Mute Triathlon

A Kona in scena l’ennesima farsa del “no draft”

Grupponi stile gran fondo a Kona

Oramai sta diventando una triste abitudine dei giorni post ironman, quella di trovare in rete foto a dir poco imbarazzanti , che mostrano gruppi in stile gran fondo durante la frazione ciclistica, totalmente in barba alla norma del no draft.

Anche all’indomani della finale mondiale del circuito WTC a Kona, sui social sta facendo il boom di condivisioni una foto più che eloquente su come anche la gara “regina” della WTC sia oramai arrivata ad un punto di non ritorno.

Jurgen Zack, McCormak tra gli altri, hanno parlato senza misure di gare “draft legal” e sulla situazione oramai cronica nella WTC di age group che non rispettano minimamente la regola del no draft, puntando il dito sull’eccessivo numero di atleti in gare  e sulla “manica larga” dei giudici.

Quello che fa “sorridere” è come la quasi totalità degli atleti che commenta queste foto, giura di non aver fatto mai scia e  si indigna , esternando questo malumore con toni anche accessi. Probabilmente solo una minima parte degli age group che corrono negli ironman non è sui social !!!!

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Comments are closed.

Altre Notizie

A Kona in scena l’ennesima farsa del “no draft”

16th ottobre, 2018

Grupponi stile gran fondo a Kona

Oramai sta diventando una triste abitudine dei giorni post ironman, quella di trovare in rete foto a dir poco imbarazzanti , che mostrano gruppi in stile gran fondo durante la frazione ciclistica, totalmente in barba alla norma del no draft.

Anche all’indomani della finale mondiale del circuito WTC a Kona, sui social sta facendo il boom di condivisioni una foto più che eloquente su come anche la gara “regina” della WTC sia oramai arrivata ad un punto di non ritorno.

Jurgen Zack, McCormak tra gli altri, hanno parlato senza misure di gare “draft legal” e sulla situazione oramai cronica nella WTC di age group che non rispettano minimamente la regola del no draft, puntando il dito sull’eccessivo numero di atleti in gare  e sulla “manica larga” dei giudici.

Quello che fa “sorridere” è come la quasi totalità degli atleti che commenta queste foto, giura di non aver fatto mai scia e  si indigna , esternando questo malumore con toni anche accessi. Probabilmente solo una minima parte degli age group che corrono negli ironman non è sui social !!!!

By
@novellimarco
backtotop