Mute Triathlon

Ricchissimo week end di gare in Italia

1 Flares Filament.io 1 Flares ×

Anche quello appena trascorso è stato un  week end ricco di gare sul nostro stivale,  di ogni genere e in diverse regioni .
In Sardegna una due giorni che ha accontentato gli amanti del draft e del no draft con il triathlon sprint che ha visto prevalere  Yordan Martinez Zamora (Villacidro tri) di misura sul compagno di squadra Emanuele Aru con Fabio Tramonte (Tri Team Sassari) a completare il podio tra gli uomini mentre tra le donne scontato successo di Alice Capone (Tri Team Sassari) davanti alle compagne di squadra Valentina Suiu e Paola Sanna giunte nell’ordine, mentre la Domenica nel triathlon olimpico no draft  successo senza problemi per Maurizio Carta (Td Rimini) su Fabio Tramonte (Tri Team Sassari) e Ferruccio Fisichella (Triathlon Point) in campo maschile, mentre Elena Maria Mura (Tri Team Sassari) regola senza patemi Carla Atzori (Fuel Triathlon) e Federica Porcu (Sinis Oristano).
Anche a Gabicce una due giorni all’insegna dello sprint e dell’olimpico, ma questa volta tutte e due in modalità draft legal. In campo maschile il dominatore della due giorni è stato Mattia Ceccarelli (TD Rimini) che nello sprint precede Manuel Biagiotti (Friesian) e Alfio Bulgarelli (Surfing Shop) , mentre nell’olimpico ha la meglio di Alessandro Robustelli (Atletica Manara) e Matteo Perlini (TD Rimini). In campo femminile nello sprint si impone Chiara Ingletto (Firenze Tri) davanti a Emanuela Montanari (Pesaro Tri) e  Silvia Serafini (Pol. Riccione) , mentre nell’ olimpico è Sara Papais (TD Rimini) ad avere la meglio di Monica Borsari (Granarolo Bologna) e Gessica Sarti (Faenza Tri).
A Trevignano Romano è andato in scena il triathlon MTB con vittoria in campo maschile dello spagnolo Alberto Barca Trillo (Forhans) che ha preceduto Giacomo Angelini (Minerva Roma) e Luca Bertaccini (Zona Cambio), mentre tra le donne Mara Casciotti (Minerva Roma) ha regolato senza problemi Laura Silei (CDP Perugia) e Concetta Arcella (ASD Ladispoli).
A chiudere il Sabato agonistico il triathlon sprint di Oderzo che ha visto nomi di prestigio iscriversi nell’albo d’oro della manifestazione con il podio tutto monopolizzato dalla Liger Team Keyline che conquista la vittoria con Massimo Cigana davanti ai compagni di squadra Marco Della Venezia e Francesco Cauz, mentre tra le donne è Elisa Marcon (Marostica) la più veloce seguita da Annalisa Bertelle (GP Triathlon ) e Martina Balestra (Liger Team Keyline).
A Francavilla al Mare nel triathlon sprint vittoria per il giovane Daniele Toro (Nuoto Cepagatti) seguito da Mauro Marcocci (SDS) e Alessio Fatale (Roma Tri) tra gli uomini mentre la gara femminile ha visto imporsi l’altra giovanissima Rebecca Badioli ( Nuoto Loreto) che ha preceduto Paola Patricelli (Fit Program) e Francesca Mazzocchetti (tesseramento giornaliero).
A Barletta in scena un triathlon sprint con vittorie di Michele Insalata (Nadir on the road) e Francesca Galluzzo (Minerva Roma) che precedono rispettivamente Carmine Rozza (Canottieri Napoli) , Alfio Bulgarelli (Surfing Shop, già a podio il giorno prima a Gabicce) e Saetta-Sanfelice (Canottieri Napoli).
All’insegna dei giovani il podio maschile del triathlon sprint di Manerba con la prima vittoria in carriera per il giovane Marcello Ugazio (Azzurra Triathlon) che ha avuto la meglio di Jacopo Butturini (707 tri) incappato in un errore di percorso durante la frazione ciclistica quando si trovava in testa, mentre chiude il podio un altro giovanissimo (classe 1998) al suo primo bronzo tra gli assoluti, Tommaso Caprotti (TT Brianza) . In campo femminile nessuna  sorpresa con Elisa Battistoni (707 tri) che porta a casa l’ennesima vittoria in carriera precedendo Michela Tessaro (LC Bozen) e Myriam Grassi (Peperoncino).
Altra gara per gli appassionati delle ruote grasse a Punta Ala con una tremenda dimostrazione di forza e superiorità di Mattia De Paoli (Liger Team Keyline) che non lascia scampo nemmeno al  ceco Kubicek e a Fabio Guidelli (Arezzo Tri). Tra le donne ennesimo successo ed ennesima riprova che in questa specialità è forse la migliore in Italia per la sempreverde Sara Tavecchio (Cremona Stradivari) che regola Genziana Cenni (Arezzo Tri) e Greta Vettorata ( Liger Team Keyline).
A chiudere la lunga due giorni italiana uno dei grandi classici, il triathlon olimpico di Pietra Ligure dove è da registrare l’ennesima grande prestazione di questa prima parte di stagione del carabiniere novarese Giulio  Molinari. Oramai si sono sprecati gli aggettivi per le sue vittorie che a Pietra Ligure si sono arricchite con l’ennesima perla con una cavalcata solitaria chiusa  davanti a Federico Gregorio Incardona (DNF) e Bruno Pasqualini (Torino Tri) distanziati di 7′ circa. Anche tra le donne vittoria con margine ampio , il primo gradino del podio è stato infatti conquistato dalla francese Tabarant che ha distanziato di oltre 7′ Monica Cibin (Tri Novara) mentre chiude il podio a quasi 12′ Eleonora Peroncini (Cus Parma)

