Mute Triathlon

Polemiche nella finale di Coppa Italia

2 Flares Filament.io 2 Flares ×

Polemiche nella finale di Coppa Italia

Nell’ultimo week end di Settembre a Campogalliano si è conclusa ufficialmente l’attività giovanile a livello nazionale con la finale della Coppa Italia e la Coppa delle Regioni.
In aumento i numeri degli atleti al via.
Nella gara del Sabato riservata agli Junior / U23 in campo femminile sono scaturite alcune polemiche, per via delle squalifica inflitta a Luisa Iogna-Prat (Td Rimini), riammessa poi dalla giuria di appello in una faccenda dai contorni non molto chiari che analizzeremo in un prossimo articolo.

Nelle gare riservate alle due categorie maggiori vittoria in campo maschile tra gli U23 per Valerio Patanè (Cus Pro Patria Milano) che vince anche la gara assoluta, al secondo posto Stefano Rigoni (Padovanuoto) mentre chiude il podio Ferlazzo (TTS). Tra gli Junior ennesima vittoria per Marco Corrà (Minerva Roma) che precede le due sorprese di giornata, Luca Fanottoli (Azzurra  Tri Team) e Andrea Borsacchi (Canottieri Napoli). In campo femminile nessuna sorpresa, con Angelica Olmo che centra l’ennesimo trionfo di categoria davanti alla “solita” Giulia Sforza (Azzurra Tri Team) e Iogna-Prat  (Td Rimini). Nelle U23 gradino più alto del podio per Ilaria Fioravanti (Minerva Roma) che precede Sara Longoni (Cus Pro Patria Milano) e Tonti (Minerva).

Tra gli youth B gara tirata in campo maschile , dove si segnalava l’assenza di Micotti  (Azzurra Tri Team), fermo ai box da tempo per doppia frattura da stress. I primi tre sono arrivati infatti racchiusi in soli 4″ con la vittoria di quello che forse è l’atleta più talentuoso e con più margini di miglioramento dell’intero settore giovanile, Jakob Sosniok (Alta Pusteria) che ha la meglio di Nicola Azzano (Cus Udine) e Franco Pesavento (Padovanuoto). Tra le donne Michela Pozzuoli (Minerva Roma)  archivia la pratica nell’ultima frazione precedendo  nettamente Sara Moretti (Td Rimini e Anita Pantaleoni (Treviso Tri).

Nella gara Youth A Maschile vittoria per il giovane talento “figlio d’arte” del Torino Thomas Bertrandi che ha la meglio su Davide Ingrilli (CNM Milano) e Alessandro Carboni (Minerva roma) che hanno dato vita ad una fuga decisiva in bici insieme a Nizzi (DDS) e Giangolini (Friesian). In campo femminile nessuna sorpresa, con la stra favorita alla vigilia Carlotta Missaglia (Cus Pro Patria Milano) che riesce ad agganciarsi al “treno” Repetto (Virtus) centrando una fuga che gli permetterà di vincere senza problemi davanti a Mallozzi (Minerva) e D’Antino (Cremona Stradivari). Solo 5° una delle favorite alla vigilia, Crestani del Marostica.

Con questi risultati la Coppa Italia tra gli uomini la categoria U23   viene vinta da Rigoni (Padovanuoto) che per soli 2 punti precede Patanè (Cus Pro Patria Milano), negli Junior da Marco Corrà (Minerva Roma) davanti a Marcello Ugazio (Azzurra Tri Team) e Riccardo Salvino (Minerva Roma) , tra gli Youth B il migliore è Nicola Azzano (Cus Udine) che precede Franco Pesavento (Padovanuoto) e Federico Spinazzè (Silca Ultralite). La vittoria nella categoria Youth A sorride invece a  Carboni (Minerva Roma) che ha la meglio su Ingrilli (CNM Milano) mentre è 3° Nicolò Ragazzo (Padovanuoto).

