Mute Triathlon

Alistair Brownlee subito stellare nel 70.3 di Dubai

Brownlee demolitore a Dubai

Brownlee demolitore a Dubai

CHe Alistair Brownlee sia il più grande triatleta della storia ci sono pochi dubbi. Oggi a Dubai ha dimostrato ancora una volta che pur cambiando le distanza, il risultato non cambia.

Il suo 2018 è iniziato infatti con una vittoria nel 70.3 di Dubai, dove ha letteralmente demolito tutti i suoi diretti rivali. I 6’35” di distacco inflitti al secondo classificato , lo svizzero Riederer, danno la dimensione della prestazione “monstre” del britannico. Dopo aver concluso la prima frazione di 1900m in 22’35” (passo di 1.11″/100m), il due volte campione olimpico ha letteralmente messo il turbo sulle due ruote scavando un distacco abissale tra sé e gli inseguitori, chiudendo i 90 km della seconda frazione ad una media di oltre 48 km/h, unico atleta a scendere sotto le 2 ore (1.58’51”). Anche nei 21 km finali, l’asso inglese ha piazzato il miglior parziale di giornata, con 1.09’34”, arrivando all’arrivo sorridente e per niente provato. Sul terzo gradino del podio l’altro svizzero Wild, autore del secondo split nell’ultima frazione (1.10’12”).

Tra le donne la vittoria è andata ad un altro atleta proveniente dalla ITU, la tedesca Anne Haug, che dopo un testa a testa nelle prime due frazioni con la inglese Lewis, prende il largo nella frazione finale , stampando un parziale di 1.14.11 nei 21 km finali. Nelle prime due frazioni a dominare la gara  è stata l’inglese Lawrence che però è crollata nella frazione finale riuscendo però a mantenere il 3° posto finale.

Tra gli A.G. italiani sa segnalare il podio nella categoria 25-25 dai fratelli Felici, con Lorenzo che chiude 2° in 4.21.50 davanti a Edoardo (4.29.22). Nella categoria 45-49 secondo posto per Marco Cason in 4.23.58. In campo femminile altra medaglia d’argento con Alessia Ligugnana Cason che completa la sua prova in 5.02.23

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Alistair Brownlee subito stellare nel 70.3 di Dubai

2nd febbraio, 2018
Brownlee demolitore a Dubai

Brownlee demolitore a Dubai

CHe Alistair Brownlee sia il più grande triatleta della storia ci sono pochi dubbi. Oggi a Dubai ha dimostrato ancora una volta che pur cambiando le distanza, il risultato non cambia.

Il suo 2018 è iniziato infatti con una vittoria nel 70.3 di Dubai, dove ha letteralmente demolito tutti i suoi diretti rivali. I 6’35” di distacco inflitti al secondo classificato , lo svizzero Riederer, danno la dimensione della prestazione “monstre” del britannico. Dopo aver concluso la prima frazione di 1900m in 22’35” (passo di 1.11″/100m), il due volte campione olimpico ha letteralmente messo il turbo sulle due ruote scavando un distacco abissale tra sé e gli inseguitori, chiudendo i 90 km della seconda frazione ad una media di oltre 48 km/h, unico atleta a scendere sotto le 2 ore (1.58’51”). Anche nei 21 km finali, l’asso inglese ha piazzato il miglior parziale di giornata, con 1.09’34”, arrivando all’arrivo sorridente e per niente provato. Sul terzo gradino del podio l’altro svizzero Wild, autore del secondo split nell’ultima frazione (1.10’12”).

Tra le donne la vittoria è andata ad un altro atleta proveniente dalla ITU, la tedesca Anne Haug, che dopo un testa a testa nelle prime due frazioni con la inglese Lewis, prende il largo nella frazione finale , stampando un parziale di 1.14.11 nei 21 km finali. Nelle prime due frazioni a dominare la gara  è stata l’inglese Lawrence che però è crollata nella frazione finale riuscendo però a mantenere il 3° posto finale.

Tra gli A.G. italiani sa segnalare il podio nella categoria 25-25 dai fratelli Felici, con Lorenzo che chiude 2° in 4.21.50 davanti a Edoardo (4.29.22). Nella categoria 45-49 secondo posto per Marco Cason in 4.23.58. In campo femminile altra medaglia d’argento con Alessia Ligugnana Cason che completa la sua prova in 5.02.23

By
@novellimarco
backtotop