Mute Triathlon

Pianeta donna: 3 domande alla miglior triatleta italiana di sempre

3 Flares Filament.io 3 Flares ×

cortassa

A cura di Domenica Dominique Oliveto

Quando si parla di triathlon al femminile in Italia tutti sono concordi nel definire Nadia Cortassa la migliore atleta azzurra di sempre.

Nata a Torino il 5 Gennaio 1978 è approdata nel mondo del triathlon nel 1997 dopo aver vestito la maglia azzurra nelle nazionali giovanili di pentathlon. La sua prima squadra è stata quella del “pentathlon moderno Torino”, ma la sua consacrazione avviene con la Silca Ultralite di Treviso , prima di scrivere la storia del triathlon italiano ( e mondiale ) con le Fiamme Azzurre.

Il curriculum di Nadia non lascia dubbi:

– Diploma Olimpico (5° posto) Atene 2004

– Campionessa mondiale a squadre triathlon 2006

– Vice campionessa europea individuale 2003 – 2008

– Medaglia di Bronzo individuale campionati europei 2005-2006

– Campionessa Italiana di triathlon dal 2001 al 2007

– Quinta al mondiale triathlon 2005 – 2006

– Campionessa europea duathlon a squadre 2006

– Medaglia di bronzo campionati mondiali a squadre 2007

– Vincitrice della prova di Coppa del mondo di duathlon 2004

– Vincitore di numerose gare di Coppa Europa

A questi risultati vanno sommate numerose vittorie in campo italiano oltre che titoli anche nel duathlon.

Abbiamo posto tre domande alla campionessa torinese riferite alla sua carriera in Italia:

Qual’è stata la vittoria più bella in assoluto e perchè?

La mia vittoria più bella e stata senza dubbio il mio primo dei 7 titoli italiani di olimpico vinti . Mi ha dato la dimensione di quanto valevo e di quanto avrei potuto fare a livello internazionale
Qual’è stata la rivale che hai più temuto in Italia?
La mia rivale di sempre a livello nazionale e stata Beatrice Lanza una grande atleta e persona , adesso mamma di 2 bellissime bimbe .
Quali consigli puoi dare a chi fa triathlon e a chi vuole iniziare?
Il triathlon e uno sport unico affascinante , solo chi ha provato a praticarlo sa cosa ti possa dare da un punto di vista emotivo , terminare una gara di triathlon e davvero appagante . A chi vie iniziare dico di fare attenzione , una volta provato sarà difficile disinnamorarsene tanto facilmente !!

Un grosso saluto a Nadia e alla sua splendida famiglia e un ringraziamento per la sua disponibilità.

 

 

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×

Contribuisci al nostro lavoro diventa fan su Facebook: www.facebook.com/triathlonmania e follower su Twitter: twitter.com/trathlonMania1

Argomenti Correlati
Autore
By
@novellimarco
Posts Correlati

Commenti dei lettori


Inserisci Il Tuo Commento

Altre Notizie

Ultimi commenti

Ultimi commenti

Pianeta donna: 3 domande alla miglior triatleta italiana di sempre

27th marzo, 2015
3 Flares Filament.io 3 Flares ×

cortassa

A cura di Domenica Dominique Oliveto

Quando si parla di triathlon al femminile in Italia tutti sono concordi nel definire Nadia Cortassa la migliore atleta azzurra di sempre.

Nata a Torino il 5 Gennaio 1978 è approdata nel mondo del triathlon nel 1997 dopo aver vestito la maglia azzurra nelle nazionali giovanili di pentathlon. La sua prima squadra è stata quella del “pentathlon moderno Torino”, ma la sua consacrazione avviene con la Silca Ultralite di Treviso , prima di scrivere la storia del triathlon italiano ( e mondiale ) con le Fiamme Azzurre.

Il curriculum di Nadia non lascia dubbi:

– Diploma Olimpico (5° posto) Atene 2004

– Campionessa mondiale a squadre triathlon 2006

– Vice campionessa europea individuale 2003 – 2008

– Medaglia di Bronzo individuale campionati europei 2005-2006

– Campionessa Italiana di triathlon dal 2001 al 2007

– Quinta al mondiale triathlon 2005 – 2006

– Campionessa europea duathlon a squadre 2006

– Medaglia di bronzo campionati mondiali a squadre 2007

– Vincitrice della prova di Coppa del mondo di duathlon 2004

– Vincitore di numerose gare di Coppa Europa

A questi risultati vanno sommate numerose vittorie in campo italiano oltre che titoli anche nel duathlon.

Abbiamo posto tre domande alla campionessa torinese riferite alla sua carriera in Italia:

Qual’è stata la vittoria più bella in assoluto e perchè?

La mia vittoria più bella e stata senza dubbio il mio primo dei 7 titoli italiani di olimpico vinti . Mi ha dato la dimensione di quanto valevo e di quanto avrei potuto fare a livello internazionale
Qual’è stata la rivale che hai più temuto in Italia?
La mia rivale di sempre a livello nazionale e stata Beatrice Lanza una grande atleta e persona , adesso mamma di 2 bellissime bimbe .
Quali consigli puoi dare a chi fa triathlon e a chi vuole iniziare?
Il triathlon e uno sport unico affascinante , solo chi ha provato a praticarlo sa cosa ti possa dare da un punto di vista emotivo , terminare una gara di triathlon e davvero appagante . A chi vie iniziare dico di fare attenzione , una volta provato sarà difficile disinnamorarsene tanto facilmente !!

Un grosso saluto a Nadia e alla sua splendida famiglia e un ringraziamento per la sua disponibilità.

 

 

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×
By
@novellimarco
3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Pin It Share 0 Google+ 3 Filament.io 3 Flares ×
backtotop