Mute Triathlon

A Lovere tricolori a Molinari e Dogana

Podio uomini Lovere

Podio uomini Lovere

Comunicato stampa dell’organizzazione

L’edizione 2016 del Campionato Italiano di Triathlon Medio è accolta a Lovere da una giornata di sole meraviglioso e completa assenza di vento.

Le prime a partire dal pontone sono le donne con Martina Dogana per il Laser Tri Schio, Margie Santimaria per le Fiamme Oro e Marta Bernardi del Tri Evolution tra le favorite dei pronostici della vigilia. I 16° in acqua non rendono semplicissimo il nuoto, anche se il lago è completamente privo d’onda. Spingendo forte sulle proprie abilità di nuotatrice, la prima ad uscire dall’acqua è l’atleta delle Fiamme Oro Margie Santimaria. La segue a poca distanza Michela Menegon per il Val di Merse Triathlon. Un minuto e mezzo dopo si porta in T2 in terza posizione Silvia Colussi del Forhans Team. Sui pedali Margie Santimaria riesce a mantenere la leadership per 30 chilometri e poi resta vittima di una foratura che pone termine alla sua gara. Michela Menegon si porta così in testa seguita da Martina Dogana, che recupera con autorevolezza il gap accumulato nella frazione natatoria. Marta Bernardi si tiene invece saldamente in terza posizione fino al rientro in T2. La frazione podistica è un discorso a due tra la Menegon e la Dogana, con la prima che tenta di resistere al rientro progressivo e inesorabile dell’avversaria. La dogana si porta al comando al termine del quarto dei cinque giri di corsa previsti, con Marta Bernardi invece che si trova a fare i conti con un’importante crisi energetica. Sulla finish line Martina è indiscussa leader di frazione e va a vincere saldamente il Titolo Italiano di Triathlon Medio 2016.

A otto minuti di distanza dalle donne si tuffano in acqua anche i migliori atleti del ranking italiano maschile. Giulio Molinari per il Gruppo Sportivo Carabinieri, recentissimo vincitore di Challenge Rimini, è indubbiamente il più probabile candidato alla vittoria. Per le Fiamme Oro Alberto Alessandroni difende il titolo conquistato proprio qui a Lovere lo scorso anno. Grande voglia di fare bene anche per Ivan Risti, Mauro pera, Federico Incardona e Luca bonazzi. I primi 1900 m di nuoto vedono Marco dalla Venezia, per il Liger Team, uscire dall’acqua con 15” circa di vantaggio su Andrea Pederzollli del Cus Trento. Attardati di soli cinque ulteriori secondi Giulio Molinari e Ivan Risti si portano in T2 rispettivamente in terza e quarta posizione.
Nella frazione ciclistica Molinari ammazza la gara. Con una performance di eccellenza sui pedali che ne conferma l’ottimo stato di forma, il Carabiniere si porta in testa fin dai primissimi chilometri di frazione. Al termine della prima salita dopo 15 km di ciclismo ha già quasi due minuti di vantaggio su Alessandroni, che lo segue in seconda piazza. A poco meno di 30 km dalla fine della frazione, la rilevazione cronometrica vede Giulio Molinari in testa con quasi 5 minuti di vantaggio sul portacolori delle Fiamme Oro seguito con un minuto ulteriore di ritardo da Ivan Risti per la DDS di Settimo Milanese. Pederzolli e dalla Venezia sono rispettivamente quarto e quinto. In T2 arriva Molinari per primo, seguito a circa 5’ da Alberto Alessandroni. In terza posizione grande progressione per Federico Incardona che si porta in zona medaglie, precedendo nell’ordine Pederzolli, Risti e Dalla Venezia. La frazione podistica è una lunga passerella per il Carabiniere. Giulio Molinari raccoglie applausi e va facilmente a vincere il titolo, mentre alle sue spalle si consuma una prova appassionante e molto combattuta. Alberto Alessandroni, Campione uscente ingaggia un lungo braccio di ferro con Federico Incardona, che riesce ad avere la meglio su di lui solo negli ultimi due chilometri di gara, mettendosi al collo la medaglia d’argento.

