Mute Triathlon

Age Group Italia ai mondiali di Aquathlon a Londra: Oro per Isacco Andreucci e doppio Bronzo con Lorenzo Boni e Danilo Palmucci

DAL SITO FITRI:

Oggi a Londra prima giornata di gare della settimana iridata. Avvio con l’assegnazione dei titoli mondiali nella specialita’ Aquathlon, disputati in mattinata ad Hyde Park, sulla distanza di 1km a nuoto e km5 a corsa, con partenza nel Lago Serpentine e con arrivo sullo stesso traguardo olimpico 2012: inizio brillante per gli age group Italia, grazie alla medaglia d’Oro vinta da Isacco Andreucci (Oxygen Triathlon) ed alle due medaglie di Bronzo conquistate da Lorenzo Boni (Cingolani Triathlon) e Danilo Palmucci (S.S. Lazio).
Giornata non proprio da mese di settembre, temperatura esterna con 15 gradi, nuvoloso, acqua 16 gradi: rigore meteo che non ha fermato i nostri age group. 

La prima medaglia, dal metallo più prezioso, l’Oro, e’ arrivata nella categoria cat.25/29, con il giovane Isacco Andreucci (Oxygen Triathlon), che ha tagliato per primo il traguardo in  29’35 e facendo registrare il il miglior tempo assoluto della giornata agonistica age group. Felice ovviamente all’arrivo per la bella gara condotta “sono molto soddisfatto anche se ho sofferto parecchio il freddo, aspetto ora di gareggiare anche nelle altre gare age di sprint ed olimpico, poi vedremo il bilancio conclusivo, dopo Londra non manchero’ ai tricolori sprint e spero di migliorare rispetto alla stagione passata” ci dice Isacco che tra l’altro e’ reduce dal 14esimo piazzamento assoluto nei tricolori di olimpico a Sapri. 

A seguire, come già anticipato, sono state vinte le due medaglie di Bronzo rispettivamente nella categoria 45/49 con Lorenzo Boni (Cingolani Triathlon) e nella categoria 50/54 con Danilo Palmucci (S.S. Lazio).
Boni, già vincitore nei recenti World Master Games disputati ad agosto a Torino sia di Duathlon che di Triathlon, si è dichiarato molto contento della sua prova: “una medaglia sicuramente dal livello tecnico superiore rispetto ai WMG, perché vinta con una partecipazione ‘stellare’ di atleti fortissimi della mia categoria “.
L’intramontabile Danilo Palmucci, in gara nella categoria 50/54, sempre severo con sé stesso: “Il vincitore Trees era imprendibile, ma l’argento era a portata, in tutte le gare in cui mi sono trovato a confrontarmi con il neozelandese Farrele l’ho sempre ‘tirato’ io, questa volta è stato più veloce lui, ma la sfida non finisce oggi, perché ho ancora da gareggiare nel triathlon sprint e nell’olimpico
Tra i 10 age group in gara questa mattina, guidati dal Team Manager Luca Bianchini con la collaborazione ed il supporto del meccanico Maurizio Brassini, in evidenza anche Alberto Fiore (LC Bozen), giunto 6° nella sua categoria 45/49; tra i 40/44 Marco Cocciola (Nadir Palermo) 12°, 13° Marco Millefiorini (A.S. Minerva Roma) nella categ.45/49, 35° Alberto Torrente (triathlon Team Trapani) cat. 55/59, Attilio Sigona (Road Runners) 63° cat. 45/49 e poi le italiane 27^ Nadia Sardina (Nadir Palermo) cat. 40/44 e 29^ Valentina Trabucco (A.S. Minerva Roma) cat. 35/39.

La gara degli elite, che ha chiuso la prima giornata agonistica, è stata vinta dal fortissimo nuotatore che sempre ‘apre’ da protagonista le prestigiose rassegne di triathlon olimpico nella frazione iniziale, Richard Varga (Svk), che ha conquistato il titolo iridato di aquathlon 2013, realizzando il percorso in 28’40 con 13” di vantaggio sul secondo classificato, l’ucraino Ivan Ivanov; terzo sul podio mondiale il magiaro Csaba Rendes. 
Tra le donne, protagonista e campionessa del mondo, la russa Irina Abysova, che si è imposta davanti alla belga Claire Michel e a Yuliya Yelistratova (Ukr).

