Mute Triathlon

World Cup Mooloolaba : continua il momento da dimenticare per gli azzurri

94 Flares Filament.io 94 Flares ×

World Cup Mooloolaba

Si è corsa questa notte in Australia a Mooloolaba la prima tappa del circuito World Cup.’

La gara su distanza sprint ha visto due atleti azzurri al via, Alessia Orla (DDS) e Daniel Hofer (Carabinieri).

Le prime a partire sono state le donne con la Orla che dopo aver addirittura condotto nella prima parte la frazione di nuoto, esce dall’acqua nel gruppetto delle primissime con la neozelandese Ackermann a entrare per prima in T1. La gara della Orla finisce di fatto qui, già nella prima transizione si accorge che le gambe non rispondono (ultimo tempo in T1 il suo) e non rimane altro che il ritiro. Esordio sfortunato quindi per la giovane torinese che ha affrontato questa trasferta oceanica a proprie spese. La gara vede trionfare la spagnola Gomez Garrido che riesce a precedere di soli 4″ la canadese Kretz, mentre più distaccata chiude il podio l’australiana Gentle.

Ecco le parole della Orla nell’immediato dopo gara:

Che posso dire? Sono molto dispiaciuta per com’è andata questa prima wc a Mooloolaba. È mia abitudine prendere le gare con il sorriso e la positività e così ho fatto anche oggi. Al suono della tromba mi sono lanciata fra le onde, delle onde belle grosse, delle quali avevo un po’ timore, dato che non avevo mai gareggiato in queste condizioni e perché durante la familiarization ho rischiato un paio di volte di morire affogata e dove ho perso anche gli occhialini da gara  Ho nuotato in testa, davanti e da sola fino alla seconda boa dopodiché mi sono accodata uscendo fra le prime. Mettendo il primo piede sulla sabbia ho iniziato ad avere delle pessime sensazioni: non spingevo, non avevo forze nelle gambe, venivo passata da ogni parte e non riuscivo a reagire, ero semplicemente morta. Stessa cosa in bici. Sono molto dispiaciuta per non essere riuscita a finire la gara ma non ne avevo, non sono stata in grado di tenere i ritmi di queste animale… Forse mi manca ancora un po’ di messa in gara, ma non potrei essere più delusa per non essere riuscita a reagire.

Le cose per i colori azzurri non sono andate molto meglio in campo maschile. Dopo un nuoto che ha visto l’australiano Kerr uscire primo dall’acqua, si è formato un gruppone in bici con tutti i migliori , tra cui Hofer. Nel finale una tentativo dii fuga con l’argentino Taccone (DDS-Deda elementi) e l’inglese Bishop  che entrano in T2 con una ventina di secondi di vantaggio sul resto del gruppo. Nella frazione finale arrivo in volata che premia il francese Hauss che la spunta sull’australiano Brittwhistle , mentre chiude al 3° posto lo spagnolo Hernandez.  Serrata la lotta per il 4° posto con bene 5 atleti racchiusi in 3″ con l’argentino dei Los Tigres Gonzalo Tellechea che conquista il 6° posto. Frazione finale da dimenticare per Daniel Hofer che paga quasi 1’36” dal vincitore e chiude mestamente in 41° posizione. Ecco le sue dichiarazioni nel dopo gara:

Avrei voluto raccontarvi una gara migliore, ma purtroppo oggi il fisico non c’era! Un nuoto difficile per le onde non ha fatto molta selezione, corsa lunghissima sulla spiaggia..dopo 6 km in bici eravamo un grande gruppo davanti, ma la mia gamba non c era! Non riuscivo a salire posizioni e capivo che non era giornata! Sceso dalla bici ho cercato di salvare il possibile, ma non andavo neanche a calci!! Risultato 41esimo!!Forse la bronchite delle settimane scorse mi ha debilitato! Sensazioni brutte, ma si guarda a settimana prossima per la seconda tappa di World Cup in Nuova Zelanda! ‪#‎staytuned‬

Dopo la debacle di Abu Dhabi arriva un’altra gara da dimenticare per gli azzurri. Le vittoria sono andate ad atleti europei per cui non regge l’alibi del ritardo di preparazione rispetto a sudemericani e oceanici.

