Mute Triathlon

Strepitoso week end internazionale per gli azzurri.

2 Flares Filament.io 2 Flares ×

E’ stato un week end più che positivo per i colori azzurri quello appena conclusosi.
Sabato in Giappone terzo appuntamento per la WTS con al via praticamente tutti i migliori sia in campo femminile ma soprattutto in campo maschile.
Nella gara femminile primo acuto azzurro con la Betto che conquista un ottimo 5° posto grazie ad una gara sempre davanti e ad una solida frazione finale. La gara ha salutato il ritorno alla vittoria dell’americana Jorgensen che ha preceduto la padrona di casa Ueda e la polacca Jerzyk.
In campo maschile gara mozzafiato con i due fratelli Brownlee che ricevono una dura lezione dai due spagnoli Mola e Gomez e dal sudafricano Murray. Arrivo in volata tra i due  spagnoli c0n Gomez che la spunta di un nulla sul giovane connazionale che paga forse una piccola indecisione all’ingresso del rettilineo finale, mentre Murray cede solo nel finale e chiude 3°. Appaiati i due fratelli inglesi a quasi 1′ dal vincitore in 4° e 5° posizione. Ottima la prova del giovane azzurro Andrea De Ponti (Friesian) che tira fuori dal cilindro una prova magistrale e conquista uno strepitoso 12° posto a poco più di 2′ dalla testa e protagonista nel primo gruppo dopo il ricongiungimento in testa. Attardato Andrea Secchiero (Fiamme Oro) che giunge a 4′ da Gomez.
Sempre sabato altre ottime notizie da Weert in Olanda dove Giulio Soldati (TD Rimini) ha regalato all’Italia la qualificazione di un atleta per le prossime Olimpiadi giovanili che si correranno in Cina grazie al 12° posto finale. Grande lavoro di squadra degli altri azzurri Pesavento (Padovanuoto), Micotti (Azzurra Triathlon Team), Gala (Minerva Roma) e Azzano (Cus Udine) che coprono la fuga del loro compagno di squadra Soldati nella frazione ciclistica.
Niente da fare invece in campo femminile con le azzurre lontane dalla qualificazione, la migliore è stata Pozzuoli (minerva Roma ) 28°, a seguire D’Aniello (TD Rimini)  39° , Contu (Valle D’Aosta ) 44° e Taverna (Friesian ) 46°. Nella gaa a squadre miste lontanissime le due formazioni azzurre che chiudono appaiate.
Il week end si è concluso con la European cup di Bratislava che ha regalato ai colori azzurri due podi. In campo maschile infatti Matthias Steinwandter (Carabinieri) conquista un ottimo bronzo facendo segnare il miglior parziale nella frazione podistica. Chiude al 13° posto Massimo De Ponti (Carabinieri)che paga più di tutti la giornata fredda e piovosa, 19° De Palma (Minerva Roma) , Chitti (Cus Parma) 22°, Stateff (Minerva Roma ) 30° , Barnaby (707 tri) 41°, Uccellari (Fiamme Azzurre) ancora dolorante dopo l’infortunio chiude 46° , mentre il giovane Corrà (Minerva Roma) chiude 50° al suo esordio tra gli Elite. Ritirato Luca Facchinetti (TTRavenna).
Tra le donne altro bronzo per mano di Gaia Peron (Fiamme Oro) che esce prima dall’acqua e entra nella fuga buona in bici con la compagna di nazionale Alessia Orla (DDS), mentre Veronica Signorini (Cremona Stradivari)  dopo un ottimo nuoto perde le ruote delle prime pagando più delle altre le avverse condizioni climatiche. La Orla viene squalificata a fine gara per non aver messo tutto il materiale nella sua postazione, mentre la seconda azzurra è Lisa Schanung (Bressanone) che chiude 12°, a seguire Signorini 19° e Ilaria Zane (Cus Trento) 22°.

