Mute Triathlon

Uno studio scientifico sull’eterno dibattito 26″ Vs 27.5″ Vs 29″

1 Flares Filament.io 1 Flares ×

Analisi ruote MTB

Da quando sono state lanciate sul mercato della MTB le ruote da 27.5″ prima e quelle da 29″ poi, si è aperta l’eterna diatriba su quale fosse la misura migliore , spesso si sono accostate le ruote da 29″ ad atleti di statura maggiore mentre le 2″ sembravano più indicate per atleti di statura ridotta.  A provare a dare una risposta effettuando uno studio scientifico è stata la University of Central Lancashire, situata in Preston, UK,  fondata nel 1828  e diretta dal Dottor Horward Hurst , professore titolare di sport e fisiologia dell’esercizio, autore di varie pubblicazioni, principalmente legate al ciclismo che ha discusso la sua tesi nel 2005 dal titolo “The Power Output Characteristics of Downhill Mountain Biking “.

Lo studio è stato effettuato non solo tenendo presente la grandezza della ruota della MTB, ma anche altri aspetti come il consumo di energia, la potenza generata, l’utilizzo della muscolatura e l’affaticamento dell’apparato cardio- respiratorio. Le bici utilizzate erano tutte della stessa marca, stesso modello e caratteristiche (Santa Cruz Superlight).

Lo studio è stato effettuato in un circuito  XC di 3,8 kilometri molto completo con salite corte e con difficoltà tecniche, salite lunghe, tratti tecnici ecc…, su cui sono stati effettuati parecchi giri ( 3  a testa ) con le varie biciclette da 26,27.5 y 29  analizzando in maniera indipendente i tratti in salita e in discesa .

CONCLUSIONI

  1.  Per quanto riguarda la parte fisiologica non si sono ottenute differenze significative (ci si è stancati con tutte le biciclette!) , mentre per quanto riguarda i tempi la 29″ è risultata 12 secondi più veloce della  26″ e 19 secondi più veloce della 27,5″
  2. Anche nei tratti in salita la 29″ ha staccato i migliori tempi, mentre in discesa è stata sopravanzata per pochi secondi dalla 26″, per cui non si può dire che le  29″ siano migliori nelle discese delle 26″ ne che le 26″ salgono meglio che le  29″ .  Le 29″ sono comunque risultate le più veloci nel totale , mentre le 27.5″  sono risultate le più lente in tutti i settori.
  3. Non si può affermare che le bici da  26″ siano più adeguate per ciclisti meno allenati o con meno esperienza o al contrario che ciclisti più evoluti ottengono miglioramenti con quelle da 29″. Quindi fattori come condizione fisica, eseprienza o altezza NON possono condizionare la scelta della grandezza delle ruote.
  4. Il risultato dello studio a livello muscolare ha dimostrato che i muscoli della braccia si affaticano maggiormente con una 26″  rispetto ad una 29″,aspetto da tener in considerazione per le lunghe distanze.

Ecco i video dello studio:

VIDEO 1

VIDEO 2

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 1 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Uno studio scientifico sull’eterno dibattito 26″ Vs 27.5″ Vs 29″

5th dicembre, 2015
1 Flares Filament.io 1 Flares ×

Analisi ruote MTB

Da quando sono state lanciate sul mercato della MTB le ruote da 27.5″ prima e quelle da 29″ poi, si è aperta l’eterna diatriba su quale fosse la misura migliore , spesso si sono accostate le ruote da 29″ ad atleti di statura maggiore mentre le 2″ sembravano più indicate per atleti di statura ridotta.  A provare a dare una risposta effettuando uno studio scientifico è stata la University of Central Lancashire, situata in Preston, UK,  fondata nel 1828  e diretta dal Dottor Horward Hurst , professore titolare di sport e fisiologia dell’esercizio, autore di varie pubblicazioni, principalmente legate al ciclismo che ha discusso la sua tesi nel 2005 dal titolo “The Power Output Characteristics of Downhill Mountain Biking “.

Lo studio è stato effettuato non solo tenendo presente la grandezza della ruota della MTB, ma anche altri aspetti come il consumo di energia, la potenza generata, l’utilizzo della muscolatura e l’affaticamento dell’apparato cardio- respiratorio. Le bici utilizzate erano tutte della stessa marca, stesso modello e caratteristiche (Santa Cruz Superlight).

Lo studio è stato effettuato in un circuito  XC di 3,8 kilometri molto completo con salite corte e con difficoltà tecniche, salite lunghe, tratti tecnici ecc…, su cui sono stati effettuati parecchi giri ( 3  a testa ) con le varie biciclette da 26,27.5 y 29  analizzando in maniera indipendente i tratti in salita e in discesa .

CONCLUSIONI

  1.  Per quanto riguarda la parte fisiologica non si sono ottenute differenze significative (ci si è stancati con tutte le biciclette!) , mentre per quanto riguarda i tempi la 29″ è risultata 12 secondi più veloce della  26″ e 19 secondi più veloce della 27,5″
  2. Anche nei tratti in salita la 29″ ha staccato i migliori tempi, mentre in discesa è stata sopravanzata per pochi secondi dalla 26″, per cui non si può dire che le  29″ siano migliori nelle discese delle 26″ ne che le 26″ salgono meglio che le  29″ .  Le 29″ sono comunque risultate le più veloci nel totale , mentre le 27.5″  sono risultate le più lente in tutti i settori.
  3. Non si può affermare che le bici da  26″ siano più adeguate per ciclisti meno allenati o con meno esperienza o al contrario che ciclisti più evoluti ottengono miglioramenti con quelle da 29″. Quindi fattori come condizione fisica, eseprienza o altezza NON possono condizionare la scelta della grandezza delle ruote.
  4. Il risultato dello studio a livello muscolare ha dimostrato che i muscoli della braccia si affaticano maggiormente con una 26″  rispetto ad una 29″,aspetto da tener in considerazione per le lunghe distanze.

Ecco i video dello studio:

VIDEO 1

VIDEO 2

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 1 Flares ×
By
@novellimarco
1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 1 Flares ×
backtotop