Tra le donne nelle U23 solo 3 donne nella classifica finale con Fioravanti (Minerva Roma) che precede Longoni (Cus Pro Patria Milano) e Tonti (Minerva Roma). La categoria Junior non regala sorprese e vede primeggiare Olmo (Pianeta Acqua) davanti a Sforza (Azzurra tri Team) sempre 1° e 2° in tutte le tappe, mentre chiude 3°  Federica Parodi (Virtus). Youth B ad appannaggio di Pozzuoli (Minerva Roma) davanti a Moretti (TD Rimini) e Taverna (Friesian), mentre tra le Youth A  ben 3 atlete racchiuse in soli 10 punti , con Crestani (Marostica) che la spunta su Missaglia (Cus Pro Patria Milano) che grazie al miglior risultato nella finale precede D’Antino (Cremona Stradivari) giunta a pari punti.

La due giorni di gare si è chiusa come da tradizione con la Coppa Delle Regioni. Nella gara riservata agli Junior vittoria scontata per il Lazio con il blocco del Minerva Roma composto da Tamburri-Corrà-De Quarto-Salvino che prende il largo nella seconda frazione ma viene poi recuperata nella terza, ma Salvino chiude vincitore precedendo al traguardo il quartetto dell’Emilia Romagna composto da Iogna-Prat-Grenti-Saltarelli-Natari che nell’ultima frazione stacca il Piemonte con Sforza-Fanottoli-Parodi-Brossa.

Anche tra gli youth il blocco Minerva Roma  porta il Lazio alla vittoria con Pozzuoli-Gala-Mallozzi-Cattabriga che non hanno problemi a regolare il Veneto (Pantaleoni-Pesavento-Crestani-Spinazzè) e l’Emilia Romagna (Moretti-Bertoncini-Molinari-Soldati) . La Lombardia vede sfumare il podio nell’ultima frazione.

Per la prima volta si è corsa anche la gara di Coppa delle Regioni valida per la categoria Ragazzi con la scontata e comoda vittoria del Veneto con Lobba-Merlo-Pantaleoni-Spagnolo che precedono la Lombardia (Prestia-Zanlungo-Pozzi-Bruno) e  il Lazio (Terrinoni-Cattabriga-Rodolfi-Marra).

Il campionato sociale di società giovani come da pronostico è andato ampiamente al Minerva Roma che ha preceduto l’ Azzurra Tri Team che la spunta per pochi punti sul Cus Pro Patria Milano.

 

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Polemiche nella finale di Coppa Italia

9th ottobre, 2014
2 Flares Filament.io 2 Flares ×

Polemiche nella finale di Coppa Italia

Nell’ultimo week end di Settembre a Campogalliano si è conclusa ufficialmente l’attività giovanile a livello nazionale con la finale della Coppa Italia e la Coppa delle Regioni.
In aumento i numeri degli atleti al via.
Nella gara del Sabato riservata agli Junior / U23 in campo femminile sono scaturite alcune polemiche, per via delle squalifica inflitta a Luisa Iogna-Prat (Td Rimini), riammessa poi dalla giuria di appello in una faccenda dai contorni non molto chiari che analizzeremo in un prossimo articolo.

Nelle gare riservate alle due categorie maggiori vittoria in campo maschile tra gli U23 per Valerio Patanè (Cus Pro Patria Milano) che vince anche la gara assoluta, al secondo posto Stefano Rigoni (Padovanuoto) mentre chiude il podio Ferlazzo (TTS). Tra gli Junior ennesima vittoria per Marco Corrà (Minerva Roma) che precede le due sorprese di giornata, Luca Fanottoli (Azzurra  Tri Team) e Andrea Borsacchi (Canottieri Napoli). In campo femminile nessuna sorpresa, con Angelica Olmo che centra l’ennesimo trionfo di categoria davanti alla “solita” Giulia Sforza (Azzurra Tri Team) e Iogna-Prat  (Td Rimini). Nelle U23 gradino più alto del podio per Ilaria Fioravanti (Minerva Roma) che precede Sara Longoni (Cus Pro Patria Milano) e Tonti (Minerva).

Tra gli youth B gara tirata in campo maschile , dove si segnalava l’assenza di Micotti  (Azzurra Tri Team), fermo ai box da tempo per doppia frattura da stress. I primi tre sono arrivati infatti racchiusi in soli 4″ con la vittoria di quello che forse è l’atleta più talentuoso e con più margini di miglioramento dell’intero settore giovanile, Jakob Sosniok (Alta Pusteria) che ha la meglio di Nicola Azzano (Cus Udine) e Franco Pesavento (Padovanuoto). Tra le donne Michela Pozzuoli (Minerva Roma)  archivia la pratica nell’ultima frazione precedendo  nettamente Sara Moretti (Td Rimini e Anita Pantaleoni (Treviso Tri).

