Mute Triathlon

Problemi alla prima edizione del Cremona Triathlon Cross Country

86 Flares Filament.io 86 Flares ×

Cremona Triathlon Cross Country

E’ andata in archivio la prima edizione del Cremona Triathlon Cross Country con parecchie pecche e problemi organizzativi.

La concomitanza con i campionati italiani di duathlon sprint di Torino ha contribuito a far registrare un basso numero di atleti al via e la giornata sfavorevole dal punto di vista atmosferico ha reso la giornata particolarmente dura.

A fare da cornice alle gare dei “grandi” anche quelle riservate ai giovani che hanno aperto la giornata.  A chiudere il programma appunto le gare riservate agli adulti con partenza in piscina e atleti suddivisi con una numerazione che non ha rispettato il rank. Durante la frazione bici i maggiori problemi, con atleti che hanno sbagliato percorso (come dichiarato onestamente anche dal vincitore maschile all’arrivo), alcuni atleti non hanno rispettato il divieto di affrontare in sella un tratto del percorso e mancavano alcune segnalazioni sul percorso. Di sicuro la giornata di pioggia non ha favorito la situazione e la zona cambio nel prato non è stata gradita da molti per via degli ovvi problemi creati dal fango.

La gara maschile ha visto prevalere Marco Mangiarotti (K3 Triathlon) che ha avuto la meglio su Stefano Davite (sai Frecce Bianche)   e Luca Molteni (Ironlario), mentre tra le donne esordio vincente sulla distanza e nella specialità di Marica Romano (GR Sport insieme) che precede agevolmente Nicole Olivari (Tri Bergamo)  e Samanta Cantoni (Pol. Galileo) .

Ecco le dichiarazioni della vincitrice della gara femminile Marica Romano:

Come inizio stagione e come prima gara ho avuto impressioni positive, considerando che la forma è ancora lontana. Sono passata da gare di un’oretta a gare da più di due ore..me l’aspettavo peggio a dire il vero anche per i nuovi chilometraggi, ma è andata bene. Le gare di cross sono più divertenti rispetto a quelle di triathlon perché c’è più tecnica di bici, più contatto con la natura e la frazione di nuoto non è quella decisiva..poi siccome sto già facendo gare di mtb sono più propensa a questo tipo di competizioni rispetto a quelle su strada. Progetti futuri: la prossima gara è il cross di Punta Ala poi ci sarà Fiastra, ma la stagione ha come obiettivo finale i mondiali a Orosei di fine Settembre. Non lascerò ad ogni modo il triathlon, affronterò infatti Perugia, Porto Sant’Elpidio e Tarzo con la maglia Gr Sport Insieme.

86 Flares Twitter 0 Facebook 83 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 86 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Problemi alla prima edizione del Cremona Triathlon Cross Country

25th marzo, 2015
86 Flares Filament.io 86 Flares ×

Cremona Triathlon Cross Country

E’ andata in archivio la prima edizione del Cremona Triathlon Cross Country con parecchie pecche e problemi organizzativi.

La concomitanza con i campionati italiani di duathlon sprint di Torino ha contribuito a far registrare un basso numero di atleti al via e la giornata sfavorevole dal punto di vista atmosferico ha reso la giornata particolarmente dura.

A fare da cornice alle gare dei “grandi” anche quelle riservate ai giovani che hanno aperto la giornata.  A chiudere il programma appunto le gare riservate agli adulti con partenza in piscina e atleti suddivisi con una numerazione che non ha rispettato il rank. Durante la frazione bici i maggiori problemi, con atleti che hanno sbagliato percorso (come dichiarato onestamente anche dal vincitore maschile all’arrivo), alcuni atleti non hanno rispettato il divieto di affrontare in sella un tratto del percorso e mancavano alcune segnalazioni sul percorso. Di sicuro la giornata di pioggia non ha favorito la situazione e la zona cambio nel prato non è stata gradita da molti per via degli ovvi problemi creati dal fango.

La gara maschile ha visto prevalere Marco Mangiarotti (K3 Triathlon) che ha avuto la meglio su Stefano Davite (sai Frecce Bianche)   e Luca Molteni (Ironlario), mentre tra le donne esordio vincente sulla distanza e nella specialità di Marica Romano (GR Sport insieme) che precede agevolmente Nicole Olivari (Tri Bergamo)  e Samanta Cantoni (Pol. Galileo) .

Ecco le dichiarazioni della vincitrice della gara femminile Marica Romano:

Come inizio stagione e come prima gara ho avuto impressioni positive, considerando che la forma è ancora lontana. Sono passata da gare di un’oretta a gare da più di due ore..me l’aspettavo peggio a dire il vero anche per i nuovi chilometraggi, ma è andata bene. Le gare di cross sono più divertenti rispetto a quelle di triathlon perché c’è più tecnica di bici, più contatto con la natura e la frazione di nuoto non è quella decisiva..poi siccome sto già facendo gare di mtb sono più propensa a questo tipo di competizioni rispetto a quelle su strada. Progetti futuri: la prossima gara è il cross di Punta Ala poi ci sarà Fiastra, ma la stagione ha come obiettivo finale i mondiali a Orosei di fine Settembre. Non lascerò ad ogni modo il triathlon, affronterò infatti Perugia, Porto Sant’Elpidio e Tarzo con la maglia Gr Sport Insieme.

86 Flares Twitter 0 Facebook 83 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 86 Flares ×
By
@novellimarco
86 Flares Twitter 0 Facebook 83 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 86 Flares ×
backtotop