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

Age Group Italia ai mondiali di Aquathlon a Londra: Oro per Isacco Andreucci e doppio Bronzo con Lorenzo Boni e Danilo Palmucci

12th settembre, 2013

DAL SITO FITRI:

Oggi a Londra prima giornata di gare della settimana iridata. Avvio con l’assegnazione dei titoli mondiali nella specialita’ Aquathlon, disputati in mattinata ad Hyde Park, sulla distanza di 1km a nuoto e km5 a corsa, con partenza nel Lago Serpentine e con arrivo sullo stesso traguardo olimpico 2012: inizio brillante per gli age group Italia, grazie alla medaglia d’Oro vinta da Isacco Andreucci (Oxygen Triathlon) ed alle due medaglie di Bronzo conquistate da Lorenzo Boni (Cingolani Triathlon) e Danilo Palmucci (S.S. Lazio).
Giornata non proprio da mese di settembre, temperatura esterna con 15 gradi, nuvoloso, acqua 16 gradi: rigore meteo che non ha fermato i nostri age group. 

La prima medaglia, dal metallo più prezioso, l’Oro, e’ arrivata nella categoria cat.25/29, con il giovane Isacco Andreucci (Oxygen Triathlon), che ha tagliato per primo il traguardo in  29’35 e facendo registrare il il miglior tempo assoluto della giornata agonistica age group. Felice ovviamente all’arrivo per la bella gara condotta “sono molto soddisfatto anche se ho sofferto parecchio il freddo, aspetto ora di gareggiare anche nelle altre gare age di sprint ed olimpico, poi vedremo il bilancio conclusivo, dopo Londra non manchero’ ai tricolori sprint e spero di migliorare rispetto alla stagione passata” ci dice Isacco che tra l’altro e’ reduce dal 14esimo piazzamento assoluto nei tricolori di olimpico a Sapri. 

A seguire, come già anticipato, sono state vinte le due medaglie di Bronzo rispettivamente nella categoria 45/49 con Lorenzo Boni (Cingolani Triathlon) e nella categoria 50/54 con Danilo Palmucci (S.S. Lazio).
Boni, già vincitore nei recenti World Master Games disputati ad agosto a Torino sia di Duathlon che di Triathlon, si è dichiarato molto contento della sua prova: “una medaglia sicuramente dal livello tecnico superiore rispetto ai WMG, perché vinta con una partecipazione ‘stellare’ di atleti fortissimi della mia categoria “.
L’intramontabile Danilo Palmucci, in gara nella categoria 50/54, sempre severo con sé stesso: “Il vincitore Trees era imprendibile, ma l’argento era a portata, in tutte le gare in cui mi sono trovato a confrontarmi con il neozelandese Farrele l’ho sempre ‘tirato’ io, questa volta è stato più veloce lui, ma la sfida non finisce oggi, perché ho ancora da gareggiare nel triathlon sprint e nell’olimpico
Tra i 10 age group in gara questa mattina, guidati dal Team Manager Luca Bianchini con la collaborazione ed il supporto del meccanico Maurizio Brassini, in evidenza anche Alberto Fiore (LC Bozen), giunto 6° nella sua categoria 45/49; tra i 40/44 Marco Cocciola (Nadir Palermo) 12°, 13° Marco Millefiorini (A.S. Minerva Roma) nella categ.45/49, 35° Alberto Torrente (triathlon Team Trapani) cat. 55/59, Attilio Sigona (Road Runners) 63° cat. 45/49 e poi le italiane 27^ Nadia Sardina (Nadir Palermo) cat. 40/44 e 29^ Valentina Trabucco (A.S. Minerva Roma) cat. 35/39.

La gara degli elite, che ha chiuso la prima giornata agonistica, è stata vinta dal fortissimo nuotatore che sempre ‘apre’ da protagonista le prestigiose rassegne di triathlon olimpico nella frazione iniziale, Richard Varga (Svk), che ha conquistato il titolo iridato di aquathlon 2013, realizzando il percorso in 28’40 con 13” di vantaggio sul secondo classificato, l’ucraino Ivan Ivanov; terzo sul podio mondiale il magiaro Csaba Rendes. 
Tra le donne, protagonista e campionessa del mondo, la russa Irina Abysova, che si è imposta davanti alla belga Claire Michel e a Yuliya Yelistratova (Ukr).

By
@novellimarco
backtotop