CLASSIFICHE

 

94 Flares Twitter 3 Facebook 89 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 94 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

World Cup Mooloolaba : continua il momento da dimenticare per gli azzurri

14th marzo, 2015
94 Flares Filament.io 94 Flares ×

World Cup Mooloolaba

Si è corsa questa notte in Australia a Mooloolaba la prima tappa del circuito World Cup.’

La gara su distanza sprint ha visto due atleti azzurri al via, Alessia Orla (DDS) e Daniel Hofer (Carabinieri).

Le prime a partire sono state le donne con la Orla che dopo aver addirittura condotto nella prima parte la frazione di nuoto, esce dall’acqua nel gruppetto delle primissime con la neozelandese Ackermann a entrare per prima in T1. La gara della Orla finisce di fatto qui, già nella prima transizione si accorge che le gambe non rispondono (ultimo tempo in T1 il suo) e non rimane altro che il ritiro. Esordio sfortunato quindi per la giovane torinese che ha affrontato questa trasferta oceanica a proprie spese. La gara vede trionfare la spagnola Gomez Garrido che riesce a precedere di soli 4″ la canadese Kretz, mentre più distaccata chiude il podio l’australiana Gentle.

Ecco le parole della Orla nell’immediato dopo gara:

Che posso dire? Sono molto dispiaciuta per com’è andata questa prima wc a Mooloolaba. È mia abitudine prendere le gare con il sorriso e la positività e così ho fatto anche oggi. Al suono della tromba mi sono lanciata fra le onde, delle onde belle grosse, delle quali avevo un po’ timore, dato che non avevo mai gareggiato in queste condizioni e perché durante la familiarization ho rischiato un paio di volte di morire affogata e dove ho perso anche gli occhialini da gara  Ho nuotato in testa, davanti e da sola fino alla seconda boa dopodiché mi sono accodata uscendo fra le prime. Mettendo il primo piede sulla sabbia ho iniziato ad avere delle pessime sensazioni: non spingevo, non avevo forze nelle gambe, venivo passata da ogni parte e non riuscivo a reagire, ero semplicemente morta. Stessa cosa in bici. Sono molto dispiaciuta per non essere riuscita a finire la gara ma non ne avevo, non sono stata in grado di tenere i ritmi di queste animale… Forse mi manca ancora un po’ di messa in gara, ma non potrei essere più delusa per non essere riuscita a reagire.

Le cose per i colori azzurri non sono andate molto meglio in campo maschile. Dopo un nuoto che ha visto l’australiano Kerr uscire primo dall’acqua, si è formato un gruppone in bici con tutti i migliori , tra cui Hofer. Nel finale una tentativo dii fuga con l’argentino Taccone (DDS-Deda elementi) e l’inglese Bishop  che entrano in T2 con una ventina di secondi di vantaggio sul resto del gruppo. Nella frazione finale arrivo in volata che premia il francese Hauss che la spunta sull’australiano Brittwhistle , mentre chiude al 3° posto lo spagnolo Hernandez.  Serrata la lotta per il 4° posto con bene 5 atleti racchiusi in 3″ con l’argentino dei Los Tigres Gonzalo Tellechea che conquista il 6° posto. Frazione finale da dimenticare per Daniel Hofer che paga quasi 1’36” dal vincitore e chiude mestamente in 41° posizione. Ecco le sue dichiarazioni nel dopo gara:

Avrei voluto raccontarvi una gara migliore, ma purtroppo oggi il fisico non c’era! Un nuoto difficile per le onde non ha fatto molta selezione, corsa lunghissima sulla spiaggia..dopo 6 km in bici eravamo un grande gruppo davanti, ma la mia gamba non c era! Non riuscivo a salire posizioni e capivo che non era giornata! Sceso dalla bici ho cercato di salvare il possibile, ma non andavo neanche a calci!! Risultato 41esimo!!Forse la bronchite delle settimane scorse mi ha debilitato! Sensazioni brutte, ma si guarda a settimana prossima per la seconda tappa di World Cup in Nuova Zelanda! ‪#‎staytuned‬

Dopo la debacle di Abu Dhabi arriva un’altra gara da dimenticare per gli azzurri. Le vittoria sono andate ad atleti europei per cui non regge l’alibi del ritardo di preparazione rispetto a sudemericani e oceanici.

CLASSIFICHE

 

94 Flares Twitter 3 Facebook 89 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 94 Flares ×
By
@novellimarco
94 Flares Twitter 3 Facebook 89 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 94 Flares ×
backtotop