Mute Triathlon

A Luis e Zaferes la tappa maltese della SuperLeague

Supèerleague Malta , numerosi azzurri al via

Come da pronostici , si sono imposti a Malta, nell’ultimo appuntamento per il 2019 della Superleague, il francese Luis, in campo maschile e l’americana Zaferes tra le donne. Tra gli uomini le semifinali avevano già anticipato quella che sarebbe stata la sfida per la vittoria, tra Luis e il norvegese Blummenfelt, che si sono dati battaglia sino gli ultimi metri, con il transalpino che ha trovato lo sprint vincente in salita, conquistando l’ennesima vittoria stagionale.

In campo femminile pochissime le atlete al via, con molte seconde linee e la gara che si è ridotta ad una lotta a 5 , con la francese Beaugrand vittima di un problema meccanico che l’ha costretta al ritiro nel finale della gara, mentre a dare del filo da torcere alla favorita Zaferes ci hanno pensato l’olandese Klamer , la sorpresa della giornata, la giapponese Takahashi e ,anche se in misura minore, l’altra alteta USA Spivey. Il podio finale ha visto l’ennesimo successo della Zaferes davanti a Klamer e Takahashi.

Numerosi gli azzurri in gara, soprattutto tra i giovani che hanno monopolizzato i podi delle gare Junior con Strada e Crociani tra gli uomini e Mallozzi e Seregni tra le donne, che si sono guadagnati il pass per correre con gli elite. L’avventura dei due uomini è pero’ finita subito nella semifinale, mentre Mallozzi e Seregni, approfittando del basso numero di iscritte, sono riuscite a raggiungere la finale. Insieme a loro Zane e Olmo, la prima qualificatasi con un 5 posto in semifinale, mentre per la seconda, il 6 e ultima delle non eliminate nella sua semi finale.

La finale ha visto l’eliminazione di tutte le azzure , a partire da Seregni, in nettissima difficoltà nella frazione in bici ( peggior parziale nella “crono” della domenica ), poi Olmo ( in evidente difficoltà per tutti i due giorni di gare e lontanissima da una forma accettabile), Mallozzi (si è difesa bene ma ha palesato un notevole gap dalle migliori nella frazione di nuoto) e poi la Zane ( sempre lontana dalle migliori nella frazione podistica )

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Comments are closed.

Altre Notizie

A Luis e Zaferes la tappa maltese della SuperLeague

22nd ottobre, 2019

Supèerleague Malta , numerosi azzurri al via

Come da pronostici , si sono imposti a Malta, nell’ultimo appuntamento per il 2019 della Superleague, il francese Luis, in campo maschile e l’americana Zaferes tra le donne. Tra gli uomini le semifinali avevano già anticipato quella che sarebbe stata la sfida per la vittoria, tra Luis e il norvegese Blummenfelt, che si sono dati battaglia sino gli ultimi metri, con il transalpino che ha trovato lo sprint vincente in salita, conquistando l’ennesima vittoria stagionale.

In campo femminile pochissime le atlete al via, con molte seconde linee e la gara che si è ridotta ad una lotta a 5 , con la francese Beaugrand vittima di un problema meccanico che l’ha costretta al ritiro nel finale della gara, mentre a dare del filo da torcere alla favorita Zaferes ci hanno pensato l’olandese Klamer , la sorpresa della giornata, la giapponese Takahashi e ,anche se in misura minore, l’altra alteta USA Spivey. Il podio finale ha visto l’ennesimo successo della Zaferes davanti a Klamer e Takahashi.

Numerosi gli azzurri in gara, soprattutto tra i giovani che hanno monopolizzato i podi delle gare Junior con Strada e Crociani tra gli uomini e Mallozzi e Seregni tra le donne, che si sono guadagnati il pass per correre con gli elite. L’avventura dei due uomini è pero’ finita subito nella semifinale, mentre Mallozzi e Seregni, approfittando del basso numero di iscritte, sono riuscite a raggiungere la finale. Insieme a loro Zane e Olmo, la prima qualificatasi con un 5 posto in semifinale, mentre per la seconda, il 6 e ultima delle non eliminate nella sua semi finale.

La finale ha visto l’eliminazione di tutte le azzure , a partire da Seregni, in nettissima difficoltà nella frazione in bici ( peggior parziale nella “crono” della domenica ), poi Olmo ( in evidente difficoltà per tutti i due giorni di gare e lontanissima da una forma accettabile), Mallozzi (si è difesa bene ma ha palesato un notevole gap dalle migliori nella frazione di nuoto) e poi la Zane ( sempre lontana dalle migliori nella frazione podistica )

By
@novellimarco
backtotop