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre Notizie

A Lovere tricolori a Molinari e Dogana

27th maggio, 2016
Podio uomini Lovere

Podio uomini Lovere

Comunicato stampa dell’organizzazione

L’edizione 2016 del Campionato Italiano di Triathlon Medio è accolta a Lovere da una giornata di sole meraviglioso e completa assenza di vento.

Le prime a partire dal pontone sono le donne con Martina Dogana per il Laser Tri Schio, Margie Santimaria per le Fiamme Oro e Marta Bernardi del Tri Evolution tra le favorite dei pronostici della vigilia. I 16° in acqua non rendono semplicissimo il nuoto, anche se il lago è completamente privo d’onda. Spingendo forte sulle proprie abilità di nuotatrice, la prima ad uscire dall’acqua è l’atleta delle Fiamme Oro Margie Santimaria. La segue a poca distanza Michela Menegon per il Val di Merse Triathlon. Un minuto e mezzo dopo si porta in T2 in terza posizione Silvia Colussi del Forhans Team. Sui pedali Margie Santimaria riesce a mantenere la leadership per 30 chilometri e poi resta vittima di una foratura che pone termine alla sua gara. Michela Menegon si porta così in testa seguita da Martina Dogana, che recupera con autorevolezza il gap accumulato nella frazione natatoria. Marta Bernardi si tiene invece saldamente in terza posizione fino al rientro in T2. La frazione podistica è un discorso a due tra la Menegon e la Dogana, con la prima che tenta di resistere al rientro progressivo e inesorabile dell’avversaria. La dogana si porta al comando al termine del quarto dei cinque giri di corsa previsti, con Marta Bernardi invece che si trova a fare i conti con un’importante crisi energetica. Sulla finish line Martina è indiscussa leader di frazione e va a vincere saldamente il Titolo Italiano di Triathlon Medio 2016.

A otto minuti di distanza dalle donne si tuffano in acqua anche i migliori atleti del ranking italiano maschile. Giulio Molinari per il Gruppo Sportivo Carabinieri, recentissimo vincitore di Challenge Rimini, è indubbiamente il più probabile candidato alla vittoria. Per le Fiamme Oro Alberto Alessandroni difende il titolo conquistato proprio qui a Lovere lo scorso anno. Grande voglia di fare bene anche per Ivan Risti, Mauro pera, Federico Incardona e Luca bonazzi. I primi 1900 m di nuoto vedono Marco dalla Venezia, per il Liger Team, uscire dall’acqua con 15” circa di vantaggio su Andrea Pederzollli del Cus Trento. Attardati di soli cinque ulteriori secondi Giulio Molinari e Ivan Risti si portano in T2 rispettivamente in terza e quarta posizione.
Nella frazione ciclistica Molinari ammazza la gara. Con una performance di eccellenza sui pedali che ne conferma l’ottimo stato di forma, il Carabiniere si porta in testa fin dai primissimi chilometri di frazione. Al termine della prima salita dopo 15 km di ciclismo ha già quasi due minuti di vantaggio su Alessandroni, che lo segue in seconda piazza. A poco meno di 30 km dalla fine della frazione, la rilevazione cronometrica vede Giulio Molinari in testa con quasi 5 minuti di vantaggio sul portacolori delle Fiamme Oro seguito con un minuto ulteriore di ritardo da Ivan Risti per la DDS di Settimo Milanese. Pederzolli e dalla Venezia sono rispettivamente quarto e quinto. In T2 arriva Molinari per primo, seguito a circa 5’ da Alberto Alessandroni. In terza posizione grande progressione per Federico Incardona che si porta in zona medaglie, precedendo nell’ordine Pederzolli, Risti e Dalla Venezia. La frazione podistica è una lunga passerella per il Carabiniere. Giulio Molinari raccoglie applausi e va facilmente a vincere il titolo, mentre alle sue spalle si consuma una prova appassionante e molto combattuta. Alberto Alessandroni, Campione uscente ingaggia un lungo braccio di ferro con Federico Incardona, che riesce ad avere la meglio su di lui solo negli ultimi due chilometri di gara, mettendosi al collo la medaglia d’argento.

By
@novellimarco
backtotop