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 1 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Autore
By

@novellimarco

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Ricchissimo week end di gare in Italia

20th maggio, 2014
1 Flares Filament.io 1 Flares ×

Anche quello appena trascorso è stato un  week end ricco di gare sul nostro stivale,  di ogni genere e in diverse regioni .
In Sardegna una due giorni che ha accontentato gli amanti del draft e del no draft con il triathlon sprint che ha visto prevalere  Yordan Martinez Zamora (Villacidro tri) di misura sul compagno di squadra Emanuele Aru con Fabio Tramonte (Tri Team Sassari) a completare il podio tra gli uomini mentre tra le donne scontato successo di Alice Capone (Tri Team Sassari) davanti alle compagne di squadra Valentina Suiu e Paola Sanna giunte nell’ordine, mentre la Domenica nel triathlon olimpico no draft  successo senza problemi per Maurizio Carta (Td Rimini) su Fabio Tramonte (Tri Team Sassari) e Ferruccio Fisichella (Triathlon Point) in campo maschile, mentre Elena Maria Mura (Tri Team Sassari) regola senza patemi Carla Atzori (Fuel Triathlon) e Federica Porcu (Sinis Oristano).
Anche a Gabicce una due giorni all’insegna dello sprint e dell’olimpico, ma questa volta tutte e due in modalità draft legal. In campo maschile il dominatore della due giorni è stato Mattia Ceccarelli (TD Rimini) che nello sprint precede Manuel Biagiotti (Friesian) e Alfio Bulgarelli (Surfing Shop) , mentre nell’olimpico ha la meglio di Alessandro Robustelli (Atletica Manara) e Matteo Perlini (TD Rimini). In campo femminile nello sprint si impone Chiara Ingletto (Firenze Tri) davanti a Emanuela Montanari (Pesaro Tri) e  Silvia Serafini (Pol. Riccione) , mentre nell’ olimpico è Sara Papais (TD Rimini) ad avere la meglio di Monica Borsari (Granarolo Bologna) e Gessica Sarti (Faenza Tri).
A Trevignano Romano è andato in scena il triathlon MTB con vittoria in campo maschile dello spagnolo Alberto Barca Trillo (Forhans) che ha preceduto Giacomo Angelini (Minerva Roma) e Luca Bertaccini (Zona Cambio), mentre tra le donne Mara Casciotti (Minerva Roma) ha regolato senza problemi Laura Silei (CDP Perugia) e Concetta Arcella (ASD Ladispoli).
A chiudere il Sabato agonistico il triathlon sprint di Oderzo che ha visto nomi di prestigio iscriversi nell’albo d’oro della manifestazione con il podio tutto monopolizzato dalla Liger Team Keyline che conquista la vittoria con Massimo Cigana davanti ai compagni di squadra Marco Della Venezia e Francesco Cauz, mentre tra le donne è Elisa Marcon (Marostica) la più veloce seguita da Annalisa Bertelle (GP Triathlon ) e Martina Balestra (Liger Team Keyline).