Nella gara Youth A Maschile vittoria per il giovane talento “figlio d’arte” del Torino Thomas Bertrandi che ha la meglio su Davide Ingrilli (CNM Milano) e Alessandro Carboni (Minerva roma) che hanno dato vita ad una fuga decisiva in bici insieme a Nizzi (DDS) e Giangolini (Friesian). In campo femminile nessuna sorpresa, con la stra favorita alla vigilia Carlotta Missaglia (Cus Pro Patria Milano) che riesce ad agganciarsi al “treno” Repetto (Virtus) centrando una fuga che gli permetterà di vincere senza problemi davanti a Mallozzi (Minerva) e D’Antino (Cremona Stradivari). Solo 5° una delle favorite alla vigilia, Crestani del Marostica.

Con questi risultati la Coppa Italia tra gli uomini la categoria U23   viene vinta da Rigoni (Padovanuoto) che per soli 2 punti precede Patanè (Cus Pro Patria Milano), negli Junior da Marco Corrà (Minerva Roma) davanti a Marcello Ugazio (Azzurra Tri Team) e Riccardo Salvino (Minerva Roma) , tra gli Youth B il migliore è Nicola Azzano (Cus Udine) che precede Franco Pesavento (Padovanuoto) e Federico Spinazzè (Silca Ultralite). La vittoria nella categoria Youth A sorride invece a  Carboni (Minerva Roma) che ha la meglio su Ingrilli (CNM Milano) mentre è 3° Nicolò Ragazzo (Padovanuoto).

Tra le donne nelle U23 solo 3 donne nella classifica finale con Fioravanti (Minerva Roma) che precede Longoni (Cus Pro Patria Milano) e Tonti (Minerva Roma). La categoria Junior non regala sorprese e vede primeggiare Olmo (Pianeta Acqua) davanti a Sforza (Azzurra tri Team) sempre 1° e 2° in tutte le tappe, mentre chiude 3°  Federica Parodi (Virtus). Youth B ad appannaggio di Pozzuoli (Minerva Roma) davanti a Moretti (TD Rimini) e Taverna (Friesian), mentre tra le Youth A  ben 3 atlete racchiuse in soli 10 punti , con Crestani (Marostica) che la spunta su Missaglia (Cus Pro Patria Milano) che grazie al miglior risultato nella finale precede D’Antino (Cremona Stradivari) giunta a pari punti.

La due giorni di gare si è chiusa come da tradizione con la Coppa Delle Regioni. Nella gara riservata agli Junior vittoria scontata per il Lazio con il blocco del Minerva Roma composto da Tamburri-Corrà-De Quarto-Salvino che prende il largo nella seconda frazione ma viene poi recuperata nella terza, ma Salvino chiude vincitore precedendo al traguardo il quartetto dell’Emilia Romagna composto da Iogna-Prat-Grenti-Saltarelli-Natari che nell’ultima frazione stacca il Piemonte con Sforza-Fanottoli-Parodi-Brossa.

Anche tra gli youth il blocco Minerva Roma  porta il Lazio alla vittoria con Pozzuoli-Gala-Mallozzi-Cattabriga che non hanno problemi a regolare il Veneto (Pantaleoni-Pesavento-Crestani-Spinazzè) e l’Emilia Romagna (Moretti-Bertoncini-Molinari-Soldati) . La Lombardia vede sfumare il podio nell’ultima frazione.

Per la prima volta si è corsa anche la gara di Coppa delle Regioni valida per la categoria Ragazzi con la scontata e comoda vittoria del Veneto con Lobba-Merlo-Pantaleoni-Spagnolo che precedono la Lombardia (Prestia-Zanlungo-Pozzi-Bruno) e  il Lazio (Terrinoni-Cattabriga-Rodolfi-Marra).

Il campionato sociale di società giovani come da pronostico è andato ampiamente al Minerva Roma che ha preceduto l’ Azzurra Tri Team che la spunta per pochi punti sul Cus Pro Patria Milano.

 

2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×
By
@novellimarco
2 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 2 Filament.io 2 Flares ×
backtotop