Gomez che il nostro carabiniere Fabian che comunque rientrano in bici. Alla fine chiuderà 13° il nostro Alessandro. Una curiosità, chiude ultimo il francese Raphael, vincitore in Italia di Bardolino e Mondello, Campione Mondiale Junior ad Amburgo qualche anno fa battendo Alistar Brownlee, che tra i “grandi” sembra non riuscire a trovare la chiave del successo. RISULTATI

Si concludono quindi con questa tappa le World Championcip Series che incoronano l’inglese Jonathan Brownlee campione, davanti allo spagnolo Gomez e al russo Polyanskiy e allo svizzero Riederer. Chiude al 12° posto Alessandro Fabian, un ottimo risultato per lui dopo una stagione lunga e ricca di soddisfazioni.  CLASSIFICA

Aspettiamo adesso le gare Age Group e Paratriathlon

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


  1. Grazie per l’informazione, mi avevano detto alcuni Junior argenini che diluviava e che c’erano state cadute (uno di loro è rimasto coinvolto), ma non sapevo di Delian

  2. lollo on 21 ottobre 2012 at 10:20 said:

    Vorrei sottolineare che delian stateff era uscito 1 dall’acqua e stava con i primi in bici, ma è caduto ben 2 volte in un giro in bici perchè diluviava

Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Ancora niente medaglia per gli azzurri ad Auckland

21st ottobre, 2012

Anche oggi tra Junior e elite Uomini nessuna medaglia per gli azzurri, tutti lontani dal podio.
Tra le Junior donne la vittoria va alla sorprendente giapponese Matsumoto che precede la francese Periault e l’americana Gorman. Purtroppo ritirata l’unica azzurra in gara, Lisa Shanung (Bressanone Nuoto). CLASSIFICA
Non è andata meglio agli uomini, nella gara vinta dopo una fuga a 8 in bici ( alla faccia di chi dice che la bici non conta nel triathlon!) dal sud africano Sullwald (in foto) davanti al francese Viain e all’irlandese Doherty. Indietro gli azzurri con Matthias Steinwander (Alta Pusteria) 15°, “Bryan” De Palma 33° e Delian Stateff  (entrambi Minerva Roma) ritirato dopo essere stato nel gruppo di testa. CLASSIFICA

Non è andata meglio neppure nella finale della Dextro, dove si è ripetuta l’eterna sfida tra lo spagnolo Gomez e Brownlee, oggi si e trattato “solo” di Jonathan visto che Alistar è convalescente per una recente operazione di appendicite. Questa volta lo spagnolo ha avuto la meglio sul giovane inglese, i due hanno corso con lo stesso parziale, ma 2 sono i secondi che hanno separato i rivali all’arrivo. Terzo posto per l’intramontabile svizzero Riederer. Gara con sorprese già a nuoto, dove Varga ha messo il turbo, Brownlee gli è rimasto in scia, tranamente attardati sia Gomez che il nostro carabiniere Fabian che comunque rientrano in bici. Alla fine chiuderà 13° il nostro Alessandro. Una curiosità, chiude ultimo il francese Raphael, vincitore in Italia di Bardolino e Mondello, Campione Mondiale Junior ad Amburgo qualche anno fa battendo Alistar Brownlee, che tra i “grandi” sembra non riuscire a trovare la chiave del successo. RISULTATI

Si concludono quindi con questa tappa le World Championcip Series che incoronano l’inglese Jonathan Brownlee campione, davanti allo spagnolo Gomez e al russo Polyanskiy e allo svizzero Riederer. Chiude al 12° posto Alessandro Fabian, un ottimo risultato per lui dopo una stagione lunga e ricca di soddisfazioni.  CLASSIFICA

Aspettiamo adesso le gare Age Group e Paratriathlon

By
@novellimarco
backtotop