A Francavilla al Mare nel triathlon sprint vittoria per il giovane Daniele Toro (Nuoto Cepagatti) seguito da Mauro Marcocci (SDS) e Alessio Fatale (Roma Tri) tra gli uomini mentre la gara femminile ha visto imporsi l’altra giovanissima Rebecca Badioli ( Nuoto Loreto) che ha preceduto Paola Patricelli (Fit Program) e Francesca Mazzocchetti (tesseramento giornaliero).
A Barletta in scena un triathlon sprint con vittorie di Michele Insalata (Nadir on the road) e Francesca Galluzzo (Minerva Roma) che precedono rispettivamente Carmine Rozza (Canottieri Napoli) , Alfio Bulgarelli (Surfing Shop, già a podio il giorno prima a Gabicce) e Saetta-Sanfelice (Canottieri Napoli).
All’insegna dei giovani il podio maschile del triathlon sprint di Manerba con la prima vittoria in carriera per il giovane Marcello Ugazio (Azzurra Triathlon) che ha avuto la meglio di Jacopo Butturini (707 tri) incappato in un errore di percorso durante la frazione ciclistica quando si trovava in testa, mentre chiude il podio un altro giovanissimo (classe 1998) al suo primo bronzo tra gli assoluti, Tommaso Caprotti (TT Brianza) . In campo femminile nessuna  sorpresa con Elisa Battistoni (707 tri) che porta a casa l’ennesima vittoria in carriera precedendo Michela Tessaro (LC Bozen) e Myriam Grassi (Peperoncino).
Altra gara per gli appassionati delle ruote grasse a Punta Ala con una tremenda dimostrazione di forza e superiorità di Mattia De Paoli (Liger Team Keyline) che non lascia scampo nemmeno al  ceco Kubicek e a Fabio Guidelli (Arezzo Tri). Tra le donne ennesimo successo ed ennesima riprova che in questa specialità è forse la migliore in Italia per la sempreverde Sara Tavecchio (Cremona Stradivari) che regola Genziana Cenni (Arezzo Tri) e Greta Vettorata ( Liger Team Keyline).
A chiudere la lunga due giorni italiana uno dei grandi classici, il triathlon olimpico di Pietra Ligure dove è da registrare l’ennesima grande prestazione di questa prima parte di stagione del carabiniere novarese Giulio  Molinari. Oramai si sono sprecati gli aggettivi per le sue vittorie che a Pietra Ligure si sono arricchite con l’ennesima perla con una cavalcata solitaria chiusa  davanti a Federico Gregorio Incardona (DNF) e Bruno Pasqualini (Torino Tri) distanziati di 7′ circa. Anche tra le donne vittoria con margine ampio , il primo gradino del podio è stato infatti conquistato dalla francese Tabarant che ha distanziato di oltre 7′ Monica Cibin (Tri Novara) mentre chiude il podio a quasi 12′ Eleonora Peroncini (Cus Parma)

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 1 Flares ×
By
@novellimarco
1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 1 Filament.io 1 Flares ×
backtotop