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Strepitoso week end internazionale per gli azzurri.

19th maggio, 2014
2 Flares Filament.io 2 Flares ×

E’ stato un week end più che positivo per i colori azzurri quello appena conclusosi.
Sabato in Giappone terzo appuntamento per la WTS con al via praticamente tutti i migliori sia in campo femminile ma soprattutto in campo maschile.
Nella gara femminile primo acuto azzurro con la Betto che conquista un ottimo 5° posto grazie ad una gara sempre davanti e ad una solida frazione finale. La gara ha salutato il ritorno alla vittoria dell’americana Jorgensen che ha preceduto la padrona di casa Ueda e la polacca Jerzyk.
In campo maschile gara mozzafiato con i due fratelli Brownlee che ricevono una dura lezione dai due spagnoli Mola e Gomez e dal sudafricano Murray. Arrivo in volata tra i due  spagnoli c0n Gomez che la spunta di un nulla sul giovane connazionale che paga forse una piccola indecisione all’ingresso del rettilineo finale, mentre Murray cede solo nel finale e chiude 3°. Appaiati i due fratelli inglesi a quasi 1′ dal vincitore in 4° e 5° posizione. Ottima la prova del giovane azzurro Andrea De Ponti (Friesian) che tira fuori dal cilindro una prova magistrale e conquista uno strepitoso 12° posto a poco più di 2′ dalla testa e protagonista nel primo gruppo dopo il ricongiungimento in testa. Attardato Andrea Secchiero (Fiamme Oro) che giunge a 4′ da Gomez.
Sempre sabato altre ottime notizie da Weert in Olanda dove Giulio Soldati (TD Rimini) ha regalato all’Italia la qualificazione di un atleta per le prossime Olimpiadi giovanili che si correranno in Cina grazie al 12° posto finale. Grande lavoro di squadra degli altri azzurri Pesavento (Padovanuoto), Micotti (Azzurra Triathlon Team), Gala (Minerva Roma) e Azzano (Cus Udine) che coprono la fuga del loro compagno di squadra Soldati nella frazione ciclistica.
Niente da fare invece in campo femminile con le azzurre lontane dalla qualificazione, la migliore è stata Pozzuoli (minerva Roma ) 28°, a seguire D’Aniello (TD Rimini)  39° , Contu (Valle D’Aosta ) 44° e Taverna (Friesian ) 46°. Nella gaa a squadre miste lontanissime le due formazioni azzurre che chiudono appaiate.
Il week end si è concluso con la European cup di Bratislava che ha regalato ai colori azzurri due podi. In campo maschile infatti Matthias Steinwandter (Carabinieri) conquista un ottimo bronzo facendo segnare il miglior parziale nella frazione podistica. Chiude al 13° posto Massimo De Ponti (Carabinieri)che paga più di tutti la giornata fredda e piovosa, 19° De Palma (Minerva Roma) , Chitti (Cus Parma) 22°, Stateff (Minerva Roma ) 30° , Barnaby (707 tri) 41°, Uccellari (Fiamme Azzurre) ancora dolorante dopo l’infortunio chiude 46° , mentre il giovane Corrà (Minerva Roma) chiude 50° al suo esordio tra gli Elite. Ritirato Luca Facchinetti (TTRavenna).
Tra le donne altro bronzo per mano di Gaia Peron (Fiamme Oro) che esce prima dall’acqua e entra nella fuga buona in bici con la compagna di nazionale Alessia Orla (DDS), mentre Veronica Signorini (Cremona Stradivari)  dopo un ottimo nuoto perde le ruote delle prime pagando più delle altre le avverse condizioni climatiche. La Orla viene squalificata a fine gara per non aver messo tutto il materiale nella sua postazione, mentre la seconda azzurra è Lisa Schanung (Bressanone) che chiude 12°, a seguire Signorini 19° e Ilaria Zane (Cus Trento) 22°.

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×
By
@novellimarco
2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×
backtotop