Mute Triathlon

A Quarteira azzurri lontani dal podio

Si è corsa ieri a Quarteira in Portogallo una gara valida come ITU European Cup, primo test internazionale per alcuni azzurri.
La trasferta si è conclusa con più ombre che luci, infatti tutti gli azzurri sono arrivati lontani dal podio e dalla top 10.
In campo maschile il solito francese Raphael (in Italia prima con i Los Tigres poi con Peperoncino) , già campione del mondo Junior nel 2008 davanti ad Alistar Brownlee, spaccala gara nel nuoto uscendo davanti a tutti e costringendo gli inseguitori ad un tremendo forcing per rientrare sul gruppo dei 4 fuggitivi. Gli azzurri escono dall’acqua a circa 1′ dal francese, praticamente tutti insieme e riescono a rientrare sulla testa della gara con il gruppone. Nella frazione finale i due francesi Raphael  e Lebrun spingono sull’acceleratore e solo l’inglese Benson riesce a tenere il passo, ma i due francesi giungono al traguardo praticamente appaiati con vittoria per Raphael, mentre Benson è terzo. Per gli azzurri solo Andrea De Ponti (Friesian) riesce a tenere botta e chiude 14° con un ritardo di 1’41”, mentre sia Stateff (Minerva Roma) che Barnaby (707) chiudono lontanissimi  (rispettivamente 37° e 47°)  a 5′ e 7′ dalla testa, con parziali di corsa altissimi per atleti del loro livello. Per Stateff l’esordio sulla distanza olimpica quindi è stato da dimenticare. L’altro azzurro Secchiero risulta in classifica come DNF .
Nelle donne ancora peggio per i colori azzurri, con la Petrini costretta al ritiro dopo la bici conclusa nel gruppo di testa e la giovane Schanung che paga lo scotto dell’esordio su distanza olimpica accusando un ritardo di oltre 9′ dalla testa della gara  con un parziale di 43′ negli ultimi 10 km di corsa ! La gara è stata vinta dalla polacca Jerzyk davanti alla francese Charayron e  alla belga Verstuyft.
Alla luce di questi risultati c’è da sperare che i grossi carichi a cui sono stati sottoposti i giovani azzurri siano stati calcolati , perchè dalla gara di Quarteira il solo De Ponti ne esce con una buona prestazione.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

A Quarteira azzurri lontani dal podio

13th aprile, 2014

Si è corsa ieri a Quarteira in Portogallo una gara valida come ITU European Cup, primo test internazionale per alcuni azzurri.
La trasferta si è conclusa con più ombre che luci, infatti tutti gli azzurri sono arrivati lontani dal podio e dalla top 10.
In campo maschile il solito francese Raphael (in Italia prima con i Los Tigres poi con Peperoncino) , già campione del mondo Junior nel 2008 davanti ad Alistar Brownlee, spaccala gara nel nuoto uscendo davanti a tutti e costringendo gli inseguitori ad un tremendo forcing per rientrare sul gruppo dei 4 fuggitivi. Gli azzurri escono dall’acqua a circa 1′ dal francese, praticamente tutti insieme e riescono a rientrare sulla testa della gara con il gruppone. Nella frazione finale i due francesi Raphael  e Lebrun spingono sull’acceleratore e solo l’inglese Benson riesce a tenere il passo, ma i due francesi giungono al traguardo praticamente appaiati con vittoria per Raphael, mentre Benson è terzo. Per gli azzurri solo Andrea De Ponti (Friesian) riesce a tenere botta e chiude 14° con un ritardo di 1’41”, mentre sia Stateff (Minerva Roma) che Barnaby (707) chiudono lontanissimi  (rispettivamente 37° e 47°)  a 5′ e 7′ dalla testa, con parziali di corsa altissimi per atleti del loro livello. Per Stateff l’esordio sulla distanza olimpica quindi è stato da dimenticare. L’altro azzurro Secchiero risulta in classifica come DNF .
Nelle donne ancora peggio per i colori azzurri, con la Petrini costretta al ritiro dopo la bici conclusa nel gruppo di testa e la giovane Schanung che paga lo scotto dell’esordio su distanza olimpica accusando un ritardo di oltre 9′ dalla testa della gara  con un parziale di 43′ negli ultimi 10 km di corsa ! La gara è stata vinta dalla polacca Jerzyk davanti alla francese Charayron e  alla belga Verstuyft.
Alla luce di questi risultati c’è da sperare che i grossi carichi a cui sono stati sottoposti i giovani azzurri siano stati calcolati , perchè dalla gara di Quarteira il solo De Ponti ne esce con una buona prestazione.

By
@novellimarco
backtotop